Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Ronciglione - Riguarderanno l'ambito sociale, culturale, artistico, ambientale, formativo, la tutela dei beni comuni e altre attività di interesse generale

Al via i progetti utili alla collettività

Condividi la notizia:

Ronciglione - Il municipio

Ronciglione – Il municipio

Ronciglione – Riceviamo e pubblichiamo – Al via i progetti utili alla collettività (Puc), che coinvolgeranno i beneficiari del reddito di cittadinanza residenti nel comune di Ronciglione.

L’avvio dell’iter di attivazione è stato deliberato dalla giunta comunale in data 6 ottobre e sono già partiti i primi colloqui per l’individuazione dei destinatari da parte dei servizi sociali del comune.

I progetti (per il quali il beneficiario del RdC è tenuto a svolgere servizio per almeno otto ore settimanali, aumentabili fino a 16) devono partire dai bisogni della collettività e riguarderanno l’ambito sociale, culturale, artistico, ambientale, formativo, la tutela dei beni comuni e altre attività di interesse generale. Nell’individuazione dei soggetti da coinvolgere, si terrà conto delle competenze professionali, degli interessi e delle propensioni di ognuno.

Per l’attuazione dei Puc verrà pubblicato un avviso pubblico per la presentazione di manifestazioni di interesse da parte di enti di terzo settore – come individuati dall’articolo 4 del D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117, di progetti utili alla collettività, ai sensi del decreto ministeriale 22 ottobre 2019 – sulla base degli impegni previsti nel patto per il lavoro o nel patto per l’inclusione sociale.

Comune di Ronciglione


Condividi la notizia:
16 ottobre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR