Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Lazio - Marta Bonafoni sottoscrive l'appello condiviso da politici, scienziati ed economisti

“Vaccino bene comune perché la salute è diritto di tutti”

Condividi la notizia:

Marta Bonafoni

Marta Bonafoni

Roma – Riceviamo e pubblichiamo – Ho sottoscritto l’appello vaccino bene comune promosso e sostenuto da moltissimi rappresentanti del mondo della sanità, della politica, della comunità scientifica, dell’economia, delle organizzazioni sociali, dell’attivismo e della cultura.

Nell’accesso alle cure e al vaccino pesano non solo, come se non bastassero già, le disuguaglianze tra le persone ma anche tra gli Stati.

Come dice l’appello “I paesi più ricchi si sono già accaparrati più di due miliardi di dosi dei potenziali vaccini”. I governi europei hanno finanziato la ricerca per il vaccino con imponenti contributi pubblici. Ora però occorre porre le condizioni all’industria farmaceutica quanto a prezzi, strategie di accesso e trasparenza degli studi clinici.

È necessaria dunque una misura di politica internazionale che garantisca l’accesso e l’esercizio universale del vaccino e delle cure per il Covid. Da noi e nel resto del mondo.

Il diritto alla salute e alla vita è un diritto fondamentale e universale della persona. Una delle basi della civiltà umanistica moderna.

La politica deve impegnarsi ogni giorno per garantire la dignità e la tutela della salute delle persone partendo proprio da quelle che si trovano nelle condizioni più svantaggiate.

Marta Bonafoni
Capogruppo lista civica Zingaretti al consiglio regionale del Lazio


Condividi la notizia:
18 novembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR