Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Coronavirus - Indagini su un'ipotesi di mercato parallelo di farmaci

Vaccini, la procura di Perugia manda i Nas da Arcuri e all’Aifa

Condividi la notizia:

Perugia – Vaccini anti Covid: la procura di Perugia manda i Nas da Arcuri, all’Aifa e in regione Veneto. L’indagine è su un’ipotesi di mercato parallelo di farmaci.


Vaccino anti Coronavirus


I Nas di Perugia in una nota spiegano: “Nell’ambito delle indagini sul tentativo di truffa posto in essere dal 40enne incensurato, originario della provincia di Messina, che a gennaio scorso, accreditandosi falsamente come intermediario per conto di AstraZeneca internazionale, proponeva alla regione Umbria l’acquisto di vaccini anti Covid-19, la procura della repubblica di Perugia ha incaricato il Nas umbro di acquisire presso la struttura commissariale guidata da Arcuri (commissario straordinario per l’emergenza Covid-19) e presso l’Aifa documentazione utile al fine di accertare le modalità di approvvigionamento dei vaccini, il quadro normativo-contrattuale vigente a livello nazionale ed europeo, le modalità e i criteri per la distribuzione tra regioni, nonché se risultino regioni italiane che abbiano inoltrato istanze ai fini dell’approvvigionamento diretto.

Analoga attività – conclude la nota dei Nas – verrà svolta presso la sede della regione Veneto per accertare i presunti proponenti di forniture di vaccino in deroga agli accordi con le autorità centrali”.


– Tenta di vendere vaccini anticovid Astrazeneca alla regione Umbria


Condividi la notizia:
18 febbraio, 2021

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR