Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Barbarano Romano - Una rete di siti archeologici viterbesi verranno inseriti in un percorso

Arriva il Tuscia digital ArcheoPark

Condividi la notizia:

[DTDinfo id=”adsenseinterno”]

Barbarano Romano - Parco Marturanum

Barbarano Romano – Parco Marturanum

Barbarano Romano – Il comune di Barbarano Romano e il parco regionale Marturanum insieme al capofila comune di Bagnoregio e alla compagine che include gli imprenditori Vergati e Stelliferi, ha consegnato il progetto esecutivo, per un finanziamento di 1,5 milioni di euro, per la realizzazione del Tuscia digital ArcheoPark, una rete di siti archeologici di altissimo prestigio inseriti in un percorso che parte da Civita di Bagnoregio ed accompagna i visitatori attraverso il territorio offrendo una fruizione dei siti innovativa e supportata con le più moderne tecnologie.

Una realtà originale e pionieristica non soltanto per il territorio dell’Etruria meridionale ma anche per quello nazionale, quella che il team di progettisti, coordinato dal project manager Sergio Pregagnoli, noto archeologo e profondo conoscitore del territorio e delle sue inesauribili potenzialità, puntano a realizzare.

Il progetto, già finanziato dalla regione Lazio per la fase 1 con un importo di 75 mila euro nell’ambito del bando “Ricerca e sviluppo di tecnologie per la valorizzazione del patrimonio culturale” del Dtc – distretto tecnologico per i beni e le attività culturali del Lazio, è in attesa dell’ultimo step, la valutazione della commissione che ne stanzierebbe il finanziamento, e coinvolge per il momento sette luoghi della cultura: il museo geologico e delle frane di Civita di Bagnoregio, il sito preistorico con i resti dell’elefante antico di Castel Cellesi, il sito con le antiche fornaci romane di Vetriolo, l’antica città di Ferento, le necropoli etrusche rupestri di Norchia e quelle di San Giuliano nel parco regionale Marturanum ed il museo archeologico di Barbarano Romano.

Altre immancabili perle della storia del territorio sono già pronte per essere inserite nel percorso non appena il parco verrà realizzato, con l’obiettivo di creare una rete capillare ed inclusiva, che consenta finalmente di far circolare i flussi sempre crescenti di visitatori anche al di fuori dei maggiori attrattori turistici.

Comune di Barbarano Romano


Condividi la notizia:
17 novembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR