Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Civitavecchia - Lo annuncia l'assessore D'Amato che aggiunge: "Inaccettabile speculare sulla pandemia"

“Truffa tamponi falsi, se vera l’operatrice sanitaria sarà licenziata”

Condividi la notizia:

Coronavirus, i tamponi per il test

Coronavirus, i tamponi per il test

Civitavecchia – Riceviamo e pubblichiamo – In merito all’inchiesta sulla truffa dei tamponi falsi a domicilio la Asl Roma 4 informa che le indagini si sono svolte con la massima collaborazione tra l’azienda sanitaria e i carabinieri.

La denuncia è partita proprio dalla stessa azienda sanitaria appena è venuta a conoscenza del referto falso, e subito la Asl si è messa a disposizione per collaborare con le forze dell’ordine per permettere di individuare i colpevoli. L’ospedale San Paolo è estraneo ai fatti della vicenda, trattandosi di un caso isolato che sarà trattato secondo i termini di legge.

“Se il fatto sarà acclarato l’operatrice sanitaria sarà licenziata. E’ un fatto inaccettabile speculare sulla pandemia. Massima collaborazione con i carabinieri e la magistratura” ha commentato l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.


Condividi la notizia:
6 ottobre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR