Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Civitavecchia - Il veicolo, che l'uomo avrebbe dovuto smaltire, non aveva neppure l'assicurazione - 40enne denunciato dalla polizia

Da 10 anni senza patente, guida la moto di un morto e ci attacca la targa di un amico

Condividi la notizia:

Polizia

Polizia

Civitavecchia -. Fermato senza patente alla guida di una moto, denunciato dalla polizia.

Un 40enne di Civitavecchia è stato denunciato dagli agenti della polizia di stato, nell’ambito dei servizi di vigilanza e controllo del territorio, per “recidiva – si legge in una nota – nella guida senza patente. L’uomo, a cui la patente era stata revocata dalla prefettura di Roma nel 2010, era stato già controllato e denunciato nel 2019”.

“Inoltre, durante il controllo – prosegue la nota -, è emerso che il proprietario del mezzo, a bordo del quale viaggiava il 40enne, era deceduto nel 2018 e gli eredi lo avevano incaricato dello smaltimento. Ma lui, poiché era ancora funzionante, aveva deciso di tenerlo e utilizzarlo. La targa invece è risultata abbinata a un motociclo che l’uomo ha dichiarato di aver ricevuto in regalo da un amico senza però aver effettuato il passaggio di proprietà”.

“Gli agenti del commissariato Civitavecchia, diretto da Paolo Guiso, hanno rintracciato – continua la nota – l’intestatario della targa che ha confermato la versione data dal conducente ai poliziotti, dichiarando però di essere all’oscuro del fatto che l’uomo avesse apposto la stessa targa a lui intestata su un altro veicolo. Dal controllo è stato inoltre verificato che né il motoveicolo né la targa risultavano coperte da assicurazione”.

Al termine degli accertamenti, il 40enne è stato denunciato a piede libero per la recidiva della guida senza patente e inoltre sanzionato per le violazioni previste dal codice della strada. Il veicolo e la targa, invece, sono stati sottoposti a sequestro e fermo amministrativo.


Condividi la notizia:
3 ottobre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR