Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Scuola - A partire dal primo marzo - L'iniziativa in collaborazione con Datrix e università della Tuscia

Una settimana di formazione nel marketing per 114 studenti del Paolo Savi

Condividi la notizia:


Viterbo - L'istituto superiore Paolo Savi

Viterbo – L’istituto superiore Paolo Savi

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – I percorsi per le competenze trasversali e orientamento – Pcto (ex alternanza scuola lavoro) costituiscono una metodologia didattica che, attraverso l’approfondimento di conoscenze teoriche e l’esperienza pratica di lavoro, permette di arricchire la preparazione degli studenti di terza, quarta e quinta superiore attivando in loro una maggiore consapevolezza delle abilità, attitudini e competenze personali, favorendone le scelte rispetto al successivo percorso di studi e/o lavorativo, grazie a progetti in linea con l’indirizzo di studi. La finalità dei Pcto, come definita dalla legge 145 del 2018 e dalle linee guida successive del ministero dell’Istruzione, è quindi di preziosa crescita personale, civica, sociale e occupazionale.

L’espletamento dei percorsi è peraltro requisito d’accesso per l’ammissione all’esame di maturità ed è considerato in sede di colloquio orale.

L’istituto tecnico economico Paolo Savi di Viterbo ha una storia secolare che accompagna da vicino la crescita economica e l’evoluzione del territorio. E’ stato uno dei primi istituti scolastici del Regno d’Italia: nel 1872 già contava i primi 12 studenti, avviati a incarichi amministrativi negli uffici del neonato Stato italiano.

Quest’anno per i propri studenti ha scelto il percorso in ambito marketing e vendite online, proposto dal gruppo tecnologico Datrix, di cui fa parte la martech company Bytek di Viterbo, in collaborazione con l’università degli Studi della Tuscia – Dipartimento di Economia, ingegneria società e impresa.

Per tutta la settimana del 1 marzo, 114 studenti svolgeranno le loro attività a distanza in collegamento diretto con i tutor Datrix, lavorando rispetto a specifici obiettivi. Al termine del percorso, tramite attività teorica e pratica, gli studentivavranno acquisito i concetti e le principali differenze tra marketing B2b e marketing B2c; avranno acquisito i concetti di segmentazione in ambito B2b; conosceranno le principali soluzioni  martech  e augmented analytics per finalità di marketing & sales; sapranno identificare i principali stakeholder all’interno di un’azienda, in base al settore di riferimento e alla sua dimensione; sapranno identificare i principali bisogni “digitali” di un’azienda; sapranno come definire un flusso di contatto con gli stakeholder aziendali, anche tramite strumenti di marketing automation.

“La collaborazione con l’istituto Paolo Savi di Viterbo – ha dichiarato Paolo dello Vicario, Ceo di Bytek e partner del gruppo Datrix – rappresenta ancora una volta il nostro senso di responsabilità sociale e quanto abbiamo a cuore lo sviluppo del territorio, nel quale noi stessi siamo nati e cresciuti professionalmente. Gli studenti ne sono linfa vitale. Dobbiamo preservarla e svilupparla, trasmettendo il significato e i valori del lavoro e del fare impresa, preparandola al meglio al futuro, laddove la tecnologia va usata per aumentare l’intelligenza umana, non per sostituirla”.

Tra le altre iniziative del gruppo Datrix che vanno nella medesima direzione ricordiamo quelle con l’università della Tuscia (l’appena partito master di secondo livello in Artificial intelligence for business & security, la Summer school su Data science machine learning, i cicli di incontri Disruptive data e Digituscia) e l’università di Cagliari.


Condividi la notizia:
25 febbraio, 2021

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR