Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Atletica leggera - Nonostante l'emergenza sanitaria gli atleti vetrallesi hanno ottenuto ottimi risultati

Atletica Vetralla, tanti successi nella stagione più difficile

Condividi la notizia:

Sport - Atletica leggera - Gli atleti dell'Atletica Vetralla

Sport – Atletica leggera – Gli atleti dell’Atletica Vetralla

Vetralla – Riceviamo e pubblichiamo – Dalla velocità con Pieragostini, D’Alesio e Masci, passando per i lanci con Aquilani, fino al mezzofondo con Aquilani e Smera, l’Atletica Vetralla sorprende per i risultati ottenuti in una stagione che ha davvero dell’incredibile.

In un anno segnato dalla pandemia, dal dolore e la malattia, in cui la distanza e l’isolamento hanno garantito la salute di ciascuno, e il poter riuscire a gareggiare sembrava un miraggio, gli atleti della piccola società del viterbese hanno saputo ancora una volta adattarsi e trovare la voglia di esserci.

Di esserci in quelle rare manifestazioni ragionali e nazionali, in cui il mondo dello sport e in particolare dell’atletica leggera si sono sottoposti a notevoli sforzi per garantire la sicurezza per la salute di tutti i partecipanti.

Gli scenari di tribune vuote e silenziose, le premiazioni isolate, i campionati nazionali divisi a più “puntate” in base alle discipline e settori, i genitori e gli accompagnatori per ore in attesa in macchina fuori dai campi gara, i Gruppi Giudici Gara e tutti i volontari pronti a garantire l’adeguato svolgimento delle manifestazioni sono momenti che difficilmente il popolo dell’atletica dimenticherà.

Alessio Pieragostini. Il ventunenne quest’anno ha ottenuto per ben 3 volte il proprio primato personale, passando dall’11.07 della stagione 2019 al 10″82 della semifinale dei Campionati Italiani di Categoria di Grosseto 2020, passando per il 10″92 corso a Roma e a Rieti e per il 10″83 della batteria degli Italiani. L’atleta ha quindi stabilito ancora una volta nei 100mt il Primato Provinciale Promesse, e riscritto quello Assoluto che apparteneva ad Omar Sacco che durava dal 1994.

Luca D’Alesio. L’Allievo quest’anno si migliora in quasi tutte le distanze della velocità. A Roma stabilisce i primati personali nei 100 e nei 400m con 11″88 e 55″67. A Rieti ottiene la sua seconda migliore prestazione con 24″62 con vento contrario di -1.7.

In realtà questa è la prestazione di maggior valore, in quanto il suo primato di 24″40 del 2019 era stato realizzato con vento favorevole di +3.9.

Elisa Masci. La capitana della squadra in questa stagione conquista il titolo nazionale di categoria, con una gara da vera dominatrice sulla distanza dei 400m ad Arezzo. Questo è il suo secondo titolo sulla distanza dopo quello del 2019 ottenuto al coperto ad Ancona. Ricordiamo che in carriera l’atleta ha ottenuto risultati di rilievo sul giro di pista in tutte le sue sfaccettature sapendolo interpretare nel miglior tempo di 55″47, nella versione con ostacoli con un primato di 1’01″59 e nella staffetta 4X400 in cui ha un primato di 3’48″37 conquistando finali e podi di categoria e medaglie soprattutto nei campionati nazionali di società, individuali assoluti e regionali assoluti.

Beatrice Aquilani. La giovanissima martellista vetrallese ha saputo ben incanalare i suoi sforzi, riuscendo a dare il meglio di se in quelle rarissime occasioni in cui ha avuto la possibilità di gareggiare. La sua è stata una crescita continua in tutta la stagione, partita con il primato di Rieti a Luglio con 23m87cm e culminata a Roma, durante la rassegna regionale Cadetti in concomitanza con il trofeo Nazionale Bravin in cui ottiene il bronzo e il nuovo primato di 25m83cm.

Lorenzo Aquilani – Si migliora ancora il mezzofondista più giovane della squadra. L’impegno lo premia, ma probabilmente non in modo totale perchè quella del 2020 è la stagione in assoluto che penalizza maggiormente il mezzofondo. Poche gare sui ritmi ricercati, pochi spazi per correre in casa durante il lock down, e poi le competizioni sono rare occasioni per il miglioramento. Ma il lavoro svolto ha comunque dato i suoi frutti. Quest’anno decide di allungare la distanza e specializzarsi nei 1500m. A Febbraio prima della pandemia stabilisce il primato nella distanza spuria dei 1000m con 2’54″01. Nella stagione estiva nei 1500 corre prima in 4’28″97 e poi nella seconda ed ultima occasione a Roma a settembre con 4’25″30, in una gara che mostra chiari segni di potenziale non espresso quest’anno.

Sergio Smera – Nessuno meglio di questo atleta ha dimostrato quanto dalla strada alla pista il passo sia breve. (In genere accade il contrario!) Sergio Smera in questa stagione prova la pista e se ne innamora. Lui che da sempre è stato una figura legata alle competizioni in strada e al trail entra in pista e nonostante una preparazione non specifica si destreggia benissimo nella distanza dei 5000m con atleti nettamente più esperti. Sul finire della stagione partecipa ai Campionati Nazionali di Categoria M45 e ottiene il diciassettesimo posto, e con un primato personale di 18’32″17 che va oltre le sue aspettative, in una gara dominata dal ex olimpionico (Atene 2004 e Pechino 2008) Nshimirimana Joachim.

Ottimi i risultati arrivano anche dai tecnici ed istruttori in attività della società. Il tecnico Giovanni Tomasicchio quest’anno ingrana ancora una volta la marcia in più che non sa scalare, correndo le semifinali alle Nazionali Assolute indoor nei 60m nell’ottimo tempo di 6″77 e diventa il nuovo primatista regionale assoluto anche in umbria.  Corre poi i Nazionali Assoluti outdoor dopo aver ottenuto uno stagionale di 10″67 nei 100m.

La saltatrice Eleonora Schertel  anche quest’anno presente ai Nazionali Assoluti Indoor ed Outdoor nel salto in alto in cui nel 2020 ottiene 1m75cm (ha un primato personale di 1m80cm).

La società quest’anno ha anche esordito con il nuovo kit da gara, che ritrae la caratteristica skyline del paese di origine della squadra, indossato sul petto con grande orgoglio da ciascun atleta del settore agonistico e amatoriale, sponsorizzato da SEI Servizi Evoluzionistici Informatici di Fabrizio Rosa.

Atletica Vetralla


Condividi la notizia:
13 ottobre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR