Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Lo fa sapere l'assessora regionale Roberta Lombardi: "Un risultato importante per la tutela ambientale e la promozione del territorio"

“Area contigua, firmato il protocollo col Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise”

Condividi la notizia:


Roberta Lombardi

Roberta Lombardi

Roma – “Ho firmato il protocollo di intesa tra la regione Lazio e il Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise per la determinazione dei confini dell’Area contigua sul versante del Lazio, come già fatto dalle altre regioni interessate. Il prossimo passo per concludere l’iter di approvazione sarà la delibera da parte della giunta regionale che proporrò al primo ordine del giorno utile”.

Lo rende noto l’assessora alla transizione ecologica e alla trasformazione digitale, Roberta Lombardi.

“Ringrazio il presidente del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, Giovanni Cannatà, per la firma di questo protocollo e tutti gli uffici regionali competenti, in particolare il direttore Vito Consoli, a capo della direzione Capitale naturale, parchi e aree protette, per la collaborazione e il loro prezioso contributo nell’aver avviato e portato avanti finora l’iter necessario al conseguimento di questo risultato.

Siamo ormai a un passo dall’approvazione dei confini della cosiddetta ‘Area contigua’ sul versante del Lazio, ovvero un’area cuscinetto che garantirà una maggiore tutela ambientale dell’area naturale protetta, della sua biodiversità e delle specie a rischio estinzione che la abitano e orbitano attorno ad essa, tra cui l’Orso bruno marsicano di cui oggi rimangono appena 50 esemplari – spiega Lombardi –. Inoltre il provvedimento permetterà anche di mettere in atto, insieme alle comunità locali, i piani e i programmi di crescita socioeconomica, elaborati e realizzati in un’ottica di valorizzazione del territorio, secondo modelli di sostenibilità ambientale”.

“In Abruzzo e Molise l’Area Contigua è già esistente nei rispettivi versanti del parco. Oggi possiamo dire di essere anche noi, come regione Lazio, in procinto di arrivare a questo importante traguardo. Questo protocollo di intesa e la successiva approvazione dei confini dell’Area contigua sono quindi un evento importante per il territorio, che permetterà di conciliare la conservazione e la tutela ambientale, con la promozione, la valorizzazione e lo sviluppo di aree stupende, importanti e strategiche della nostra regione.

In questo contesto si inquadra anche l’importante lavoro che stiamo portando avanti, per accompagnare i comuni della Valle di Comino nella realizzazione degli interventi di valorizzazione, come previsto dalla deliberazione di giunta regionale del 28 maggio 2019, numero 322 (programmazione 2014-2020. Strategia nazionale aree interne. Approvazione schema di accordo di programma quadro “Area interna 4 Valle di Comino”)”, conclude Lombardi.


Condividi la notizia:
8 aprile, 2021

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR