Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Reggio Calabria - Arrestati due uomini di 24 e 32 anni

Beccati con 17 chili di cocaina e 5 milioni di euro sotterrati in bidoni in giardino

Condividi la notizia:

Reggio Calabria - Gli arresti dei carabinieri

Reggio Calabria – Gli arresti dei carabinieri

Reggio Calabria – Due arresti, 17 chili di cocaina nascosti all’interno di un’auto e 5 milioni di euro in contanti interrati in giardino.

È il risultato di un controllo alla circolazione stradale eseguito dai carabinieri ad Ardore Marina, in provincia di Reggio Calabria. Nella notte tra il 26 e il 27 novembre, due uomini di 24 e 32 anni sono stati fermati a un posto di blocco perché alla guida di due autovetture, mentre procedevano stranamente accodati.

Il nervosismo dei due avrebbe spinto i militari dell’arma a perquisire i mezzi e all’interno del veicolo del 24enne, nascosti in un doppiofondo del vano porta oggetti, avrebbero trovato 17 chili di cocaina, suddivisa in quindici confezioni sigillate.

La perquisizione è stata estesa alle loro abitazioni e a casa del 32enne, i carabinieri della compagnia di Locri, supportati dai carabinieri dello squadrone eliportato cacciatori “Calabria”, avrebbero trovato sei bidoni in plastica, interrati nel giardino e occultati sotto materiale di risulta. All’interno c’erano 5 milioni di euro in contanti: banconote di vario taglio poste sottovuoto in buste di plastica termosaldate.

I due sono stati quindi arrestati e accompagnati in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria. È stata avvertita la procura di Locri che ha avviato le indagini. Vista la quantità di droga e di denaro trovati, gli investigatori non escludono che ci sia il coinvolgimento delle famiglie di ‘Ndrangheta del territorio. Coinvolgimento che, se confermato, comporterebbe il trasferimento dell’indagine alla direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria. 


Condividi la notizia:
28 novembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR