__

Cronaca Giudiziaria

Vetralla - Uomo condannato dal giudice del tribunale di Viterbo

Con un coltello a serramanico sotto casa della ex

Un intervento dei carabinieri Vetralla - Lo hanno fermato, di sera, sotto casa dell'ex. Era stata lei, infastidita dall'uomo, a chiamare i carabinieri. I militari, intervenuti, lo hanno sorpreso ancora sul posto e, dopo averlo perquisito, gli hanno trovato addosso un coltello a serramanico di 19 centimetri. E' stato condannato.

Tribunale - Faleria - Il giudice ha stabilito un risarcimento per il danno e per l'apprensione del proprietario dell'animale

Clamorosa sentenza – Investì un cane, condannato

Un Border Collie Faleria - Ha investito un cane a Faleria e non lo ha soccorso. L'uomo alla guida del furgone è stato condannato dal giudice del tribunale civile di Roma. Dovrà risarcire, insieme al proprietario del mezzo e all'assicurazione del veicolo, ial padrone di Joe, il Border Collie travolto a soli 17 mesi.

E' stato arrestato l'estate di due anni fa all'Ellera dopo l'allarme dato da un vicino - In aula le nipoti della vittima

Prende a bastonate la madre novantenne, medico a processo

Viterbo - La polizia davanti al tribunale Viterbo - Prende a bastonate la madre novantenne, medico a processo. "I vicini dicevano che da quella casa uscivano strilli e urla come se fosse la casa degli orrori. La mamma, però, ogni volta diceva che l'avrebbe denunciato, poi ci ripensava 'dove lo mando?'", ha raccontato in aula il fratello dell'imputato, testimone assieme alle nipoti. 

Tribunale - Faleria - Innovativa sentenza del giudice che ha stabilito un risarcimento per il danno e per l'apprensione del proprietario dell'animale

Investì un cane, condannato

Un Border Collie Faleria - Ha investito un cane a Faleria e non lo ha soccorso. L'uomo alla guida del furgone è stato condannato dal giudice del tribunale civile di Roma. Dovrà risarcire, insieme al proprietario del mezzo e all'assicurazione del veicolo, ial padrone di Joe, il Border Collie travolto a soli 17 mesi.

Aggressione neofascista a Vignanello - 24enne preso a cinghiate - Il gip ha accolto l'istanza del difensore dell'esponente di estrema destra, già condannato a 2 anni e 8 mesi insieme a un altro militante - Disposto l'obbligo di firma

Revocati i domiciliari a Polidori, presidente di Casapound Cimini

Vallerano - La manifestazione di Casapound contro la violenza e nel riquadro Jacopo Polidori Vignanello – Revocati i domiciliari al presidente di Casapound Cimini, Jacopo Polidori. L'esponente di estrema destra, 30 anni, era ai domiciliari da sette mesi. Dal 15 marzo scorso, per il feroce pestaggio di un 24enne di Vallerano colpevole di avere postato su Facebook una vignetta ironica contro Casapound.

Tribunale - Capranica - E' accusato di omicidio colposo - Il perito della difesa: "E' stata la vittima a intralciare il furgone"

Travolge e uccide pedone, camionista a processo

Carabinieri Capranica - A processo dopo aver falciato un pedone. Il camionista è accusato di omicidio colposo: l'uomo travolto sulle strisce pedonali è morto sul colpo, e a nulla è servito l'intervento dell'elisoccorso.Travolto da un furgone, muore pensionato

Fabrica di Roma - Concessa all'imputato la sospensione condizionale della pena, in attesa di essere processato per l'aggressione a una poliziotta

Picchia e violenta la ex, patteggia tredici mesi e torna in libertà

Ancora una violenza sessuale Fabrica di Roma - Picchia e violenta l'ex moglie, patteggia una condanna a 13 mesi e torna in libertà grazie alla sospensione condizionale della pena. Ma per l'imputato non finisce qui. Su di lui pende infatti un altro procedimento, per avere aggredito una poliziotta. 

Graffignano - A processo un trentenne, sei le vittime - "Correte, ho accoltellato una persona", ha detto al 112 spacciandosi per un compaesano

Ordina servizi funebri per i vicini, rinviato a giudizio per stalking

Viterbo - Il tribunale Graffignano - Ordina servizi funebri per i vicini, rinviato a giudizio per stalking, procurato allarme, interruzione di pubblico servizio e sostituzione di persona. Sei le presunte vittime, tra chi si trovato mobilieri sconosciuti oppure i necrofori sull'uscio. Per non dire di chi, al cimitero, ha trovato violati i sepolcri dei cari estinti. Non solo. "Correte, ho accoltellato una persona", avrebbe detto al 112, spacciandosi per un compaesano.

Sanità - Il tribunale dà ragione a Rosanna Rocchi, la 61enne con la sindrome di Schnitzler cui è stata interrotta la cura per quattro mesi

Malattia troppo rara per il Lazio, Asl “condannata” a curare la paziente

Rosanna Rocchi Viterbo - E' stato accolto dal tribunale di Viterbo il reclamo urgente presentato dai legali di Rosanna Rocchi, l'ex infermiera 61enne cui la Asl ha interrotto per circa quattro mesi la somministrazione della terapia contro la sindrome di Schnitzler prescritta in Toscana, in quanto la sua patologia, diagnosticata nel 2013, non risultava tra quelle rare inserite nell'elenco della Regione Lazio e non era ancora entrato in vigore il decreto ministeriale sui nuovi Lea.

Tribunale - Donna a processo per aver perseguitato la figlia minore del compagno

Insulti alla figliastra: “Sei un aborto mancato”

Un'aula di tribunale Viterbo - Un'adolescenza d'inferno, "per colpa della compagna di mio padre". Una giovane viterbese racconta in aula le minacce e gli insulti di cui sarebbe stata inondata dalla matrigna. Lei è finita a processo con l'accusa di stalking.

Tribunale - Onano - Per non avere bonificato l'area - L'incendio nel 2012 fece scattare l'emergenza in tutto il comprensorio

Rogo di pneumatici, condannata la proprietaria del terreno

L'incendio nel deposito a Onano Onano - (sil.co.) - Rogo di pneumatici, condannata la proprietaria del terreno per non avere bonificato tempestivamente l'area. E' stata denunciata nel 2013, a un anno di distanza dall'incendio che tra l'11 e il 12 marzo 2012 aveva devastato il deposito, sprigionando una nume nera visibile in un raggio di parecchi chilometri. 

Tribunale - Piansano - Donna fermata dai carabinieri sotto processo

“Prima di notte questo coltello andrà a finire nella pancia di qualcuno…”

Una panoramica di Piansano Piansano - L'hanno trovata sotto casa, in strada, con un coltello addosso e intenta a urlare: "Prima di questa notte andrà a finire nella pancia di qualcuno". Una donna è finita a processo davanti al tribunale di Viterbo.

Vetralla - Parla un vicino di casa dell'agente e dell'inquilino che gli ha sfilato la Beretta d'ordinanza durante una lite condominiale - Entrambi sono finiti sotto processo

“Il poliziotto era ferito a terra, col caricatore in mano e la pistola poco lontano”

Viterbo - La procura Vetralla - "Il poliziotto era ferito a terra, col caricatore in mano e la pistola poco lontano". Così un vicino ha descritto la scena subito dopo la lite condominiale tra un poliziotto e un trentenne albanese, che gli ha sfilato dalla fondina l'arma di ordinanza. Disarma poliziotto e scappa con la pistola

Vetralla - Accusata di tentata estorsione una giovane - In aula la drammatica testimonianza della vittima, un 56enne: "L'ho cercata, spinto dalla solitudine"

Scuce soldi a un invalido e gli azzera il conto, badante a processo

Vetralla Vetralla - (sil.co.) - Scuce soldi a un invalido e gli azzera il conto, badante a processo. E' una giovane dell'est europeo accusata di tentata estorsione in concorso in seguito alla denuncia di un 56enne che il 30 novembre 2012, in preda alla disperazione, chiese l'intervento dei carabinieri nella sua abitazione di Vetralla. All'interno, abbandono e desolazione. Gli aveva portato via anche il lavello. 

L'Aquila - E' accusato di peculato in concorso con altre due persone

Ricostruzione post terremoto, rinviato a giudizio un viterbese

L'Aquila - La Chiesa di Santa Maria Paganica L'Aquila - Ricostruzione post sisma, rinviato a giudizio un viterbese. Ieri mattina il gup del tribunale dell'Aquila, Guendalina Buccella, come riporta il quotidiano Il Centro, ha disposto il rinvio a giudizio per due aquilani e un viterbese accusati di peculato in concorso.

Giustizia - Trasferimenti in vista per Elisabetta Massini, Gaetano Mautone e Roberto Colonnello

Tre nuovi giudici al tribunale di Viterbo

Il magistrato Elisabetta Massini Viterbo - Tre nuovi giudici al tribunale di Viterbo. Si tratta dei magistrati Elisabetta Massini, Gaetano Mautone e Roberto Colonnello. I primi due provengono dall'Umbria, il terzo dalla Spezia.

Viterbo -La ex a processo per appropriazione indebita - In aula parla la presunta vittima, l'artista venezuelano di fama internazionale Victor Lucena

Caccia di casa il fidanzato collezionista d’arte, ma si tiene due capolavori da 200mila euro

I collezionisti Victor Lucena (a destra) e Giordano Perini con l'opera di Getulio Alviani Viterbo - Tormenti d'amore e capolavori d'arte contemporanea contesi da due ex. Sono l'inedito mix del processo che si è aperto ieri a Viterbo, la cui presunta vittima è un artista e collezionista di fama internazionale, il venezuelano Victor Lucena, 69 anni, trapiantato da tempo in Italia, una cui opera in 17 parti è allestita al Museum of fine arts di Houston, in Texas. Imputata una donna molto più giovane con cui avrebbe vissuto una breve, ma intensa relazione sentimentale.

Tribunale -Il caso della serial killer degli anni Trenta al centro di una contesa editoriale - Accusa difesa pronti a darsi battaglia in aula - Parte civile la presunta vittima

Saponificatrice di Correggio, valanga di testimoni al processo per plagio

Leonarda Cianciulli, la serial killer passata alla storia come "la Viterbo - (sil.co.) - Il caso della “saponificatrice” di Correggio approda in tribunale. E' il processo all'autore di un libro stampato a Ronciglione che racconta la storia di Leonarda Cianciulli, la serial killer italiana tra le pochissime donne serial killer della storia. Parte civile la presunta vittima, l'autore Fausto Bassini. Imputato Fabio Sanvitale, che ha presentato una lista record di trenta testimoni contro i soli cinque dell'accusa. - In tribunale il caso della “Saponificatrice di Correggio”

Tribunale - Viterbo - Condannato il gestore, denunciato dagli inquilini per disturbo della quiete pubblica - Dovrà anche risarcire un condomino che ha chiesto i danni

Notti insonni a causa dei frigoriferi di un supermercato

Viterbo - Tribunale Viterbo - Quindici anni di rumori molesti e notti insonni, ma alla fine l'hanno avuta vinta gli inquilini. E' stato condannato dal giudice Rita Cialoni il gestore di un supermercato del capoluogo, al pianoterra di un palazzo, che dal 2001 fino a ottobre 2015 avrebbe tormentato i residenti col ronzio del gruppo frigo.

Tribunale - Orte - Uomo a processo - Fermato dai carabinieri dopo un rocambolesco inseguimento

Rapina una barista con la truffa del resto

Carabinieri Orte - Rapina una barista con la truffa del resto, consegnandole diverse banconote da 5 euro in cambio di 250 euro in fogli da 50. Peccato che la cassiera si sia resa conto che in quelle mazzette c'erano decine di euro in meno. L'uomo, scoperto, è scappato, per poi finire a processo.

Violenza sessuale - Entrambi gli episodi tra le mura del palazzo in cui il 67enne vive - Denunciato dalla squadra mobile

Aveva già molestato una 19enne l’uomo che ha palpato il seno alla vicina

Viterbo - Polizia Viterbo - Aveva già molestato una 19enne, l'uomo denunciato per violenza sessuale dopo aver immobilizzato una vicina e averle palpato il seno mentre le faceva volgari avances. Lo hanno ricostruito i poliziotti della mobile nel corso delle indagini.

Viterbo - Schianto sulla Tangenziale Ovest - Avrebbero voluto proteggere il pirata della strada, scappato dopo aver travolto una 20enne perché senza patente

Simulano il furto dell’auto dopo un incidente

Polizia Viterbo - Simulano il furto dell'auto dopo un incidente. Avrebbero voluto proteggere il pirata della strada, scappato dopo aver travolto una 20enne perché senza patente. Ma finiscono a processo per simulazione di reato.Travolge ragazza di vent’anni e scappa

Tribunale - Blera - E' stato condannato a sei mesi e alla confisca della macchina su cui viaggiava

Gli fanno l’alcoltest, sfascia l’etilometro

Etilometro Blera - Gli fanno l'alcotest e sfascia l'etilometro, strappando tubo e boccaglio. E' stato condannato a sei mesi, una multa, la sospensione della patente per un anno e la confisca della macchina su cui viaggiava. 

Tribunale - Tuscania - Colpo di scena al processo - Il giudice ha disposto una nuova perizia medico-legale

Falsa cieca, rinviata la sentenza

Tuscania - Presunta falsa cieca stende i panni Tuscania - Falsa cieca, salta la sentenza. Lo scorso 15 settembre il pm aveva chiesto che l'anziana venisse condannata a un anno di reclusione. Ma ieri il giudice Silvia Mattei, a sorpresa, ha rimesso tutto in gioco, disponendo una nuova perizia medico-legale, stavolta super partes, dopo quelle contrastanti della difesa e del consulente del gip nell'incidente probatorio.

Tribunale - Parla il professore accusato di avere dato un cazzotto a un netturbino al semaforo

“Brutto vecchiaccio, ‘ndo cazzo vai, vatti a mettere il pannolone”

Viterbo - Tribunale Viterbo - E' entrato nel vivo ieri il processo bis per ingiurie e lesioni al professore viterbese che il 22 aprile 2010 avrebbe preso a cazzotti, per motivi di viabilità, un netturbino al semaforo tra via Isonzo e viale IV Novembre. Il docente si è difeso: "Mi ha detto 'brutto vecchiaccio, 'ndo cazzo vai, vatti a mettere il pannolone'". - Litigano al semaforo, netturbino denuncia professore per lesioni

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564