Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Castiglione in Teverina - La giornalista riceve il riconoscimento alla cultura cinematografica, politica ed enogastronomica d'Italia

Il museo del Vino premia Cristina Gimignani

Condividi la notizia:


Paola Gemignani premiata dal Muvis di Castiglione in Teverina

Cristina Gimignani premiata dal Muvis di Castiglione in Teverina

Castiglione in Teverina – Riceviamo e pubblichiamo – Per il 2021 “La politica da bere”, il format ideato, diretto e condotto dalla giornalista Cristina Gimignani in collaborazione con il museo del Vino di Castiglione in Teverina, presieduto da Stefano Signori, e con Salvatore Autovino, direttore della libreria Leoniana, punto di riferimento delle università cattoliche e pontificie, apre sul mondo della ristorazione.

“Vista la particolarità del momento ho pensato a una nuova formula de La politica da bere. Una formula senza pubblico, che verrà lanciata attraverso i social” annuncia Gimignani.

Per la prima volta il format sbarca a Roma con l’evento dal titolo “La politica in omnia secula seculorum”. Gli appuntamenti, che saranno diffusi via social e sul sito Mondo da bere, avranno varie location, dai ristoranti più famosi della capitale a quelli sparsi su tutto il territorio nazionale.

Nomi prestigiosi dell’enogastronomia hanno aderito all’iniziativa: Alessandro Camponeschi, Mimmo Laganà, Angela Saba e lo chef Moreno Cardone.

Il primo ciak sarà in piazza Farnese con ospiti Edoardo Melchiorri, architetto e regista radiofonico esperto d’arte, che commenterà il Vasari politico direttamente in libreria; il maestro Achille Bonito Oliva; Giovanni Alibrandi, caporedattore di Costume e società; l’avvocato Umberto Ciauri, studioso di arte e astrologia.

Gli ospiti interverranno dal ristorante di Alessandro Camponeschi.

Durante gli incontri, ogni ristoratore offrirà un piatto “da conversazione”, che sarà abbinato a un vino di qualità consigliato dagli esperti del Muvis.

A seguito dell’intitolazione del ponte di Civita di Bagnoregio a due grandi del cinema italiano, Alberto Sordi e Federico Fellini, poi, Cristina Gimignani, autrice del libro “Il marchese è servito”, volume dedicato al simbolismo del cibo nei film dell’attore romano, è stata scelta da una giuria di esperti per ricevere il premio alla cultura cinematografica, politica ed enogastronomia del Belpaese.

Il riconoscimento è stato offerto dalla libreria Leoniana e conferito dal direttore Salvatore Autovino e dal direttore del Muvis Stefano Signori. La consegna è stata effettuata a Roma, durante l’incontro de La Politica da bere in piazza Farnese. Nel corso di ogni puntata, il riconoscimento sarà attribuito al personaggio che si sarà distinto x la valorizzazione della cultura e dell’enogastronomia italiana.

Stefano Signori
Direttore museo del Vino Castiglione in Teverina


Condividi la notizia:
4 gennaio, 2021

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR