Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Pace fatta con il fisco, per la difesa evasione non più perseguibile - Il giudice si riserva

Operazione Red Zoll, Elio Marchetti chiede il proscioglimento

Condividi la notizia:

Operazione Red Zoll - Elio Marchetti all'uscita dagli uffici della stradale

Operazione Red Zoll – Elio Marchetti all’uscita dagli uffici della stradale

Viterbo – (sil.co.) – Ancora un processo per evasione fiscale sulle supercar importate dall’estero per l’imprenditore del settore auto Elio Marchetti.

È una costola dell’operazione Red Zoll, sfociata negli arresti del luglio 2014, in cui oltre a Marchetti è imputata anche la sorella Katia. Uno stralcio dell’inchiesta, finito davanti al giudice Roberto Colonnello in seguito a ulteriori accertamenti sugli anni d’imposta 2011-2013.

Nel corso dell’udienza di venerdì, i difensori Roberto Massatani e Marco Valerio Mazzatosta hanno chiesto il proscioglimento ex articolo 129 in quanro non ci sarebbero profili di natura penale, essedosi definito fino a davanti la corte di cassazione il contenzioso con l’erario.

Il giudice, sentiti i testimoni che erano stati citati, tra cui un agente del nucleo di polizia giudiziaria della stradale e una funzionaria dell’agenzia delle entrate, ha rinviato il processo al 26 febbraio, invitando il pm a non citare altri testi per quel giorno, in quanto potrebbero non dover più servire.

“Quel giorno scioglierò la riserva sulla richiesta delle difese, dopo avere studiato a fondo le carte, e qualora dovesse emergere, come sostengono le difese, che non ci sono profili penali, il processo si chiuderebbe”, ha spiegato.


Condividi la notizia:
27 settembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR