Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Venerdì 26 marzo alle 17,30 sulla piattaforma Meet

“Baruch Spinoza. Alle radici dell’ecosofia”, la conferenza di Luciano Dottarelli

Condividi la notizia:

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Nell’ambito della collaborazione tra la società filosofica italiana – sezione “Pasquale Picone” di Viterbo e il club per l’Unesco Viterbo Tuscia, venerdì 26 marzo alle 17,30 si terrà la conferenza del professor Luciano Dottarelli sul tema “Baruch Spinoza. Alle radici dell’ecosofia”.

L’evento culturale, a cura della Libreria Etruria di Viterbo, si svolgerà online su piattaforma Meet.

La conferenza, presentando la prospettiva ecosofica – soprattutto nella versione proposta dal filosofo ed ecologo norvegese Arne Naess – si soffermerà a ricostruirne le radici profonde nel pensiero di Baruch Spinoza, una delle figure fondamentali della modernità e di tutta la storia della filosofia.

A lui lo scrittore e poeta argentino J.L.Borges ha dedicato i seguenti versi:

Libero da metafora e da mito
intaglia un arduo vetro: l’infinito
ritratto di Chi è tutte le sue stelle.

Luciano Dottarelli è stato docente a contratto di Filosofia della scienza, Filosofia morale, Bioetica in alcune Università (Tuscia, Macerata, Firenze). Attualmente insegna presso il Liceo Classico e Scientifico “C.A. Dalla Chiesa” e presso l’Istituto Universitario “Progetto Uomo” di Montefiascone.

Presidente del club per l’Unesco Viterbo Tuscia, ha sempre coniugato il lavoro didattico e di ricerca con un forte impegno civile. I suoi interessi teorici sono rivolti all’epistemologia, all’etica applicata e alla pratica filosofica.

Tra le sue pubblicazioni di argomento filosofico: Popper e il “gioco della scienza”, Massari Editore, 1992; Kant e la metafisica come scienza, Massari Editore,1995; Abitare un mondo comune. Follia e metafisica nel pensiero di Kant (Introduzione a I. Kant, Saggio sulle malattie della mente, Massari, Bolsena 2001); Utopia e ragione come luoghi di incontro con l’altro, in AA.VV., Le ragioni della speranza, La Piccola Editrice, 2003; La persona nella riflessione filosofica e nell’agire politico, in AAVV, La persona vita della politica, Atti dell’Itinerario di formazione politica di Gens Città Nuova, 2008; Maneggiare assoluti. Immanuel Kant, Primo Levi ed altri maestri, Il Prato 2012; Musonio l’Etrusco. La filosofia come scienza di vita, Annulli Editori, 2015; Freud. Un filosofo dietro al divano, Annulli Editori, 2015; Riverberi. Di Tuscia e d’altro, Annulli Editori, 2018. Per Armando Editore ha curato il libro La farfalla dell’anima e la libertà, che raccoglie i principali scritti di Pasquale Picone, compianto fondatore e a lungo presidente della Società filosofica italiana – sezione di Viterbo.

Società filosofica italiana
Sezione di Viterbo


Condividi la notizia:
23 marzo, 2021

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR