- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Da domani drive-in a Tarquinia e da mercoledì a Civita Castellana, quello di Viterbo da Belcolle al Riello

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Coronavirus - Postazione drive in test a Belcolle [3]

Coronavirus – Postazione drive in test a Belcolle

Tarquinia – (r.s.) – Coronavirus, anche il drive-in all’ospedale di Belcolle è in sofferenza. Lunghe attese si stanno registrando negli ultimi giorni a causa non solo dell’aumento dei contagi ma pure per le richieste di persone che provengono da fuori regione.

La criticità maggiore è comunque data dai tamponi che devono essere fatti in ambito scolastico, che ha portato a un considerevole aumento dei test da effettuare quotidianamente.

Al drive-in sulla Sammartinese nei prossimi giorni se ne aggiungeranno altri. Da domani, lunedì 12 ottobre, sarà operativo quello di Tarquinia. È stato organizzato a viale Igea, nei pressi dell’ospedale, e sarà aperto dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 14. Mercoledì è invece prevista l’apertura del terzo drive-in, quello all’ospedale Andosilla di Civita Castellana.

Nel corso della prossima settimana la postazione finora allestita a Belcolle sarà trasferita al Riello. “La nuova sede – spiega la Asl – sarà capace di accogliere un numero superiore di cittadini rispetto all’attuale allocazione”. L’orario resta sempre lo stesso: dal lunedì alla domenica, dalle 9 alle 19.

L’azienda sanitaria spiega che “l’ampliamento del servizio di drive-in nella provincia di Viterbo, e il contestuale potenziamento del personale in servizio, si è reso necessario a seguito dell’incremento sensibile degli accessi di cittadini che necessitano di sottoporsi all’esame diagnostico.

La Asl di Viterbo, alla luce delle nuove evidenze, e al fine di garantire una capacità diagnostica adeguata alle esigenze assistenziali e di sanità pubblica, ricorda ai cittadini della provincia di Viterbo che i test di diagnosi per la ricerca del virus Sars-Cov 2 devono essere eseguiti in maniera corretta e appropriata.

In particolare, l’azienda ribadisce che i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta possono prescrivere i test diagnostici per la ricerca del virus solo in caso di sospetto clinico e che il test molecolare (tampone) deve essere riservato alle persone sintomatiche, anche a rischio di sviluppare malattie gravi, a conferma di eventuali positività al test antigenico.

Il test molecolare, inoltre, in caso di contatto con persone positive al Covid 19, va programmato dai servizi aziendali e, comunque, va fatto a distanza di 4, 5 giorni dall’ultimo contatto con un cittadino positivo al Coronavirus per ridurre al minimo il rischio di esiti falsi negativi. L’azienda, i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta raccomandano al paziente di rispettare l’isolamento domiciliare in attesa del test”.


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [4]
  • [1]
  • [2]