Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio - Per i biancorossi, finiti nel girone G, match interno col Savoia - I civitonici, rimasti nel gruppo E, fanno visita alla Sinalunghese

La serie D riparte domani, Monterosi e Flaminia viaggiano separate

Condividi la notizia:

Sport - Calcio - Monterosi - Sowe

Sport – Calcio – Monterosi – Sowe

Monterosi – Riparte anche la serie D.

Lo start ufficiale del campionato d’Italia avverrà domani.

A rappresentare la Tuscia le “solite” Monterosi e Flaminia che per questa stagione, a differenza degli ultimi anni, viaggeranno separate.

I biancorossi di David D’Antoni sono infatti finiti nel girone G mentre i civitonici di Francesco Punzi sono rimasti nel gruppo E.

Per i primi l’esordio è casalingo contro il Savoia, una delle squadra più quotate del raggruppamento che nella scorsa stagione è finita seconda alle spalle del Palermo.

Debutto più semplice, almeno sulla carta, per i rossoblù, attesi dalla trasferta sul campo della Sinalunghese. I toscani sono una matricola ma da affrontare in trasferta in uno stadio a porte chiuse, ma comunque ostico.

Le partite inizieranno alle 15. A Monterosi dirigerà l’incontro Matteo Campagni di Firenze (assistenti Pio Carlo Cataneo di Foggia e Mauro Antonio De Palma di Molfetta), a Sinalunga Giorgio Di Cicco di Lanciano (assistenti Carmine Castiglione e Antonio Portella di Frattamaggiore). Prima del fischio d’inizio la Figc ha disposto l’osservanza di un minuto di raccoglimento in memoria di Daniele De Santis, l’arbitro di Can C della sezione Aia di Lecce morto a seguito di un’aggressione.


Condividi la notizia:
26 settembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR