Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Coronavirus - Sul dato influiscono le vittime della pandemia, che nel capoluogo sono un quarto della provincia - Nella Tuscia +66% dei decessi Covid negli ultimi venticinque giorni

Il ministero della salute: “Notevole incremento dei morti a Viterbo”

di Raffaele Strocchia

Condividi la notizia:

[DTDinfo id=”adsenseinterno”]

Viterbo – Notevole incremento dei decessi a Viterbo. Lo evidenzia il ministero della Salute nell’ultimo rapporto, realizzato con il Dipartimento di epidemiologia della regione Lazio, sull’Andamento della mortalità giornaliera nelle città italiane in relazione all’epidemia di Covid-19. Il report prende in considerazione il periodo che va dal primo settembre al 3 novembre, giorno al quale è aggiornato.

Nel capoluogo della Tuscia l’aumento dei decessi è iniziato ad esserci da ottobre, in linea col resto d’Italia. In questo mese gli esperti rilevano “un incremento di mortalità sia al nord (+22%) che al centro-sud (+23%)”. Ma sottolineano “un eccesso significativo” a Viterbo, che finisce al pari di grandi città quali Bolzano, Torino, Milano, Venezia, Genova, Perugia, Roma, Cagliari, Bari, Palermo e Catania.


Schermata-2020-11-20-alle-11.52.19


Se a settembre i decessi registrati a Viterbo sono stati tanti quanti quelli attesi (44), a ottobre c’è stato un incremento di sedici unità: se ne aspettavano 47 mentre ne sono stati osservati 63, con una variazione del 34%. Dal 30 settembre al 3 novembre, la media standard settimanale dei morti è stata superata quattro settimane su cinque: dal 7 al 13 ottobre addirittura di tredici unità. Guardando il totale, a fronte di una media di 54, le vittime sono state 74: 39 le over 85, 19 quelle tra i 75 e gli 84 anni, 11 tra i 65 e i 74 anni e cinque le under 64.


Schermata-2020-11-20-alle-12.27.57


Su questi dati non può che aver influito il Covid. Ad oggi sono ventinove i cittadini di Viterbo deceduti dopo aver contratto il virus, un quarto del totale provinciale. Le vittime registrate nella Tuscia dall’inizio della pandemia sono 117. La Asl ha comunicato l’ultima ieri, venerdì 20 novembre. Aveva 82 anni ed era ricoverata in uno dei reparti Covid dell’ospedale di Belcolle.


Schermata-2020-11-20-alle-12.27.23


Dal 27 ottobre la conta dei morti è diventata una triste routine nel quotidiano bollettino dell’azienda sanitaria di Viterbo: ce n’è almeno uno al giorno, con picchi il 18 novembre (9), il 29 ottobre (7) e l’11 e 19 novembre (5). Negli ultimi venticinque giorni i decessi tra il capoluogo e la sua provincia sono stati 78 (+66%). L’incremento di ottobre è stato del 46%: dalle 29 vittime registrate fino a quel momento, si è passati a 54 (+25). L’incremento sale al 53% (+63) nei soli primi venti giorni di novembre: da 54 a 117.

Raffaele Strocchia


Condividi la notizia:
21 novembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR