Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sassari - Il governatore Christian Solinas si è rivolto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Assistiamo ad un progressivo tentativo di compressione dell'autonomia in favore di un neocentralismo”

“La realtà della Sardegna come regione a statuto speciale deve essere preservata”

Condividi la notizia:

Christian Solinas

Christian Solinas

Sassari – “Come presidente dei sardi mi appello a lei affinché possa favorire con spirito di leale collaborazione tra istituzioni il progressivo superamento delle diseguaglianze tra Sardegna e resto del Paese”.

Con queste parole Christian Solinas, governatore della Sardegna, in occasione delle celebrazioni dei dieci anni dalla scomparsa dell’ex presidente della Repubblica Francesco Cossiga, si è rivolto al capo dello stato Sergio Mattarella.

“È un obbligo della Repubblica – ha proseguito Solinas – operare per rendere attuabile un piano organico per la rinascita e lo sviluppo della Sardegna”.

“Assistiamo ad un progressivo tentativo di compressione dell’autonomia e della specialità in favore di un neocentralismo, che per primi rifiutarono i costituenti – ha concluso il governatore sardo – operando una scelta regionalista ed all’interno di questa un necessario e doveroso distinguo per quelle realtà come la Sardegna, che avevano ragioni e peculiarità storiche, geografiche, culturali e linguistiche tali da giustificarne uno statuto speciale di rango costituzionale”.


Condividi la notizia:
24 settembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR