Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Il capo di gabinetto della regione Lazio, Albino Ruberti, alla conferenza stampa per la stagione 2020/2021 dell'Accademia nazionale di Santa Cecilia

“Risorse dall’Europa per cultura e turismo, due settori che hanno risentito della pandemia”

Condividi la notizia:

La sede della Regione Lazio

La sede della Regione Lazio

Roma – Riceviamo e pubblichiamo – “Altissimo il livello di questa stagione 2020/2021 della Accademia nazionale di Santa Cecilia, eccellenza del nostro territorio nonché istituzione fondamentale per il suo ruolo nella diffusione della cultura e della conoscenza della musica colta”. Così il capo di gabinetto della regione Lazio, Albino Ruberti, nel corso della conferenza stampa di presentazione della stagione 2020/2021 dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia.

“Un programma di pregio – ha aggiunto – che ci accompagnerà in questa fase di convivenza con il virus in attesa della Fase 3. Stiamo vivendo un progressivo ritorno alla normalità e come regione siamo convinti che questo cammino verso la normalità vada affrontato vivendo la cultura con tante attività su tutto il territorio regionale. Ringraziamo dunque l’Accademia di Santa Cecilia per l’eccellente lavoro svolto e che ci permetterà nei prossimi mesi di assistere a momenti musicali unici e imperdibili”.

Il capo di gabinetto si è poi soffermato sul sostegno della regione all’accademia nazionale. “Come regione – ha spiegato Ruberti – lavoriamo insieme a Santa Cecilia non solo per sostenere uno dei cartelloni concertistici più importanti d’Europa ma perché la cultura musicale arrivi anche fuori dalle sale della capitale. Prezioso il lavoro svolto nelle aree del sisma dove anche nel 2021 proporremo un’offerta di qualità grazie alla collaborazione con il Mibact. Un’azione che rientra in una più ampia strategia che la regione Lazio sta portando avanti a sostegno delle attività culturali come il bando pubblicato recentemente che ha messo a disposizione risorse europee per favorire la digitalizzazione delle attività di spettacolo dal vivo”.

Ruberti ha concluso il suo intervento parlando anche di nuovi fondi per il sostegno e rilancio di tutto il settore culturale. “E dalle risorse europee – ha concluso – sono in arrivo importanti novità per la programmazione 2021/2027 in cui inseriremo un asse dedicato al territorio e, di conseguenza, alla cultura e al turismo: due dei settori che maggiormente hanno risentito della pandemia. Dopo il contenimento delle difficoltà, ci prepariamo con coraggio ad affrontare una fase nuova, di sostegno e rilancio di tutto il settore culturale”.

Regione Lazio 


Condividi la notizia:
18 settembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR