Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - La ex vicesindaco di Bassano Romano al vertice della federazione che associa le comunità che si occupano di riabilitazione psichiatrica

Paola Marchetti nuova presidente della Fenascop Lazio

Condividi la notizia:

Fenascop Lazio

Fenascop Lazio

Fenascop Lazio

Fenascop Lazio

Bassano Romano – Riceviamo e pubblichiamo – Paola Marchetti eletta presidente regionale della Fenascop, la federazione che associa le comunità che si occupano di riabilitazione psichiatrica.

Paola Marchetti, ex vicesindaco di Bassano Romano, è la nuova presidente regionale della Fenascop, la federazione delle comunità che si occupano di riabilitazione psichiatrica extraospedaliera per adulti e minori.

Insieme a lei, nel coordinamento regionale sono stati eletti Marco Mampieri, ex sindaco di Olevano Romano, che si occupa di una comunità a Paliano in provincia di Frosinone, e Silvia Olga Baglioni, che gestisce una comunità a Latina.

La Fenascop, che è una organizzazione presente sull’intero territorio nazionale, associa organizzazioni profit, no profit, associazioni di utenti e familiari, con l’obiettivo di promuovere la piena integrazione socio sanitaria del paziente con disagio psichico.

Superare, sia i rischi di sanitarizzazione del disagio psichico, sia quelli connessi alle insufficienze normative e burocratiche, che spesso rendono estremamente complicati i percorsi di integrazione, creando nuovi stereotipi e nuove dipendenze, è uno dei terreni su cui la nuova dirigenza regionale della Fenascop intende impegnarsi.

Tra i primi passi finora svolti da Paola Marchetti e dagli altri componenti del coordinamento regionale c’è stato un importante incontro alla regione Lazio, con il capo segreteria dell’assessorato alla Sanità Egidio Schiavetti, e con Carola Magni, dirigente dell’ufficio “Salute mentale, dipendenze e minori”, con i quali si è pianificata la costruzione di una relazione stabile di confronto e di scambio, che, tra le altre cose, si misuri sia con il tema delle tariffe delle prestazioni erogate, sia con quello della revisione del fabbisogno di strutture che si occupano di disagio psichico, sia, soprattutto, con la necessità di ottimizzare e rendere sempre più efficace un servizio che metta al centro le persone e la loro possibilità di integrazione, anche in vista del varo, da parte della regione stessa, del Piano di salute mentale regionale.

L’incontro in regione è stato anche l’occasione per valutare, con reciproca soddisfazione, il grande lavoro svolto dalle comunità nell’applicazione dei protocolli che hanno favorito finora il contenimento dell’emergenza Covid nelle strutture terapeutiche laziali.

Fenascop Lazio


Condividi la notizia:
15 settembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR