Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Civitavecchia - Si prefigge di sviluppare la formazione sulla logistica portuale e le risorse professionali adatte alle esigenze del settore per rafforzare l'occupazione dei giovani

E’ partito ufficialmente il progetto “Youth employment in the ports of the Mediterranean”

Condividi la notizia:

Civitavecchia - Il porto

Civitavecchia – Il porto

Civitavecchia – Riceviamo e pubblichiamo – E’ partito ufficialmente il progetto “Youth employment in the ports of the Mediterranean” (“Yep-Med”), cofinanziato dallo strumento delle politiche di vicinato dell’Ue (Eni Cbc Med) e guidato dalla Escola Europea in cui l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale è l’unico partner italiano presente.

Premiato lo scorso 25 aprile per un valore di quasi tre milioni di euro, il progetto si prefigge di sviluppare la formazione sulla logistica portuale e le risorse professionali adatte alle esigenze del settore per rafforzare l’occupazione dei giovani.

Yep-Med mira, inoltre, ad aumentare e migliorare le opportunità di occupazione locale attraverso la creazione di veri e propri programmi di doppio apprendimento con inserimento lavorativo, rafforzando il ruolo delle Pmi che operano negli ecosistemi portuali per la futura creazione di posti di lavoro. 

Il 7 e 8 ottobre, il progetto ha preso formalmente il via, riunendo oltre alla Escola Europea – Intermodal Transport e ai Porti di Roma e del Lazio, i presidenti delle Autorità Portuali Barcellona, Marsiglia, Valencia, Tunisi, Damietta e Aqaba, la Camera di Commercio di Beirut e altri insigni rappresentanti delle aziende partner e gli stakeholders in un evento internazionale organizzato in videoconferenza. 

Il  7 ottobre, i presidenti delle Autorità partecipanti hanno fornito le proprie analisi e prospettive sui settori della logistica e dei trasporti nella regione. La seconda giornata della conferenza è stata, invece, dedicata agli incontri tra i diversi partner per gettare le basi di lavoro dei prossimi mesi, che vedranno i partecipanti impegnati per circa tre anni. 

“Le attività previste dal progetto “Yep-Med” vanno nella stessa direzione del lavoro svolto negli ultimi anni in collaborazione con la Escola Europea, la cui posizione di capofila del progetto è, per noi, una garanzia. Con Yep-Med continua il nostro percorso che mira alla promozione dell’intermodalità, della sostenibilità e delle Autostrade del Mare, nella prospettiva di attivare nuovi collegamenti commerciali con i Paesi del Nord Africa. Come AdSP siamo impegnati anche con l’Associazione MEDPorts, della quale ho l’onore di essere Vicepresidente e che è stata costituita circa due anni fa proprio con l’obiettivo di una migliore integrazione della cooperazione tra i porti del Nord e del Sud del Mediterraneo. E Yep-Med, che si colloca perfettamente all’interno di questi obiettivi, consentirà al porto di Civitavecchia di rafforzare le relazioni con i porti della Tunisia e dell’Egitto anche in vista della realizzazione di nuove linee commerciali”, ha dichiarato il Presidente dell’AdSP, Francesco Maria di Majo. 

Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale
Porti di Roma e del Lazio


Condividi la notizia:
9 ottobre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR