Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Corte d'assise - Morte di Maria Sestina Arcuri - Per la superconsulente della difesa il bimbo del pugile accusato di omicidio non è un teste chiave - "Tra le sue 4-5 versioni c'è anche che il padre e Sestina sono caduti insieme" - VIDEO

La criminologa Bruzzone: “Inattendibile il figlio di Landolfi, condizionato dalla madre”

di Silvana Cortignani

Condividi la notizia:

[DTDinfo id=”adsenseinterno”]
Andrea Landolfi e Maria Sestina Arcuri

Andrea Landolfi e Maria Sestina Arcuri

La criminolga Roberta Bruzzone, consulente della difesa di Landolfi

La criminolga Roberta Bruzzone, consulente della difesa di Landolfi

L'avvocato dei familiari della vittima, Vincenzo Luccisano

L’avvocato dei familiari della vittima, Vincenzo Luccisano

Serena Gasperini e Roberta Bruzzone coi familiari di Landolfi

Serena Gasperini e Roberta Bruzzone coi familiari di Landolfi

Ronciglione – La criminologa Roberta Bruzzone: “Inattendibile il figlio di Andrea Landolfi, condizionato dalla madre”. Per la superconsulente della difesa il bimbo del pugile accusato di omicidio non è un teste chiave. “Tra le sue 4-5 versioni c’è anche che il padre e Sestina sono caduti insieme”, fa notare. Anche il bimbo, insomma, avrebbe avvalorato, almeno in un caso, la tesi del rotolamento dalle scale.

Non sono stati sentiti la ex e il figlioletto di Andrea, che avrebbero dovuto testimoniare contro Landolfi, il pugile 31enne romano in carcere da oltre un anno con l’accusa di avere ucciso la fidanzata Maria Sestina Arcuri, morta dopo essere precipitata dalle scale di casa della nonna dell’imputato, a Ronciglione, la notte tra il 3 e il 4 febbraio 2019.  

E’ stata invece ascoltata per ore, nel corso di un interrogatorio fiume, che ha impegnato tutta la mattinata di ieri, la psicologa forense Daniela Viggiano, che, durante l’audizione protetta cui il piccolo è stato sottoposto il 27 febbraio 2019, quando aveva cinque anni, ha posto al piccolo le domande concordate col pm Franco Pacifici. Il bambino, come è noto, è considerato un teste chiave della procura. 

All’esame era presente anche la criminologa Roberta Bruzzone, consulente dei difensori Daniele Fabrizi e Serena Gasperini proprio su questi aspetti della vicenda.

Anche lei dovrà essere sentita davanti alla corte d’assise presieduta dal giudice Gaetano Mautone che dovrà decidere la sorte di Landolfi, il quale rischia l’ergastolo per omicidio volontario.


La criminologa Bruzzone: “Bimbo inattendibile, fornisce cinque versioni”

All’uscita dal tribunale, Roberta Bruzzone ha spiegato perché, secondo lei, il figlio di Landolfi, nel contesto dell’interrogatorio così come descritto dalla psicologa del pm, è da considerare inattendibile.

“A parte le decine e decine di errori di tipo metodologico e le affermazioni fortemente suggestive, la testimonianza è condizionata dalla figura materna, a fronte di un bambino di cinque anni che aveva già enormi difficoltà a mantenere il ricordo”, ha sottolineato. 

“Il bambino ha fornito tante versioni alternative, a seconda delle domande che gli venivano poste. Almeno 4-5 versioni diverse, tra cui la caduta di Sestina dalle scale insieme al padre. Quale versione scegliamo? Chi decide qual è la versione buona? Noi diciamo che il bambino dà 4-5 versioni di uno stesso evento. E’ attendibile? Purtroppo non potrà più essere sentito, a causa del disturbo post-traumatico da stress successivo a quell’interrogatorio”. 



La dinamica ricostruita con le figurine di cartone

A poco più di cinque anni, avrebbe incastrato il padre con le sue dichiarazioni. Al figlioletto di Landolfi, il 27 febbraio 2019, è stata data una fotografia della scala da cui è precipitata Sestina e delle sagome di cartone, delle figurine, affinché rappresentasse cosa avrebbe visto coi suoi occhi verso le due della notte tra il 3 e il 4 febbraio 2019, dopo avere trascorso la domenica pomeriggio fuori casa insieme al padre, in seguito a una lite della coppia, e avere passato la serata con Landolfi e la fidanzata, a cena in un ristorante e poi al karaoke in un pub di Ronciglione. 


“Ha mimato  il sollevamento di Sestina, ma non il lancio”

“Il bimbo all’inizio era sospettoso e guardingo. Aveva difficoltà a parlare dell’accaduto, rispondeva con delle provocazioni. Voleva la mamma vicino, per cui l’abbiamo fatta entrare nella stanzetta per le audizioni protette dei minori”, ha spiegato la psicologa Viggiano, parlando di un bimbo “autonomo, presente a se stesso, intelligente, vivace, non succube della madre”. 

“Il suo è stato un racconto sintetico, più di quello registrato in casa dalla madre. Un racconto crudo, diretto, ma corretto. Semmai ho avuto la sensazione che in casa l’argomento fosse un tabù. Pensava che il padre fosse fuori per lavoro e non sapeva che Sestina era morta, anche se credo ne avesse consapevolezza”.

“Ha detto che Sestina è stata lanciata, mimando il gesto con un peluche. Ha spiegato che Sestina non poteva aggrapparsi, non poteva fermare la caduta e che si è fatta molto, molto male. Ha mimato il gesto del sollevamento, ma senza completare l’azione di lancio“, ha proseguito la psicologa.


“Impossibili altri interrogatori, il bimbo ha avuto un blocco emotivo”

Dopo l’interrogatorio, Viggiano ha incontrato il piccolo altre volte, durante i colloqui clinici finalizzati a testarne la capacità di rendere testimonianza. 

“Ho riscontrato un blocco emotivo importante, con sofferenza, angoscia, ansia, paura del buio, stato di costante allarme, irrequietezza, sensazione di pericolo imminente, ipercontrollo, atteggiamenti difensivi”.

Impossibile per la consulente del pm sottoporlo a altri interrogatori, come ad esempio un incidente probatorio. Avrebbe avuto paura del padre: “Dopo l’audizione protetta non lo ha più cercato e non ha più chiesto di parlarci per telefono. Si è detto choccato dopo che lo aveva portato ad assistere a un incontro di pugilato, in cui lo aveva visto fare a cazzotti con un altro pugile. La madre, anche lei fragile e spaventata, non gliene ha parlato più per proteggerlo. E lui sentiva la solitudine. Ha detto che non voleva più essere interrogato”.


“Relazione malevola tra il bimbo e la madre”

Per la difesa non sono state rispettate le linee guida e i protocolli previsti nei casi di audizione protetta dei minori. L’avvocato Gasperini, inoltre, ha calcato la mano, sottolineando come la dottoressa Viggiano abbia in passato collaborato con lo psicoterapeuta Claudio Foti, direttore del centro Hansel e Gretel, finito nella bufera per i fatti di Bibbiano.

“Avrebbe dovuto fare prima i colloqui clinici e poi semmai l’audizione protetta, non il contrario. Dalla somministrazione dei test delle favole è emerso un legame disturbato e caratterizzato da intrusività con la madre. In gergo, si chiamano relazioni malevole. Il suo racconto non è stato genuino. Gli è stato suggerito che tra Sestina e il padre c’era stato un ‘problema’, gli è stato suggerito il termine ‘litigio’. E anche che i fatti ‘sono avvenuti ‘la sera’ e che sono stati al ristorante, perché lui non se lo ricordava, come molte altre cose”.


“Sestina e papà erano sempre felici”

“Sestina e papà erano sempre felici”, avrebbe detto il bimbo alla consulente della procura, che prontamente gli avrebbe chiesto se fossero arrabbiati e cosa hanno fatto mentre stavano litigando. “Solo quando lui si è risentito, lei gli ha chiesto scusa perché lui in effetti non aveva mai parlato di litigio”, ha fatto notare il difensore Gasperini alla corte d’assise, passando al setaccio le trascrizioni dell’interrogatorio.

In due ore e mezzo di audizione protetta, il racconto del bambino. Trascrizioni e filmati sono a disposizione della corte d’assise. “Il bambino, a differenza di quanto detto alla madre dai familiari del padre, dice che non stava dormendo – è tornato a dire l’avvocato dei familiari di Sestina, Vincenzo Luccisano – riguardo invece alla dinamica della caduta, parla di un ‘lancio’ di Sestina da parte del padre”. 

Il processo riprenderà il 25 novembre.

Silvana Cortignani


 – Salta l’esame del figlio di Landolfi – La madre: “Non è in grado di rendere testimonianza”


Condividi la notizia:
20 ottobre, 2020

Cade dalle scale e muore ... Gli articoli

  1. La mamma di Andrea Landolfi: "Non rispondo" - Salta anche l'interrogatorio della nonna e delle zie
  2. Omicidio Arcuri, l'accusa punta sulle donne della famiglia Landolfi
  3. "Io amo mio figlio e non credo che abbia ammazzato Maria Sestina"
  4. Morte di Sestina Arcuri, nonna Mirella testimone contro il nipote Andrea Landolfi
  5. Salta l'esame del figlio di Landolfi - La madre: "Non è in grado di rendere testimonianza"
  6. Omicidio Arcuri, tribunale blindato per il figlioletto di Andrea Landolfi
  7. Omicidio Arcuri, il figlioletto di Andrea Landolfi testimone contro il padre
  8. Omicidio Arcuri, riprende oggi il processo con la testimonianza della parrucchiera collega di Sestina
  9. Landolfi: "Sono una persona morta, non ho più anima negli occhi"
  10. Lo psichiatra: "Fittizi i quattro tentativi di suicidio di Andrea Landolfi in carcere"
  11. Omicidio Arcuri, da sciogliere il nodo del supertestimone 32enne di Ronciglione
  12. Riprende il processo per la morte di Sestina, tra i testi dell'accusa un'amica della ex di Landolfi
  13. Sestina, ricoverata in clinica, si è confidata con le parrucchiere del salone dove lavorava
  14. Omicidio Arcuri, il figlioletto di Landolfi "interrogato" dalla madre
  15. Sestina a Andrea otto ore prima della tragedia: "Questa è la nostra prima foto, sei l'amore della mia vita"
  16. In aula risuona la voce di Maria Sestina Arcuri: "Ho solo una vita e viverla così mi spaventa"
  17. Le ex fidanzate del pugile: "Andrea Landolfi quando beve diventa una belva..."
  18. Morte di Sestina, due ex fidanzate pronte a testimoniare contro Andrea Landolfi
  19. La nonna di Andrea Landolfi: "Quel sangue è di quando l'ha buttata giù"
  20. Morte di Sestina Arcuri, la scena del crimine ricostruita in 3D
  21. "Sestina ha avuto uno pneumotorace a Belcolle ed è stata intubata in rianimazione"
  22. "Incompatibili con un rotolamento dalle scale le lesioni riportate da Sestina"
  23. "Sestina aveva gli occhi aperti e respirava regolarmente, ma era incosciente"
  24. Sestina soccorsa quattro ore dopo la caduta, testimoniano operatori del 118 e sanitari di Belcolle
  25. "L'ultima serata di Andrea e Sestina? Video e testimoni raccontano una normale famigliola"
  26. Processo Landolfi, sfilano i primi testi contro il 31enne accusato dell'omicidio della fidanzata
  27. Landolfi all'avventore di un pub: "Saluta Sestina, tanto non la vedi più..."
  28. Morte di Sestina Arcuri, in aula l'audio della telefonata del fidanzato Andrea Landolfi al 118
  29. Omicidio Arcuri, saranno sentiti il 14 maggio i primi testimoni contro Andrea Landolfi
  30. Troppo in televisione, il supertestimone contro Andrea Landolfi rischia di tornare in carcere
  31. "Ci sono già le prove contro Landolfi, non c'è bisogno di un detenuto supertestimone"
  32. Lo zio di Landolfi: "La sera, quando beve, Andrea cambia"
  33. Processo al palo causa Covid, difesa al lavoro per far uscire dal carcere Andrea Landolfi
  34. Zio Rocco accusa il pugile Landolfi di omicidio ma poi gli dice: "Andrà tutto bene, ciao campione"
  35. L'ex difensore Giacomo Marini: "Conosco Cipollini, mi ha presentato lui Lanfoldi"
  36. "Voglio parlare col pm, Landolfi mi ha detto di aver buttato Maria Sestina giù per le scale"
  37. "Andrea Landolfi ha detto di avere scaraventato Maria Sestina per le scale"
  38. "La confessione di Landolfi in carcere? La procura saprà valutare i supertestimoni"
  39. "Andrea Landolfi ha confessato l'omicido di Sestina", pronti a testimoniarlo due compagni di cella
  40. "Rivelazioni importanti in carcere", spunta un supertestimone contro Andrea Landolfi
  41. Colpo di scena al processo per la morte di Sestina, Landolfi cambia nuovamente difensore
  42. Landolfi rinuncia, per il Coronavirus slitta il processo
  43. "Stop per Coronavirus del processo a Andrea Landolfi, il legale della nonna viene da Milano"
  44. La mamma di Andrea Landolfi: "Qui a Regina Coeli sta succedendo il bordello"
  45. "Scale pericolose nella Tuscia, la tragica scomparsa di Sestina non è un caso isolato"
  46. Andrea Landolfi: "Sono innocente, faremo venire fuori la verità"
  47. Morte di Sestina Arcuri, la nonna di Landolfi parte civile contro il nipote
  48. Morte di Sestina Arcuri, riprende oggi il processo a Andrea Landolfi
  49. Morte di Sestina Arcuri, si aggrava la posizione della nonna di Andrea Landolfi
  50. "Vieni a Macchiatonda e vediamo chi crepa..."
  51. La mamma di Sestina: "Non mi interessa incontrare la madre di Andrea..."
  52. "La stessa psicologa della procura dice che il figlio di Landolfi non è attendibile"
  53. "Landolfi ha ripulito casa dalle tracce di sangue e vomito lasciate da Maria Sestina"
  54. "Assassina, devi stare in galera come tuo nipote"
  55. La Cassazione: "Maria Sestina Arcuri lanciata dalle scale, non ha potuto difendersi"
  56. "Dal campione di boxe al macellaio della nonna ai superluminari, ecco i testimoni di Landolfi"
  57. "Dal giorno della tragedia, io sono morto insieme a Sestina"
  58. "Morte di Sestina Arcuri, il campione di pugilato Nino Benvenuti tra i testimoni della difesa"
  59. Landolfi incastrato dal figlioletto, Meluzzi consulente
  60. Roberta Landolfi: "Voglio abbracciare la mamma di Sestina"
  61. Andrea Landolfi: "Mio figlio è stato imbeccato per fargli dire che sono colpevole..."
  62. Andrea Landolfi dal carcere: "Non ho ucciso Sestina, sono un uomo generoso e non sono un assassino"
  63. La scala della morte di Sestina Arcuri, nella casa dei misteri…
  64. La madre di Sestina: "E' stato lui a ucciderla" - La madre di Andrea: "Volevano un bimbo"
  65. Morte di Maria Sestina, salta il processo per omicidio al fidanzato
  66. Morte di Maria Sestina Arcuri, al via il processo al fidanzato per omicidio
  67. Morte di Maria Sestina, indagata anche la nonna di Andrea Landolfi
  68. La nonna di Landolfi: "Ho raccolto io Andrea e Sestina, e lei stava bene"
  69. Sì al giudizio immediato, al via a dicembre il processo per omicidio al fidanzato di Maria Sestina
  70. "Morte di Maria Sestina, giudizio immediato per il fidanzato arrestato per omicidio"
  71. Il fidanzato di Maria Sestina Arcuri: "Fu lei a spingermi per le scale"
  72. Accusato dell'omicidio della fidanzata, Andrea Landolfi fa scena muta davanti al giudice
  73. "Andrea Landolfi potrebbe uccidere di nuovo, contro di lui non c'è solo il figlio"
  74. Landolfi a Regina Coeli in attesa dell'interrogatorio di garanzia
  75. In carcere per omicidio volontario il fidanzato di Maria Sestina Arcuri
  76. Landolfi in carcere per omicidio? Ago della bilancia la testimonianza del figlio di 5 anni
  77. Sì o no all'arresto di Andrea Landolfi, col fiato sospeso fino a domani
  78. Andrea Landolfi in carcere? Oggi si decide la sorte del fidanzato di Maria Sestina Arcuri
  79. Andrea Landolfi in carcere? Dopo l'estate la decisione della Cassazione
  80. Arresto di Landolfi, depositato il ricorso in Cassazione
  81. "Questa è l'ultima volta che vedi Maria Sestina..."
  82. "La madre e la nonna avevano paura che Landolfi potesse 'buttare di sotto' anche loro"
  83. Andrea Landolfi: "Ho lanciato Maria Sestina dalle scale"
  84. "Maria Sestina lanciata dalle scale e poi insultata"
  85. "Quello che ha detto il figlio di 5 anni di Landolfi non può valere come prova"
  86. "Il riesame dice che la nonna di Landolfi mente su tutta la linea"
  87. Sì all'arresto di Landolfi, fidanzato di Maria Sestina
  88. I testimoni: "Sestina pronta a lasciare Landolfi, quella notte voleva dormire da sola in albergo"
  89. I Ris per altre 4 ore nella casa della tragedia, sequestrati vestiti sporchi di sangue
  90. Se arriva l'arresto per Landolfi, non sarà immediato
  91. Arresto sì o no, la sorte del fidanzato di Maria Sestina è nelle mani del riesame
  92. "Siamo tranquilli"
  93. Landolfi al 118: "Stavamo giocando e siamo caduti dalle scale, ma la botta più forte l'ho presa io..."
  94. Il figlio di 5 anni di Landolfi: "Ho visto papà buttare Sestina dalle scale"
  95. Ragazza caduta dalle scale, si saprà entro fine mese se il fidanzato sarà arrestato
  96. "Maria Sestina in coma subito dopo la caduta"
  97. "Landolfi in carcere? Non ci sono elementi"
  98. La procura: "Il fidanzato ha ucciso Maria Sestina Arcuri"
  99. Ragazza caduta dalle scale, chiesto l'arresto per omicidio del fidanzato
  100. "Maria Sestina Arcuri volata giù dal pianerottolo delle scale"
  101. "Non incolpo nessuno, voglio sapere cosa è successo a mia sorella"
  102. "Tu con una figlia morta e io con un figlio in galera"
  103. "Sestina non è stata picchiata, ma potrebbe essere stata spinta"
  104. Giallo di Ronciglione, Landolfi indagato anche per omissione di soccorso
  105. "La famiglia Arcuri è distrutta, vuole verità"
  106. "Ho visto Sestina battere la testa, ma non si era fatta nulla..."
  107. "Sestina era il mio amore"
  108. "Andrea caduto dalle scale anche con la ex, ma lui non si fa mai male"
  109. "Ho finito le lacrime, ma ho tanta rabbia"
  110. La ex di Andrea Landolfi: "Mi ha picchiata, tirato i capelli e riempita di morsi"
  111. Cade dalle scale e muore, i Ris per altre cinque ore nella casa della tragedia
  112. "Andrea è ancora in condizioni di affanno psicologico"
  113. "Mio figlio era innamorato, la voleva sposare e avere un bambino da lei"
  114. I Ris tornano nella casa della tragedia, la nonna di Landolfi testimone oculare
  115. "Quei 17 gradini verso la mansarda dove Sestina è caduta..."
  116. "Mia sorella caduta dalle scale? Non ci credo"
  117. “Sestina era irriconoscibile aveva testa e un occhio gonfi"
  118. I Ris per sei ore nella casa della tragedia, sequestrata l'auto della coppia
  119. "Hanno discusso, e lei non era serena..."
  120. Femminicidio o incidente? Fondamentali Ris e autopsia
  121. I vicini: "Quella notte non abbiamo sentito niente"
  122. Donati gli organi della ragazza precipitata dalle scale
  123. Ragazza precipitata dalle scale, il fidanzato indagato per omicidio
  124. Ragazza precipita dalle scale e muore, non si esclude il femminicidio

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR