Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Codogno - Da allora oltre 2 milioni e 700mila casi e più di 95mila vittime

Un anno fa il paziente 1, così in Italia iniziò l’incubo Covid

Condividi la notizia:

Codogno – Un anno vissuto con il Covid. Esattamente 365 giorni fa il primo caso di Coronavirus in Italia. A Codogno, in provincia di Lodi, dove, il 20 febbraio del 2020, è stato identificato e isolato il paziente 1. Il 38enne Mattia Maestri. Il giorno dopo si sarebbe registrato il primo morto da Covid-19.


Ospedale Covid alla Fiera

Un ospedale Covid


La Lombardia entra in lockdown totale il primo marzo. Otto giorni dopo, il 9 marzo, tocca al resto della nazione. “Non ci saranno più zona rossa o zona 1 e zone 2, ci sarà solo l’Italia zona protetta”, annuncia il premier Giuseppe Conte in diretta tv.

L’Italia si ferma. Chiudono bar, ristoranti, negozi, teatri, musei e scuole. Tutto. Da lì, una serie di provvedimenti a firma del presidente del consiglio. Restrizioni, misure. Dodici mesi di provvedimenti, aperture e di nuovo lockdown, dalla prima ondata alla seconda, ancor più potente. E un bilancio che giorno dopo giorno si aggrava e arriva a toccare, oggi, quota 2.780.882 casi e oltre 95mila vittime.

A combattere nei mesi più duri della primavera scorsa, medici e infermieri che, dalle corsie dei reparti Covid, diventano gli eroi simbolo della guerra sanitaria che si sta affrontando. Per loro sono gli applausi dai balconi delle case. A loro va il riconoscimento dell’intero paese. 

Il 27 dicembre 2020, altra data fondamentale. In Italia è il Vaccine day. Vengono somministrate le prime dosi di siero anti-Covid. Da lì a breve inizierà la campagna di massa. Nel nostro paese e nel resto del mondo. 


Condividi la notizia:
20 febbraio, 2021

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR