- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

“In aumento casi da feste e cerimonie e in Rsa e case di riposo”

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

[DTDinfo id=”adsenseinterno”]
Consiglio regionale Coronavirus - L'assessore D'Amato [3]

Consiglio regionale Coronavirus – L’assessore D’Amato

Consiglio regionale Coronavirus - Roberta Lombardi [4]

Consiglio regionale Coronavirus – Roberta Lombardi

Roma – (g.f.) – “Coronavirus, aumentano i casi da link a feste e cerimonie”. Va tenuta alta l’attenzione. Lo ricorda l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato nella seduta di consiglio straordinario sul Covid richiesta dal Movimento 5 stelle.

Convocata, come spiegato dalla capogruppo Roberta Lombardi, per fare il punto sulle azioni intraprese alla vigilia di una seconda ondata.

“Il dato di oggi – spiega D’Amato – che è in incremento, vede 10 casi derivanti da un battesimo, 4 a un matrimonio, 5 da un mercato ittico”.

Non è la scuola il motore della diffusione virale. “Rappresenta l’8% – spiega D’Amato – e si riferiscono a link extrascolastici”. Finora i casi all’interno di istituti scolastici del Lazio sono 380. preoccupa la situazione in provincia di Latina e non solo.

“Si segnala una ripresa dei link in Rsa e case di riposo. L’invito è a rispettare in modo direi ossessivo, protocolli e regole emanate”.

Non sarà un inverno facile. “Saranno 6-7 mesi impegnativi – spiega D’Amato – in cui convivere col virus, nel rispetto del distanziamento. I casi sono in aumento da 9 settimane nel nostro paese. Va tenuta grande attenzione. Non va abbassato il livello d’attenzione”. Il Lazio non fa eccezione.

Finora i casi sono 18.032 casi, di cui il 51% maschi, con un’età media di 48 anni. I morti sono stati 948, i guariti 8794 e 7472 quelli in isolamento domiciliare.

Altro tema, il vaccino antinfluenzale. D’Amato ribadisce la disponibilità delle dosi e l’obiettivo resta di vaccinare 2,4 milioni di persone. Nonostante la sentenza del Tar che ha tolto l’obbligatorietà per gli over 65.


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [5]
  • [1]
  • [2]