Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Gaetano Tumbarello, medico Asl, ricorda le armi per ora a disposizione contro il Coronavirus

“Vanno mantenute le distanze sempre, evitati i momenti conviviali tra colleghi”

Condividi la notizia:

[DTDinfo id=”adsenseinterno”]

Gaetano Tumbarello

Gaetano Tumbarello

Viterbo – (g.f.) – “Mantenere le distanze anche in momenti conviviali tra colleghi. Anche se sarebbe meglio evitarli”. Una delle regole per combattere il Covid. Nota, ma vale la pena ribadirla. Ci ha pensato Gaetano Tumbarello, giovane medico della Asl che si occupa di orientare i cittadini nell’emergenza Coronavirus.

Nell’informativa del direttore generale Asl Donetti in consiglio comunale, il capogruppo della Lega Andrea Micci è rimasto sul concreto. Chiedendo indicazioni pratiche per i cittadini. Informazioni utili, che poi è la ragione principale per cui è stato deciso l’incontro. Anche se qualche suo collega pare non averlo ben compreso.

“Le regole sono semplicissime – spiega Tumbarello – soprattutto il distanziamento sociale, da applicare ovunque e in ogni circostanza. I momenti conviviali tra colleghi andrebbero evitati, ma eventualmente vanno mantenute le distanze. Se si mangia insieme, l’uso della mascherina viene meno. Invece va sempre mantenuta, soprattutto in ambienti chiusi”.

Se dovessero presentarsi sintomi: “Mai lasciarsi prendere dal panico, con un po’ di febbre – precisa Tumbarello – va chiamato il medico o il numero unico Toc. Il dottore saprà indirizzare il proprio paziente”.

C’è il tampone. “Che non è la cura e non serve fare la corsa per effettuarlo, quando magari il virus si sta ancora incubando”.

Tra i sintomi: “Indicativa può essere la perdita di olfatto e gusto”. Ma altri campanelli che si possono accendere sono in comune con una normale influenza, tosse o febbre. Per questo vale la regola niente panico.

“Molto importante è il vaccino influenzale, indicato per categorie particolare e pure anziani. Aiuta a differenziare la mera influenza dal Covid”.


Articoli: “Vaccino anticovid, la distribuzione sarà lunga dobbiamo continuare a proteggerci” – Diffusione in calo nell’ultima settimana, diminuisce l’età media e aumentano i cluster


Condividi la notizia:
20 novembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR