Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Piacenza - L'opera si trovava nella Galleria d'arte moderna della città, dove finalmente torna dopo tutto questo tempo

Ritrovato il “Ritratto di signora” di Klimt, era stato rubato 22 anni fa

Condividi la notizia:

Il "Ritratto di signora" di Gustav Klimt

Il “Ritratto di signora” di Gustav Klimt

Piacenza – Il “Ritratto di signora” del pittore viennese Gustav Klimt era stato rubato nel 1997 dalla Galleria d’arte moderna Ricci Oddi di Piacenza. Dopo 22 anni di ricerche, l’opera è stata ritrovata lo scorso 10 dicembre all’interno di un sacco nero in una nicchia del cortile della Galleria.

Gli autori di questo furto sono due 66enni piacentini che si sarebbero autoaccusati nel momento della restituzione. A partire dalla fine di novembre, sarà possibile contemplare l’opera di Klimt nel luogo in cui è stata rubata, custodita in una teca di sicurezza. 

Il cda della Galleria coglie l’occasione per festeggiare questo grande evento, promuovendo il “Progetto Klimt” ancora in allestimento. La mostra durerà dal 28 novembre 2020 fino al 28 marzo 2021 con un progetto biennale formato da quattro mostre, fino ad ottobre 2022, nell’anno in cui si celebreranno i 160 anni della nascita del pittore austriaco.

L’obbiettivo di questa mostra, oltre che celebrare il ritrovo dell’opera sparita, è quello di valorizzare la Galleria d’arte moderna Ricci Oddi di Piacenza, considerato uno dei musei più importanti d’Italia, ma poco conosciuto.


Condividi la notizia:
15 ottobre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR