Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Elezioni amministrative - Civita Castellana - Candidato col Pd, sfiora i 400 voti - Romani (Rifondazione) è il secondo - La prima della maggioranza è Simona Coletta (FdI)

È Simone Brunelli mister preferenze

di Giuseppe Ferlicca
Condividi la notizia:

Civita Castellana – Fratelli d’Italia è il primo partito.

Ma mister preferenze è nel Partito democratico.

Alle elezioni comunali a Civita Castellana, se la formazione del nuovo sindaco Luca Giampieri ha fatto il pieno, con quasi il 24%, il consigliere il cui nome è stato scritto più volte sulle schede è nel Partito democratico.

Si tratta di Simone Brunelli, consigliere comunale uscente, che è riuscito a prendere quasi 400 preferenze. Per la precisione, 392 su un totale di 1588 arrivate ai 16 candidati consiglieri Dem.

Simone Brunelli

Con questa cifra, il giovane Brunelli potrebbe diventare il consigliere anziano, quello cui tra l’altro spetta il compito di aprire la seduta inaugurale di consiglio comunale, in attesa di nominare il presidente vero e proprio. Ruolo che di solito va a un esponente di maggioranza.

Il secondo tra i più votati siederà anche lui tra i banchi dell’opposizione ed è Maurizio Romani di Rifondazione Comunista. Sono 256 le preferenze.

Simonetta Coletta

Bisogna arrivare al terzo più votato per trovare il primo consigliere di maggioranza, con Simona Coletta di Fratelli d’Italia. Hanno scritto il suo nome sulla scheda in 219.

Claudio Parroccini

Subito dopo, sempre in maggioranza il consigliere uscente e rientrante Claudio Parroccini di Forza Italia, con 208 voti, a pari merito col collega FdI Carlo Angeletti, che nella precedente consigliatura era assessore in quota Lega.

Nicoletta Tomei (Pd), invece, di preferenze ne ha prese 204. Poi si scende sotto quota duecento. C’è Marco Rossi (FdI) con 183 e nel Pd Vanessa Losurdo a quota 176, Massimiliano Carrisi (FdI) con 170.

Matteo Massaini

Il più votato nella Lega è Matteo Massaini, capogruppo uscente (154), e con uno in meno, Giulia Pieri, sempre della Lega (153).

Ha a che fare, o meglio aveva a che fare, con la Lega anche Angela Consoli. Nell’amministrazione Caprioli era assessora zona Carroccio. Candidata con FdI, ha ottenuto 140 preferenze.

Nella Lega, sopra quota 100 c’è pure l’ex capogruppo poi diventato per un breve periodo assessore, Andrea Sebastiani (110).

Il più votato nel Movimento 5 Stelle è invece, Valerio Biondi (62) e nella civica SiAmo Civita, a sostegno del sindaco Giampieri, Andrea Testarelli (68).

Quelli col maggior numero di preferenze, insieme ai candidati sindaco, entrano subito in consiglio comunale e sono, Fratelli d’Italia: Simona Coletta, Carlo Angeletti, Marco Rossi, Massimiliano Carrisi, Angela Consoli.

Lega: Matteo Massaini, Giulia Pieri, Andrea Sebastiani. Forza Italia: Claudio Parroccini, Silvia La Bella.

Partito democratico: Domenico Cancilla Midossi, Simone Brunelli, NicolettaTomei. Rifondazione comunista: Yuri Cavalieri, Maurizio Romani. Movimento 5 Stelle: Maurizio Selli.

Con la formazione della giunta, arriveranno anche i primi dei non eletti a sostituire i futuri assessori. Con un piccolo giallo da risolvere.

Fratelli d’Italia probabilmente avrà un paio d’assessori, quindi il primo dei non eletti, Gianluca Gasperini, entrerà in consiglio. Il problema si porrà col secondo dei non eletti. Sono due a pari merito. Giovanna Fortuna e Roberta Rossetti hanno preso entrambe 106 preferenze.

Quando si dice la Fortuna…

Giuseppe Ferlicca


Risultati: Civita Castellana – Giampieri sindaco, il nuovo consiglio comunale –  Blera – Mazzarella sindaco, il nuovo consiglio comunale – Bomarzo – Perniconi sindaco, il nuovo consiglio comunale – Civita Castellana, Blera e Bomarzo – Risultati definitivi

Articoli: Giampieri vince al primo turno e FdI diventa primo partito – Fusco (Lega): “Un risultato non scontato che mi riempie di soddisfazione” – Di Sorte (FI): “Cresce il numero dei nostri amministratori eletti sul territorio” – Col 50,62% Luca Giampieri è il nuovo sindaco di Civita Castellana – Articoli: Battistoni (FI): “La vittoria di Luca Giampieri dimostra che l’unità paga sempre” – Benedetti (Pd): “Complimenti a Perniconi e Mazzarella e un grande grazie a Cancilla…” – Blera: Nicola Mazzarella sindaco con il 53,41% dei voti – Bomarzo: Marco Perniconi sindaco con il 61,84% – A Civita Castellana ha votato il 64,59%, a Blera il 79,47% e a Bomarzo il 76,95% – Le liste in corsa nella Tuscia


Condividi la notizia:
24 settembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR