Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - Stamani tre manifestazioni a Viterbo, Tarquinia e Monte Romano

Anche la Tuscia ricorda Norma Cossetto

Condividi la notizia:

Viterbo - La manifestazione in memoria di Norma Cossetto

Viterbo – La manifestazione in memoria di Norma Cossetto

Tarquinia - La manifestazione in memoria di Norma Cossetto

Tarquinia – La manifestazione in memoria di Norma Cossetto

Monte Romano - La manifestazione in memoria di Norma Cossetto

Monte Romano – La manifestazione in memoria di Norma Cossetto

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Anche nella Tuscia è stato ricordato il sacrificio di Norma Cossetto, la giovane studentessa istriana sequestrata, violentata e gettata in una foiba dai partigiani comunisti slavi nell’ottobre 1943.

Stamattina, sabato 3 ottobre, si sono svolti tre eventi in altrettante città, coordinati dal presidente del comitato 10 febbraio di Viterbo, Maurizio Federici e dal dirigente nazionale del sodalizio Silvano Olmi.

Alle 9,45 l’omaggio davanti al monumento ai caduti di Tarquinia, con la partecipazione dell’associazione arma aeronautica, dell’associazione nazionale paracadutisti, dell’associazione nazionale carabinieri e del consigliere comunale Alberto Riglietti.

Alle 10.30, a Monte Romano, la vice sindaca Loredana Gabrielli ha deposto un mazzo di rose al monumento ai caduti, ricordando il sacrificio di Norma Cossetto, martire per la libertà.

Infine, la cerimonia al monumento in piazza Martiri delle foibe a Viterbo, alla quale hanno partecipato una folta rappresentanza delle associazioni d’arma.

Il sindaco Giovanni Arena, assieme al presidente del C10F di  Viterbo, Maurizio Federici, dai consiglieri comunali Antonio Scardozzi e Letizia Chiatti e dal presidente di Assoarma Viterbo, Ettore Scorza, ha deposto un mazzo di fiori al monumento a Carlo Celestini e ha ricordato Norma Cossetto.

Il martirio della giovane istriana – ha detto il primo cittadino di Viterbo – testimonia come l’uomo possa giungere a livelli di bestialità inauditi. La storia di Norma Cossetto serva da monito per le future generazioni“.

La manifestazione denominata “Una rosa per Norma Cossetto”, è nata nel 2018 da un’idea di Maurizio Federici che ha sottolineato questo aspetto. “Non è un caso – ha detto Federici – che un evento ideato nella Città dei Papi porti il nome di Rosa, la patrona di Viterbo. E una rosa è la cosa più bella per omaggiare una martire della libertà come Norma Cossetto“.

“Le associazioni d’Arma sono sempre in prima fila nelle manifestazioni patriottiche – ha detto Ettore Scorza di Assoarma – sodalizi che custodiscono i valori della patria”.

Ha concluso gli interventi il dirigente nazionale del C10F, Silvano Olmi, che ha sottolineato come l’evento in memoria di Norma sia diventato internazionale. “In queste ore – ha detto Olmi – in 130 città italiane ed estere si rende omaggio a Norma Cossetto, decorata di medaglia d’oro al merito civile, della quale quest’anno si celebra anche il centenario della nascita. Il suo attaccamento ai valori dell’italianità lo difese con il sacrificio della vita”.

Le celebrazioni non terminano oggi. Infatti, Lunedì 5 ottobre, alle 16,30, a Castel Sant’Elia, in largo Caduti delle Foibe, si svolgerà una manifestazione analoga, organizzata in collaborazione con l’amministrazione comunale.

Comitato 10 febbraio – Viterbo


Condividi la notizia:
3 ottobre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR