Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Nepi - Indignati i membri del consiglio direttivo della Contrada Santa Maria: "Un gesto vile, ignobile, ai danni del nostro paese"

Danneggiata la Madonnina del vescovado

Condividi la notizia:

Nepi - Danneggiata la Madonnina del vescovado

Nepi – Danneggiata la Madonnina del vescovado

Nepi - Danneggiata la Madonnina del vescovado

Nepi – Danneggiata la Madonnina del vescovado

Nepi - Danneggiata la Madonnina del vescovado

Nepi – Danneggiata la Madonnina del vescovado

Nepi – Danneggiata la Madonnina del vescovado di Nepi.

L’atto vandalico nella notte tra il 15 e il 16 ottobre. Indignato per il gesto il consiglio direttivo della Contrada Santa Maria.

“Un gesto vile, ignobile, ai danni del nostro paese, della nostra cultura – commenta il consiglio direttivo -. La statua della Madonna di Lourdes posizionata da decenni nel piazzale antistante l’entrata del Palazzo Vescovile di Nepi è stata danneggiata da ignoti.

Un luogo caro non solo alla nostra Contrada – proseguono dal consiglio – (ogni anno infatti, di fronte alla statua della Vergine viene celebrato il Battesimo Contradaiolo) ma anche a generazioni di nepesini, che alla fine della loro prima Comunione dal Duomo si recavano in questo piazzale per la foto di rito, tutti insieme.

Un luogo del cuore della nostra Nepi, che accoglie le richieste e le preghiere di molti; i doni e gli ex voto posati ai piedi della statua ne sono testimonianza. È triste essere spettatori di questo decadimento culturale.

A fronte di ciò – conclude il consiglio direttivo – la Contrada Santa Maria prenderà l’impegno non solo di riparare il danno subito, ma anche quello di dare dignità a questo luogo. Non si può rimanere fermi di fronte alla viltà e all’ignoranza, mai”.

 


Condividi la notizia:
18 ottobre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR