Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Coronavirus - Il commissario per l'emergenza Domenico Arcuri dopo il vertice tra governo, Regioni e Cts

“Non siamo in una fase drammatica, se gli italiani ci aiutano si evitano misure drastiche”

Condividi la notizia:

Domenico Arcuri

Domenico Arcuri

Roma – “Non siamo in una fase drammatica, se gli italiani ci aiutano si evitano misure drastiche”. É il messaggio che dà il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri che aggiunge: “Dobbiamo fare più tamponi, diventare più forti e tempestivi, e più test molecolari, soprattutto in queste settimane”. 

Il commissario Arcuri ha preso parte al vertice tra governo, Regioni e Comitato tecnico scientifico. “E’ stato un incontro molto sereno, positivo e propositivo. La seconda ondata è diversa dalla prima – spiega riferendosi alla nuova impennata di casi Covid che l’Italia sta affrontando -, ma più ci aiutano gli italiani e minore sarà la necessità di misure drastiche. Dobbiamo fare più tamponi, diventare più forti e tempestivi. Servono anche più test molecolari, soprattutto in queste settimane”.

“Insieme al ministro Boccia, al ministro Speranza ci siamo confrontati con i governatori delle regioni – ha concluso Arcuri -. Soprattutto per comprendere la dotazione di strumenti ed attrezzature che abbiamo a disposizione per fronteggiare anche questa seconda ondata. L’incontro è stato molto sereno, positivo e propositivo, così come lo era stato quello di ieri”.


Condividi la notizia:
17 ottobre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR