Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Amsterdam - Nessun allentamento prima di metà dicembre - Il governo vieta i fuochi d'artifici per Capodanno: "Troppo rischiosi, non carichiamo gli ospedali"

In lockdown parziale da metà ottobre, calano i contagi in Olanda

Condividi la notizia:

[DTDinfo id=”adsenseinterno”]

Amsterdam – (b.b.) – Oltre 460mila casi di Coronavirus totali in Olanda dall’inizio della pandemia, con un picco di nuovi contagi giornalieri registrato a cavallo tra fine ottobre e inizio novembre. Ora, stando ai dati diffusi dall’Organizzazione mondiale della sanità, la curva si starebbe piegando, anche se più lentamente rispetto alla prima ondata: negli ultimi sette giorni la flessione si è attestata su un -7,91 per cento.

Segnali positivi, frutto delle restrizioni che il governo ha adottato a partire dallo scorso 14 ottobre. Un lockdown soft che prevede la chiusura di bar, ristoranti e coffee shop; il divieto di vendita di alcolici e cannabis dalle 20 alle 7. Sono inoltre proibiti gli assembramenti superiori alle 4 persone, sia fuori che dentro casa e la mascherina è obbligatoria nei locali pubblici. 

“Farà male ma è l’unica soluzione, dobbiamo essere più rigidi”, aveva dichiarato il premier Mark Rutte, alla vigilia della parziale chiusura del paese. 


I dati Covid-19 in Olanda diffusi dall’Organizzazione mondiale della sanità

Dati Covid Olanda - Oms


Ora la media dei nuovi casi giornalieri in Olanda si attesta su circa 5mila contagi. Numeri ben lontani da quelli registrati a inizio novembre, quando il paese si è trovato a fare i conti con il picco della seconda ondata dell’epidemia da Covid-19.

“Se il numero di contagi continuerà a calare ci sarà maggior spazio di manovra per allentare le misure” ha detto il ministro della Salute Hugo De Jonge, ma non prima di metà dicembre. All’inizio del prossimo mese, sarà più chiaro cosa si potrà e cosa non si potrà fare. “Quest’anno in particolare – ha poi spiegato, riferendosi al Natale e alle imminenti festività – è necessaria un’attenzione in più l’uno per l’altro e per l’ambiente circostante”. Obiettivo, naturalmente, è evitare una terza ondata.


I dati Covid-19 in Olanda diffusi dall’Organizzazione mondiale della sanità

Dati Covid Olanda - Oms


I Paesi Bassi sono il nono paese più colpito in Europa secondo il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, Ecdc, due posizioni dietro il Belgio. Le persone che, al 21 novembre, non sono riuscite a sconfiggere il virus, stando all’Oms, sono 8759. 

Intanto in vista della fine dell’anno, il governo olandese vieta i tradizionali fuochi d’artificio di Capodanno per alleviare il lavoro degli operatori sanitari, già sovraccaricati dalla pandemia. “La vendita e l’accensione di fuochi d’artificio subiranno un divieto eccezionale durante la prossima fine dell’anno” ha detto il governo olandese in una nota.

“Anche senza l’impatto del coronavirus, in questo periodo c’è sempre un carico pesante per i soccorritori e la polizia”, ha dichiarato il premier olandese, Mark Rutte. Solo l’anno scorso oltre 1.300 persone hanno dovuto ricorrere a cure per ferite collegate ai fuochi d’artificio. Attualmente, nel Paese 609 letti di terapia intensiva sono occupati da pazienti affetti da coronavirus. Chiunque violi il divieto dovrà pagare una multa da 100 euro.


Condividi la notizia:
22 novembre, 2020

Covid nel mondo ... Gli articoli

  1. “La Turchia conteggiava come Covid solo i sintomatici, i dati sono ancora ribassati”
  2. Milioni di americani in viaggio per il giorno del ringraziamento, gli Usa temono un aumento dei contagi
  3. "Entro la fine dell'anno al via la vaccinazione di massa in Russia"
  4. Covid - Uccisi 17 milioni di visoni, è bufera politica sulla gestione della crisi sanitaria in Danimarca
  5. In Argentina contagi in calo e fine del lockdown, ma le folle per la morte di Maradona fanno temere nuovi picchi
  6. Più di 4mila contagi nelle ultime 24 ore, da oggi la Croazia entra in lockdown parziale
  7. Più di 500 nuovi positivi per la prima volta da marzo, la Corea del Sud alle prese con la terza ondata
  8. Lo Zambia dichiara l'insolvenza dei debiti, è la prima nazione in era Covid
  9. Precedenza al personale sanitario e agli ospiti delle Rsa, la Spagna prepara il suo piano vaccini
  10. “Rinunciate ai brevetti sui vaccini, nessun paese può essere lasciato indietro”
  11. Calano i contagi e la pressione sul sistema sanitario, il Regno Unito verso la fine del lockdown
  12. Superati i 9 milioni di contagi in India, è il secondo paese più colpito nel mondo
  13. Un "compagno di coccole" per superare il secondo lockdown in Belgio
  14. Crescono i contagi in Romania, il presidente: “Riformeremo da zero il sistema sanitario”
  15. I contagi si stabilizzano ma lentamente, la Merkel punta a misure più restrittive
  16. Gli effetti del lockdown d'oltralpe, la Francia si lascia alle spalle il picco dei contagi
  17. Accelerano i contagi in Iran, oltre 100 città in zona rossa
  18. Isola felice del Covid, da tre giorni il Nicaragua è senza nuovi contagi
  19. Contagi costantemente in calo, così l'Arabia Saudita sta sconfiggendo il Coronavirus
  20. Il Covid in Giappone torna a far paura, in arrivo la terza ondata
  21. Solo 10 casi nelle ultime 24 ore, dopo mesi di lockdown l'Australia è quasi Covid-free
  22. "La tregua di quest'estate è finita, ora anche in Svezia la situazione è molto grave”
  23. La seconda vita di Wuhan, da focolaio mondiale a locali aperti e niente mascherina

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR