- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

“Palestre, c’hanno levato pure la musica… c’hanno levato tutto”

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]


Viterbo – Mezzogiorno di fuoco. La protesta contro l’emergenza Covid arriva anche nel capoluogo. In modo pacifico. “C’hanno levato pure la musica, c’hanno levato tutto”. Appena arrivati in piazza si sente questo. Scandito da ragazze e ragazzi che vanno in palestra. Per lavoro e benessere fisico. Adesso, invece, palestre, centri e piscine sono chiuse. Per contrastare la diffusione del Coronavirus.

Oggi, però, questa mattina, le palestre sono in piazza. In piazza del comune a Viterbo. Per protestare contro la chiusura e tornare sul mercato. Per evitare il collasso. Cosa che significherebbe perdita dell’attività e conseguenze occupazionali. Senza poi considerare l’impatto sul benessere dei cittadini che in questi ultimi vent’anni hanno fatto delle palestre veri e propri punti di riferimento.


Viterbo - Il portavoce delle palestre Ugo Maria Bertoli [3]

Viterbo – Il portavoce delle palestre Ugo Maria Bertoli


“E’ un evento apolitico e pacifico – spiega il portavoce dei manifestanti, in tutto un centinaio, Ugo Maria Bertoli -. Cerchiamo solo di far valere i diritti dei cittadini e di chi lavora nel mondo dello sport, chiedendo la riapertura delle palestre e dei centri sportivi. La sicurezza per noi è stata prioritaria durante tutto il Covid, c’è stato un discorso molto professionale sull’igiene e non sono state riportate irregolarità. Un impegno che andrebbe premiato. E invece c’è stata una chiusura forzata e a nostro parere immotivata. Cosa che non ci sembra giusta. Siamo qui per far valere i nostri diritti e per rimanere attivi. E portare avanti il nostro lavoro, nell’interesse dei cittadini. Perché andare in palestra è motivo di benessere”.



A Viterbo le palestre sono circa 25 in tutto, diffuse sull’intero territorio comunale. “Con tantissime persone – ha precisato Bertoli – che lavorano in queste strutture”.


Viterbo - I rappresentanti delle palestre incontrano il prefetto Giovanni Bruno [5]

Viterbo – I rappresentanti delle palestre incontrano il prefetto Giovanni Bruno


I manifestanti si sono riuniti a mezzogiorno sotto il palazzo del governo in piazza dl plebiscito. Per chiedere un incontro con il prefetto Giovanni Bruno. Che li ha accolti a mezzogiorno e mezzo, scendendo poi in piazza per esprimere solidarietà e dire che porterà le istanze delle palestre direttamente al governo. “Siamo andati dal prefetto per esprimere il nostro punto di vista sulla riapertura delle palestre – ha detto Bertoli -. I danni sono stati già fatti con il precedente lockdown. Danni in termini economici, occupazionali e di benessere per i cittadini. Senza considerare l’indotto”.


Viterbo - Il prefetto Giovanni Bruno [6]

Viterbo – Il prefetto Giovanni Bruno


In piazza ci sono anche il delegato allo sport del comune di Viterbo, Matteo Achilli e altri operatori di palestre, che hanno organizzato la manifestazione. Tra loro, Renato Sini, Matteo Fiorani ed Elisabetta Frangipane. Punti di riferimento per il mondo sportivo viterbese.


Viterbo - Renato Sini [7]

Viterbo – Renato Sini


“Le nostre proposte – ha detto Sini sotto Palazzo dei priori – sono per tutta la società, per il benessere comune di tutti i cittadini. Per un popolo italiano maltrattato e bistrattato. Per aiutare il prossimo. Lo sport è salute, è vita”.


Viterbo - Matteo Fiorani [8]

Viterbo – Matteo Fiorani


“Ci sono stati i controlli e la risposta è sempre stata positiva – ha aggiunto Fiorani -. Noi promuoviamo la salute, chiudere i centri sportivi non ha senso. Ci stanno trattando come cittadini di serie C. Con questo lavoro noi ci viviamo. Non è possibile andare avanti in questa maniera”.


Viterbo - Elisabetta Frangipane [9]

Viterbo – Elisabetta Frangipane


“Non ci dobbiamo estinguere – ha sottolineato Frangipane – perché noi dobbiamo vivere e lavorare”. 


Viterbo - Il delegato comunale allo sport Matteo Achilli [10]

Viterbo – Il delegato comunale allo sport Matteo Achilli


Negativo, rispetto alla decisione del governo, anche il parere del delegato allo sport del comune di Viterbo Matteo Achilli. “Non troviamo il nesso di questa chiusura – ha detto il consigliere comunale – Tante persone e società hanno fatto investimenti e non esiste nessuna palestra risultata problematica con il Covid”. 

Daniele Camilli


Multimedia: Fotogallery: Palestre in piazza del comune [11] – Video: La manifestazione [12]


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [13]
  • [1]
  • [2]