Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Regione Lazio - Lo annuncia l'assessore D'Amato - Si tratta di 30mila persone anziane o con problemi

“Tamponi periodici per gli assistiti fragili”

Condividi la notizia:

Alessio D'Amato

Alessio D’Amato

Roma – Riceviamo e pubblichiamo – La Regione Lazio ha approvato una determina che consente ai soggetti erogatori accreditati di effettuare periodicamente i tamponi a domicilio nell’ambito del servizio di assistenza domiciliare integrata – Adi.

Le strutture private accreditate erogatrici del servizio domiciliare di assistenza che gestiscono nel Lazio i pazienti in assistenza domiciliare potenzieranno il servizio effettuando periodicamente i test a domicilio ai soggetti fragili assistiti, questo per garantire una sorveglianza e prevenire situazioni di positività all’interno di un contesto di maggior fragilità.

Attualmente la platea degli assistiti Adi è di circa 30mila persone per lo più anziani o con fragilità. Le Asl potranno inoltre richiedere ai soggetti erogatori accreditati di ampliare gli accessi a domicilio a ulteriori assistiti Covid-19.

Chiedo alle Asl di monitorare con attenzione il personale sanitario utilizzato e l’erogazione del servizio che serve ad aumentare l’assistenza e la sorveglianza anche per quanto riguarda l’emergenza Covid-19 per i soggetti più fragili a domicilio. La richiesta di tutelare maggiormente i pazienti più fragili mi è stata segnalata anche da molti consiglieri regionali delle varie forze politiche.

Alessio D’Amato
Assessore alla Sanità della Regione Lazio


Condividi la notizia:
4 novembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR