Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Il giornale di mezzanotte - Cronaca - La cifra arriva dal piano di investimenti del governo per il triennio 2019-2021 - I lavori, tra la Tuscia e la provincia di Roma, sono legati all'ondata di maltempo del 28 e 29 ottobre 2018

Mezzo milione di euro per il taglio dei rami pericolanti sulla Roma – Civita Castellana – Viterbo

di Samuele Sansonetti
Condividi la notizia:

La ferrovia Roma - Civita Castellana - Viterbo

La ferrovia Roma – Civita Castellana – Viterbo

Rami lungo la ferrovia Roma - Civita Castellana - Viterbo

Rami lungo la ferrovia Roma – Civita Castellana – Viterbo

Viterbo – C’è anche la Tuscia nel piano di investimenti del governo per il triennio 2019-2021.

I fondi servono a finanziare gli interventi su dieci regioni colpite dal maltempo a partire da ottobre 2018: Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Toscana, Sardegna, Sicilia e Veneto, più le province autonome di Trento e Bolzano.

Tra gli interventi del 2020 nel Lazio anche uno che riguarda la provincia di Viterbo. Si tratta del taglio dei rami e delle alberature pericolanti lungo la linea ferroviaria regionale Roma – Civita Castellana – Viterbo che verrà effettuato dall’Atac, responsabile della manutenzione sulla tratta. La cifra stanziata per i lavori è di mezzo milione di euro.

Come spiegato dalla regione in uno degli ultimi bollettini, i lavori tra la Tuscia e la provincia di Roma sono legati all’ondata di maltempo del 28 e 29 ottobre 2018.

Un evento particolarmente duro quest’ultimo per il viterbese, colpito da pioggia e forti raffiche di vento che hanno procurato una grandissima serie di danni: camion e auto in corsa abbattuti, tetti di case e capannoni scoperchiati, strade, abitazioni private e stabilimenti del litorale allagate, alberi divelti e scuole chiuse in quasi tutta la provincia.

Samuele Sansonetti


Articoli sull’ondata di maltempo del 28 e 29 ottobre 2018: Corrente elettrica a singhiozzo, comignolo pericolante e cimitero chiuso… – Ospedale di Belcolle, crollano 50 metri di muro  – Montefiascone – Alberi caduti, decine gli interventi –  Orte – Il maltempo mette ko palazzetto e tensostruttura –  Bolsena – Maltempo, nove alberi caduti – Comune di Viterbo: “Maltempo, domani scuole aperte a Viterbo” – Raffiche di vento sulla Tuscia: alberi abbattuti sulle auto, tetti scoperchiati e strade chiuse – Camion rovesciato sull’Aurelia bis, volano le tegole dai tetti – Cornicioni caduti dal palazzo della Asl – Crolla albero sulla Cassia Sud – Albero sulla strada, chiusa la Teverina – Scuole chiuse, allagamenti, mareggiate e alberi crollati – Mare in burrasca a Montalto Marina, spiaggia allagata – Ramo pericolante sulla Cassia – Il grande pino mediterraneo prima si inclina e poi viene abbattuto – Due alberi caduti e qualche allagamento


Condividi la notizia:
14 settembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR