Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Consiglio comunale - Bocciati tutti gli emendamenti dell'opposizione per investire diversamente 150mila euro dell'imposta di soggiorno - No pure a un fondo per riqualificare le facciate ed eliminare i cavi a San Pellegrino

Niente museo della macchina di santa Rosa, il centrodestra preferisce le lucine di Natale

di Giuseppe Ferlicca
Condividi la notizia:

Viterbo - Giacomo Barelli in consiglio comunale

Viterbo – Giacomo Barelli in consiglio comunale

Chiara Frontini

Chiara Frontini

L'assessore Marco De Carolis in collegamento col consiglio comunale

L’assessore Marco De Carolis in collegamento col consiglio comunale

Viterbo – Niente museo della macchina di santa Rosa, il centrodestra preferisce le lucine di Natale. La favola della cicala e la formica riproposta a palazzo dei Priori.

Nel ruolo della formica l’opposizione, che lancia oltre venti proposte, sotto forma d’altrettanti emendamenti per utilizzare 150mila euro di proventi dell’imposta di soggiorno, anziché spenderli nelle prossime feste. Per le quali i soldi si possono trovare altrove, visto il non felice momento.

Con quei 150mila euro, si potevano contrarre tre mutui da due milioni di euro per altrettante opere, tra cui il museo della macchia di santa Rosa. Mutui che una volta accesi si finanziano con l’imposta e quindi non gravano sui viterbesi.

Ma la maggioranza-cicala non riesce a guardare oltre il 6 gennaio e quei soldi li vuole spendere in feste natalizie. Nonostante le critiche e nonostante il Covid. Di conseguenza, bocciati tre emendamenti presentati ieri in consiglio comunale da Alvaro Ricci (Pd) e Giacomo Barelli (Forza civica), ma sottoscritti da tutta l’opposizione, per spostare i proventi dell’imposta di soggiorno stanziati dal centrodestra nel Natale. Che ha detto no: “Senza proporre – incalza Giacomo Barelli (Forza civica) – nulla di alternativo”.

Quindi: addio ai lavori di recupero dei locali al pianoterra di palazzo dei Priori, per il museo multimediale della macchina di santa Rosa. Bye bye alla riconversione in sala di consiglio comunale della ex corte d’assiste a piazza Fontana Grande, e ciao ciao anche a recupero e restauro dei locali al piano primo del palazzo dei Priori: sala Regia, d’Ercole, sala delle Provincie, delle Bandiere, Sala Rossa e segreteria sindaco, per rendere visitabile il palazzo comunale. Con 150mila euro, interventi per due milioni di euro. 

Così come uno a uno, stroncati pure tutti gli emendamenti proposti da Viterbo 2020, da Castel d’Asso alla città delle donne, da Sant’Angelo ai Templari. Diciannove in tutto, sottoscritti da tutta la minoranza, guardavano alla promozione turistica della città.

Uno in particolare, voleva mettere i 150mila euro in un fondo a sostegno di privati per l’interramento di fili e la riqualificazione delle facciate nel centro storico. “Abbiamo seguito tutti la campagna di Tusciaweb per la necessità di riqualificare il quartiere San Pellegrino – ricorda Chiara Frontini (Viterbo 2020) – benvengano le campagne stampa che sono da stimolo, ma l’amministrazione può andare a supporto di privati che intendono riqualificare gli immobili”. Campagna condivisibile e stanziamento bocciato dal centrodestra. Le feste di Natale vincono ancora.

“Ma nessuno vietava – spiega Alvaro Ricci (Pd) – e noi non l’abbiamo mai detto, che non si dovevano organizzare iniziative per le festività. Con altri fondi e altre modalità, visto il momento”.

Fa altri conti l’assessore al Bilancio Enrico Maria Contardo. L’imposta di soggiorno è già impegnata in altre iniziative e per i prossimi anni non è garantito l’introito: “Per questo il parere della giunta è contrario”. Facendo infuriare Alvaro Ricci (Pd).

“Questa maggioranza è guidata da assessori incompetenti – incalza Ricci – se si ritiene che nei prossimi anni non incasserete 300mila euro di tassa di soggiorno, vuol dire che Contardo non crede al turismo a Viterbo. Queste proposte oltretutto puntano a incrementarlo. Certe osservazioni da un assessore al Bilancio non ce le aspettiamo”.

Due visioni della città si sono confrontate: “Noi vi proponiamo iniziative per rilanciare nel tempo la città turistica – osserva Massimo Erbetti (M5s) – l’assessore al Turismo De Carolis vuole il Natale con lucine e alberi. Di cui forse nemmeno i viterbesi, visto il momento, potranno usufruire”. La maggioranza vota compatta no a tutte le proposte. Manca il sindaco Arena.

Il centrodestra, visto che c’è, boccia pure un altro emendamento. Stavolta da 40mila euro per la promozione del turismo termale nel parco del Bullicame, in occasione dei 700 anni dalla morte di Dante. Respinto ma apprezzato: “Raccolgo l’invito a dare la giusta evidenza – spiega il sindaco Arena – a questo importante anniversario”. 

Alla fine di una seduta fiume, iniziata alle 10 di ieri mattina e conclusa alle 21,30, i soldi dell’imposta di soggiorno son rimasti dov’erano. Delibera approvata con i soli voti della maggioranza. Il centrodestra può fare festa. La città un po’ meno.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
21 ottobre, 2020

Ripartiamo da San Pellegrino ... Gli articoli

  1. "Il museo civico è abbandonato e le sue opere sono tenute male..."
  2. "Pietà e Flagellazione sono tenute male e il civico più che un museo sembra un magazzino"
  3. La torre "azzoppata" di via della Pace...
  4. "Museo civico, chiederò l'accesso agli atti per capire meglio cosa hanno fatto gli studenti di beni culturali e a che titolo"
  5. L'eterna saga dei cavi a Piazza San Carluccio che il comune ancora non ha tolto...
  6. Pianoscarano, l'erba in via dei giardini ha circondato pure Padre Pio...
  7. "Appena possibile il dipinto del '700 sarà nuovamente visibile"
  8. Il ponte Camillario rischia di scomparire e con i luoghi dove furono uccisi Ilario e Valentino
  9. Sebastiano del Piombo danneggiato e trafitto dall'incuria
  10. Topi, insetti, polvere e incuria... l'abbandono del museo civico di Viterbo
  11. Lo scandalo della facciata graffita di via Annio, violentata da tubi, incuria e abbandono
  12. "Centro storico, per risolvere i problemi di incuria e degrado ci sono soldi e strumenti, ma il comune non ha idee e non vuole farlo"
  13. "Ho ripulito la zona davanti a Santa Maria delle Fortezze, il comune venga almeno a ritirare i sacchi"
  14. Il dipinto del '700 "scomparso" sta per essere restaurato
  15. Il dipinto del '700 "scomparso" in via Saffi...
  16. Il cimitero di San Lazzaro tra monumenti e degrado
  17. L'arco dell'incuria, abbandonato a sè stesso e con le transenne che stanno lì da mesi
  18. Nella Spoon River cittadina ci sono testimoni preziosi e irripetibili
  19. Via delle Mole... dove per colpa del degrado la gente rischia di rompersi il collo
  20. "Ecco come viene tenuto in considerazione il nostro patrimonio culturale"
  21. "Salvaguardiamo la bellezza del quartiere San Pellegrino che tutto il mondo ci invidia"
  22. Il muro a piazza San Carluccio verrà ripulito per poi mettere in sicurezza i cavi...
  23. Salviamo la Spoon River della città di Viterbo
  24. E' il tempo che abbiamo speso per la nostra città a renderla così importante...
  25. Il degrado parte dal centro storico e arriva fino alle frazioni
  26. Va in malora pure la finestra di piazza del comune da cui si sono affacciati papi e primi ministri
  27. "Il sindaco pensa al quartiere medievale mentre Bagnaia rimane un territorio di serie C"
  28. "La questione del centro storico va risolta e i cavi elettrici deturpanti vanno sistemati..."
  29. Transennato anche il muro che rischia di cadere davanti alla stazione di porta Romana
  30. L'abbandono di via delle Caprarecce, tra buche e transenne che stanno lì da anni
  31. Viterbo-Amsterdam 1-0, a piazza San Carluccio cavi elettrici transennati
  32. "Abbiamo restaurato il ponte sul torrente Freddano per amore della nostra terra"
  33. A San Pellegrino? Facciamo un po' come cazzo ci pare...
  34. Sopralluogo di e-distribuzione nel quartiere medievale "per effettuare lavori sugli impianti"
  35. Fogne a cielo aperto a via Santa Maria delle Rose, in pieno centro storico
  36. I cavi elettrici di piazza San Carluccio stanno ancora lì... nonostante tutto
  37. Incredibile il sindaco Arena non è ad Amsterdam e afferma: "Indecorosi i cavi esterni che deturpano le facciate..."
  38. I cavi elettrici di piazza San Carluccio pendono ancora sulle teste delle persone
  39. Cavi elettrici a rischio a San Carluccio, ci mette mano il prefetto
  40. "Viterbo 'turistica' sotto il palazzo dei Papi"
  41. Ma se non riescono a togliere fili pericolosi o stappare un tombino, come fanno a guidare una città?
  42. Cavi elettrici a rischio e incuria a piazza San Carluccio
  43. I fili e l'incuria che strangolano via e piazza San Pellegrino...
  44. Ebbene sì, il sindaco e la sua giunta vivono ad Amsterdam...
  45. Ma il sindaco Arena e la sua giunta vivono ad Amsterdam?
  46. Il muro di fronte alla stazione dei treni di Porta Romana rischia di crollare
  47. "Ho pulito il marciapiedi davanti alla stazione di Porta Romana perché mi sono vergognato per come era tenuto"

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR