- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Congo, uccisi in un attacco l’ambasciatore italiano e un carabiniere

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Goma – L’ambasciatore italiano nella Repubblica Democratica del Congo Luca Attanasio è stato ucciso questa mattina in un attacco contro un convoglio della missione delle Nazioni Unite.


Luca Attanasio [3]

Luca Attanasio


A perdere la vita insieme al diplomatico anche Vittorio Iacovacci, un carabiniere 30enne che faceva parte della scorta e viaggiava nel convoglio, e il loro autista. Sembrerebbe che Attanasio sia morto in ospedale in seguito alle ferite riportate per dei colpi di arma da fuoco. L’attacco ha avuto luogo nella città di Goma intorno alle 10.15. Secondo quanto riportano i rangers del parco nazionale dei Virunga, l’attacco al convoglio farebbe parte di un tentativo di rapimento del diplomatico. Nella zona operano infatti diversi gruppi armati che prendono spesso di mira i ranger del parco, famoso per i gorilla di montagna. Il ministero dell’interno della Repubblica Democratica del Congo fa sapere che nell’attacco sono state rapite 3 persone, mentre una quarto ostaggio è stato ritrovato.

A confermare la notizia della morte dei due è stata la Farnesina: “È con profondo dolore che la Farnesina conferma il decesso, oggi a Goma, dell’ambasciatore d’Italia nella Repubblica Democratica del Congo Luca Attanasio e di un militare dell’arma dei carabinieri. L’ambasciatore e il militare stavano viaggiando a bordo di una autovettura in un convoglio della Monusco, la missione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione nella Repubblica Democratica del Congo”.


Il convoglio Onu colpito dall'attacco [4]

Il convoglio dell’Onu colpito nell’attacco


Chi era Luca Attanasio

Classe 1977, Luca Attanasio entra nel corpo diplomatico italiano nel 2003, al termine di una carriere accademica incentrata sugli studi di Politica internazionale. Attanasio viene assegnato alla direzione per gli Affari economici, poi alla segreteria generale per l’Africa. Nel 2004 diventa vice capo segreteria del Sottosegretariato di stato con delega per l’Africa e la cooperazione internazionale. 

Tra le sue missioni all’estero, quella di capo dell’Ufficio economico e commerciale dell’ambasciata italiana a Berna dal 2006 al 2010. Nei successivi 3 anni, Attanasio è console generale reggente a Casablanca, in Marocco. Rientra a Roma nel 2013 e diventa il capo della Segreteria della direzione generale per la mondializzazione e gli affari globali.

Da settembre 2017, Attanasio è capo missione a Kinshasa, nel Congo, dove si fa promotore di numerosi progetti umanitari. Nel 2020 riceve il Premio internazionale Nassiriya per la pace “per il suo impegno volto alla salvaguardia della pace tra i popoli” e “per aver contribuito alla realizzazione di importanti progetti umanitari distinguendosi per l’altruismo, la dedizione e lo spirito di servizio a sostegno delle persone in difficoltà”.


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [5]
  • [1]
  • [2]