Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Civitavecchia - Potevano riaprire per soli due giorni, per via delle vacanze di Pasqua

Il sindaco firma l’ordinanza, scuole chiuse il 30 e 31 marzo

Condividi la notizia:


Il sindaco di Civitavecchia Ernesto Tedesco

Il sindaco di Civitavecchia Ernesto Tedesco

Civitavecchia – Riceviamo e pubblichiamo – Il sindaco di Civitavecchia Ernesto Tedesco ha firmato un’ordinanza per la sospensione attività scolastiche e didattiche in presenza di tutte le scuole di ogni ordine e grado fino alla scuola superiore di primo grado, servizi educativi per l’infanzia inclusi, per i giorni 30 e 31 marzo 2021.

Nel provvedimento si richiama l’ordinanza del presidente della regione Lazio n. Z00008 emessa oggi, con cui è stato stabilito che le scuole del primo ciclo di istruzione assicureranno la didattica in presenza per tutto il tempo scuola a partire dal 30 marzo, evidenziando tuttavia che le stesse scuole “resterebbero comunque chiuse per le festività pasquali a partire dal giorno 1 aprile al 6 aprile 2021 e che, pertanto, la riattivazione della didattica in presenza riguarderebbe i due soli giorni di martedì 30 e mercoledì 31 marzo 2021”.

Ancora, nell’ordinanza si specifica che “la suddetta ripresa delle attività didattiche in presenza per soli due giorni, relativa alle scuole di ogni ordine e grado, compresi i servizi educativi dell’infanzia, fino a quelle secondarie di primo grado, determinerebbe la riattivazione di un ciclo di attività strumentali e di assistenza scolastica, quali quelle del servizio mensa e del servizio di trasporto scolastico, tali da comportare inevitabilmente una maggiore affluenza, nell’ambito della scuola, di utenza e di personale addetto; tale maggiore affluenza potrebbe comportare un aumento dei contagi sul territorio comunale a cui non sembra opportuno esporre la cittadinanza a fronte di due soli giorni di attività didattica in presenza, a ridosso delle festività pasquali”.

Di qui, pur garantendo la continuità della didattica in presenza, già avviata a favore degli alunni disabili e per bisogni educativi speciali, la decisione, per i giorni 30 e 31 marzo 2021 di attivare la “didattica a distanza, con conseguente sospensione delle attività scolastiche e didattiche in presenza, anche nel primo ciclo di istruzione, fino alle istituzioni secondarie di primo grado e compresi i servizi educativi dell’infanzia”.

Commenta il sindaco Ernesto Tedesco: “Sarebbe stato illogico e inopportuno aprire la scuola per soli due giorni. Di qui la decisione, che ho preso dopo essermi confrontato sia con la task force comunale che con i colleghi del comprensorio, di rimandare la piena ripresa della scuola a dopo le festività pasquali”.

Comune di Civitavecchia


Condividi la notizia:
28 marzo, 2021

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR