Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il locale di via Saffi era tra i preferiti di Gigi Proietti ai tempi del maresciallo Rocca

È morto Peppe della trattoria all’archetto

Condividi la notizia:

[DTDinfo id=”adsenseinterno”]

Giuseppe Tizi

Giuseppe Tizi

Viterbo – Viterbo perde un altro tassello della sua storia. Se ne è andato pochi giorni dopo il più popolare dei suoi avventori – l’attore Gigi Proietti – Giuseppe Tizi, lo storico titolare della trattoria “Da Peppe all’archetto” di via Saffi.

Peppe, come era chiamato da tutti, che ora aveva 81 anni, è morto il 9 novembre dopo un breve ricovero all’ospedale di Belcolle.

Famosa la sua acqua cotta alla viterbese, uno dei piatti tipici locali per cui il locale era tra i più rinomati del capoluogo. Pochissimi posti all’interno, piatti e bicchieri spaiati, che raddoppiavano durante la bella stagione grazie a una manciata di tavoli all’aperto. Per l’appunto all’ombra del famoso archetto da cui la celebre trattoria ha preso il nome, oltre che dal suo “inventore”.

Peppe ha gestito la trattoria all’archetto fino al 30 novembre 2006 per poi godersi la meritata pensione.

Adesso a distanza di 14 anni se ne è definitivamente andato, anche se resterà nel cuore di tutti coloro che lo hanno apprezzato e conosciuto. Tra loro per l’appunto, coincidenza del destino, anche l’attore Gigi Proietti che, quando girava a Viterbo il suo Maresciallo Rocca, tanto amava la sera fermarsi a cena e farsi servire un piatto della sua acqua cotta.


Condividi la notizia:
22 novembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR