Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Passaggio di consegne dall'Arabia Saudita all'Italia della presidenza del gruppo - Il premier: "I pilastri del nostro programma sono persone, pianeta e prosperità"

Conte al G20: “Costruire un futuro migliore è possibile solo se lavoreremo insieme”

Condividi la notizia:

[DTDinfo id=”adsenseinterno”]

L'intervento in videoconferenza di Conte al G20

L’intervento in videoconferenza di Conte al G20

Roma – “Costruire un futuro migliore è possibile solo se lavoreremo tutti insieme, uniti in una comunità globale di intenti forgiata su uno spirito di cooperazione e di solidarietà. Se c’è una lezione che abbiamo imparato molto chiaramente in questi ultimi mesi è che nessun paese può vincere da solo le sfide globali”. Così il premier Giuseppe Conte al margine della videoconferenza del G20, che ha segnato il passaggio di consegna della presidenza del gruppo dei paesi industrializzati dall’Arabia Saudita all’Italia.

Al centro del vertice del G20 la questione pandemia e vaccini. Il gruppo dei paesi industrializzati si è infatti impegnato a finanziare un’equa distribuzione dei vaccini, delle cure e dei test per il Covid-19 in modo che tale che i paesi più poveri non siano tagliati fuori.

“L’Italia è pronta ad assumere la presidenza del G20 il 1 dicembre, inaugurando un nuovo anno di lavoro – ha affermato il premier Conte nel suo intervento finale -. Siamo consapevoli della portata della nostra responsabilità e della difficoltà del nostro compito, ma vogliamo che la nostra presidenza sia inclusiva, efficace e ambiziosa nell’obiettivo di rispondere adeguatamente alle principali sfide del nostro tempo. Metteremo in campo tutto il nostro impegno, tutta la nostra riconosciuta capacità di dialogo”.

“La risposta sanitaria e socioeconomica alla pandemia continuerà ad essere in cima alla nostra agenda per mantenere alto l’impegno della comunità internazionale nella risposta al Covid-19. Ci impegneremo ad affrontare le principali sfide legate all’emergenza sanitaria con particolare riferimento all’accesso universale ed equo ai vaccini e al rafforzamento dei sistemi sanitari”. 

“Allo stesso tempo, la presidenza italiana intende guardare oltre l’emergenza. Vogliamo promuovere una ripresa sostenibile, inclusiva, resiliente. La nostra intenzione è mettere in atto tutte le misure necessarie per una ricostruzione quanto più solida ed efficace promuovendo una società più equa, un pianeta più pulito e sano e un ambiente economico più prospero per noi e per i nostri figli”.

“Abbiamo molto chiare l’esigenza di ricostruire la fiducia tra le generazioni. Per questo motivo abbiamo deciso di incentrare il nostro programma di lavoro su tre pilastri: persone, pianeta e prosperità. Per sviluppare un mondo più sicuro e sostenibile dobbiamo innanzitutto ristabilire l’equilibrio tra le persone e la natura. Su questa base potremo sostenere la ripresa economica anche sostenendo l’empowerment femminile, affrontare la povertà e le disuguaglianze vecchie e nuove per non lasciare indietro nessuno, favorire la transizione energetica, combattere i cambiamenti climatici, sfruttare le immense opportunità fornite dalla digitalizzazione e rafforzare il sistema commerciale globale”

“Costruire un futuro migliore è possibile solo se lavoreremo tutti insieme, uniti in una comunità globale di intenti forgiata su uno spirito di cooperazione e di solidarietà. Se c’è una lezione che abbiamo imparato molto chiaramente in questi ultimi mesi è che nessun paese può vincere da solo le sfide globali. Questa pandemia ha messo a nudo qualsiasi velleità di poter riuscire da soli. Nel mondo di oggi, così interconnesso e interdipendente, il multilateralismo non è una tra le varie opzioni a disposizione, è l’unica scelta sostenibile”.


Condividi la notizia:
22 novembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR