Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Imola - L'uomo è stato denunciato per occultamento di cadavere

La figlia si suicida e il padre conserva il corpo nella vasca da bagno per oltre un mese

Condividi la notizia:

Carabinieri

Carabinieri

Imola – La figlia si suicida e il padre conserva il corpo nella vasca da bagno per più di un mese. 77enne denunciato per occultamento di cadavere. 

E’ accaduto a Imola, in provincia di Bologna. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, la vittima si sarebbe suicidata una quarantina di giorni fa a causa di “gravissimo disagio sociale” che stava vivendo. Il padre l’avrebbe nascosta per tutto questo tempo perché, stando a quanto riferisce Tgcom24, “non se la sentiva di perderla per sempre”.

La macabra scoperta è stata fatta martedì 3 novembre dai carabinieri, allertati da un uomo che avrebbe detto di essere preoccupato per la cugina. Giunti nell’appartamento, i militari avrebbero ritrovato il cadavere della donna disteso nella vasca da bagno e sigillato con un telone di plastica. Accanto alla finestra un ventilatore, installato per espellere i gas corporei della defunta, in avanzato stato di putrefazione.

Dai primi accertamenti, la donna si sarebbe tolta la vita a causa di una situazione di grave disagio. Il padre 77enne, che si occupava di accudirla, avrebbe poi deciso di nascondere il cadavere. L’appartamento è stato sequestrato dai carabinieri del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Imola.


Condividi la notizia:
4 novembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR