Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Claudia Prosperoni (Ds Ellera): "Tornare in classe è una conquista, gli alunni sono felicissimi" - Oggi il ritorno in aula anche per i più piccoli

“La Dad è un limite grave, i bambini hanno bisogno di stare in presenza”

di Daniele Camilli

Condividi la notizia:


Viterbo – “La didattica a distanza è un limite grave, i bambini hanno bisogno di stare in presenza”. Claudia Prosperoni è la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Ellera. Infanzia, elementari e medie. Uno degli istituti della città con più alunni. Un migliaio in tutto. Tra capoluogo, asilo e primaria, e Bagnaia. medie e primaria. Con le iscrizioni che aumentano di anno in anno. Oggi il ritorno in classe, dopo la zona rossa, anche per i bambini dai 4 ai 14 anni che, rispetto ai fratelli più grandi delle superiori, in questi due anni di Covid, rispetto a fratelli e sorelle delle superiori, sono stati a scuola più a lungo. Ma per loro, così piccoli, il trauma è stato sicuramente maggiore.


Viterbo - L'istituto comprensivo Ellera

Viterbo – L’istituto comprensivo Ellera


“A settembre – racconta Prosperoni – la situazione era veramente complicata e carica di timori. Ci siamo trovati con l’applicazione di tutti i protocolli per la sicurezza e la gestione degli spazi per i distanziamenti. Dopodiché le cose, attorno a Natale, si sono un po’ regolarizzate. Alla fine, però, è arrivato il lockdown di marzo che ci ha un po’ spiazzato. Non ce lo aspettavamo”.

Gli istituti comprensivi nella Tuscia sono una ventina in tutto, di cui 7 a Viterbo. Circa 15 mila bambini di cui oltre 4 mila nella città dei papi.



“Sono felice di essere rientrata in presenza – aggiunge Prosperoni -. Gli alunni, soprattutto del primo ciclo, ne hanno veramente bisogno. La didattica a distanza, con tutti i limiti dovuti al Covid, è una modalità di insegnamento che può sopperire alle necessità degli alunni della secondaria. La Dad per i bambini dell’infanzia e delle elementari è invece un limite grave. I bambini hanno bisogno di socializzare. E l’essere rientrati in presenza, anche per soli due giorni prima di Pasqua, è stata una grande conquista. Un discorso che è anche legato all’economia della città e al suo funzionamento”. Attorno alle scuole ruotano infatti vere e proprie microeconomie con i loro indotti. Fondamentali, a volte, per la vita stessa de quartiere in cui si trova la scuola.


Viterbo - La dirigente scolastica dell'Ellera, Claudia Prosperoni

Viterbo – La dirigente scolastica dell’Ellera, Claudia Prosperoni


Adesso, in vista del futuro, oltre a sperare che la presenza resti la sola forma di didattica da qui alla fine dell’anno scolastico, “la cosa che va assolutamente evitata – sottolinea la preside Prosperoni – è il rilassamento rispetto alla situazione e alle prescrizioni delle normative sulla sicurezza. Ogni tanto faccio delle circolari per richiamare l’attenzione. Ci sono stati poi gruppi di genitori che si sono un po’ ribellati rispetto ai dispositivi. Due lettere da gruppi e associazioni esterni alla scuola. Ma poi il Consiglio di stato ha ribadito l’utilizzo della mascherina e tutto è finito lì”. 


Viterbo - L'istituto comprensivo Ellera

Viterbo – L’istituto comprensivo Ellera


Infine i bambini. “Sono stati bravi – ha detto Claudia Prosperoni – e si sono adattati subito a questa situazione. Grazie anche agli insegnanti che quest’anno hanno veramente dato il massimo. I bambini sono stati felicissimi di tornare a scuola. In Dad li vedevamo spesso spenti e un po’ disorientati. Trovarsi in presenza per i bambini significa invece serenità e tranquillità. Fondamentale per poter crescere e andare avanti”.

Daniele Camilli


Multimedia: Fotogallery: Il ritorno a scuola – Video: L’importanza di essere in presenza


Condividi la notizia:
7 aprile, 2021

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR