Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - Per Alvaro Ricci (Pd) tempo e occasioni persi per la città in un momento di bisogno - La variazione di bilancio sarà approvata l'ultimo giorno utile, il 30

“Da febbraio l’amministrazione poteva investire 7 milioni di euro”

di Giuseppe Ferlicca
Condividi la notizia:

Viterbo - Alvaro Ricci

Viterbo – Alvaro Ricci

Viterbo – Variazione di bilancio nell’ultimo giorno utile. Sarà discussa in consiglio comunale il 30 novembre e il centrodestra, per timore che la seduta possa saltare, ha deciso di convocarla in seconda, quando si abbassa il numero di consiglieri presenti affinché la riunione sia valida.

Inizialmente era stata fissata per il 26, ma oggi non erano pronti, così la capigruppo ha deciso di andare avanti di quattro giorni.

Giorno più giorno meno ormai fa poca differenza. I mesi, invece la differenza l’avrebbero fatta eccome. Alvaro Ricci, capogruppo Pd, ha perso la voce per ricordarlo alla maggioranza.

La variazione vale due milioni di euro in progetti per la città, che potevano essere utilizzati già a inizio anno. Invece si arriva all’ultimo. Col rischio che restino inutilizzati.

“Come dico da tempo – spiega Ricci – si poteva applicare a febbraio-marzo, adesso si arriva all’ultimo giorno utile e pure in seconda convocazione”.

In un momento non facile, come quello dell’emergenza Covid, milioni di euro a disposizione potevano fare la differenza.

“Hanno sottratto investimenti – continua Ricci – per sette milioni di euro. Oltre ai due dell’avanzo, ci sono i cinque con la variazione al bilancio di previsione, applicati venti giorni fa”.

Le possibilità che siano spesi tutti sono scarse, potrebbero andare in avanzo. Di nuovo.

“Ci si lamentava che non arrivavano soldi, mentre il comune li aveva. Sette milioni e li ha tenuti nel cassetto. Questo il punto vero”.

La variazione arriva all’ultimo minuto e la maggioranza non si fida di se stessa. Avendo messo insieme variazione ed equilibri di bilancio, il termine è perentorio. Non si può arrivare a dicembre.

Quindi, la soluzione è stata di convocare una seduta sabato prossimo alle 15,30 e poi in seconda, se dovesse mancare il numero legale, lunedì. Un po’ come accade per le assemblee condominiali. Mentre il 10 dicembre sarà la volta del consiglio comunale sui lavori pubblici, quello saltato per l’assenza dell’assessora Laura Allegrini.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
26 novembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR