Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

Cronaca Giudiziaria

Maltrattamenti agli animali - Sfilano i testi della difesa al processo a un allevatore di ovini di Celleno

Farmaci romeni alle pecore, “tutto regolare” secondo il veterinario

Viterbo - Il tribunale Celleno - Al rush finale il processo per maltrattamenti agli animali ed esercizio abusivo della professione veterinaria a un allevatore di bestiame di Celleno. Secondo i Nas avrebbe somministrato a pecore e agnelli farmaci romeni, mettendo a rischio la salute degli ovini e pure degli umani. Tutto in regola, secondo la difesa.Articoli: Farmaci vietati somministrati a ovini da macello - Farmaci romeni alle pecore

Viterbo - No del collegio a concordare due anni e mezzo - Sarà processato con l'abbreviato il 30enne arrestato due volte in una settimana

Hashish e pistola, troppi precedenti per patteggiare

Polizia Viterbo - No al patteggiamento. Il collegio ieri ha detto no, a sorpresa, alla pena di due anni e mezzo concordata da accusa e difesa, a causa della contestata recidiva reiterata. Il trentenne viterbese arrestato due volte in una settimana, la prima con mezzo chilo di hashish e la seconda con una pistola clandestina, sarà quindi processato con l'abbreviato. Articoli: Hashish e pistola, domiciliari bis a trentenne arrestato due volte - Droga e pistola clandestina, chiede di patteggiare due anni e mezzo - Beccato con mezzo chilo di hashish e una pistola col colpo in canna - Ai domiciliari con la pistola, l’arma sotto la lente della scientifica - Agli arresti domiciliari con una pistola pronta a sparare… - Mezzo chilo di hashish e marijuana in casa, arrestato

Tribunale - "Era una prostituta fai-da-te", avrebbe spiegato la coppia di habitué al processo al presunto marito protettore

Squillo cinese al Riello, per la difesa testimoniano due clienti

Scoperto giro di baby squillo Viterbo - Squillo cinese, la difesa chiama a testimoniare due clienti. "Era una prostituta fai-da-te", avrebbe spiegato la coppia di habitué al tribunale. Sono stati sentiti a porte chiuse durante il processo al marito italiano della donna, accusato di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. - Via vai di uomini a tutte le ore, squillo denunciata dai condomini

Operazione Fire - Il boss sarà sentito nel 2018 - Nessuna novità sul "racket" dal teste dell'unica parte civile

Usura e estorsione, slitta l’interrogatorio a Claudio Casamonica

Claudio Casamonica Viterbo - Tentativo di infiltrazione nella Tuscia da parte del clan dei Casamonica, slitta al 2018 l'atteso interrogatorio del presunto boss Consiglio Di Guglielmo. Ieri davanti al collegio ha testimoniato il cugino dell'unica presunta vittima che si sia costituita parte civile, un imprenditore edile viterbese, senza fare però alcun riferimento a Casamonica. 

Fatture Tarocche - In aula la testimonianza dei giornalisti del Fatto quotidiano e del Messaggero - Sarebbe stato "er batman" in persona a consegnare alla stampa i presunti documenti scottanti

“Il dossier è una bomba, disse Fiorito, accanendosi su Battistoni…”

Franco Fiorito Viterbo - "Il dossier? Ce lo ha dato Fiorito", hanno spiegato Valeria Pacelli e Loredana Di Cesare del Fatto Quotidiano, testimoni dell'accusa nel processo all'ex capogruppo regionale accusato di diffamazione e di calunnia. "Il dossier è una bomba, disse Fiorito, accanendosi su Battistoni", ha proseguito il collega Cesare Claudio Marincola del Messaggero.  - Fatture tarocche, tre giornalisti i primi testimoni dell’accusa

Caso Attilio Manca - L'avvocato della donna che avrebbe ceduto al medico di Belcolle la dose letale di eroina annuncia appello contro la sentenza

“Mileti condannata senza prove…”

L'avvocato Cesare Placanica - Nel riquadro: Attilio Manca Viterbo - "Monica Mileti è stata condannata, ma senza prove certe". L'avvocato Cesare Placanica, difensore della 58enne romana che secondo il tribunale di Viterbo ha ceduto ad Attilio Manca, urologo dell'ospedale di Belcolle, la dose di eroina che lo ha stroncato nel 2004, annuncia ricorso contro la sentenza di primo grado.

Processo Fiorito-Gianlorenzo - Due croniste del Fatto Quotidiano e uno del Messaggero raccontano come sono venuti in possesso di documenti scottanti su Battistoni

Fatture tarocche, tre giornalisti i primi testimoni dell’accusa

Franco Fiorito Viterbo - Fatture tarocche, sono tre giornalisti i primi testimoni dell'accusa nel processo per diffamazione a carico del cronista viterbese Paolo Gianlorenzo e dell'ex capogruppo regionale del Pdl Franco "er batman" Fiorito. 

Caso Attilio Manca - Su Italia 1 il servizio sul medico di Belcolle trovato morto nel suo appartamento a Viterbo

Monica Mileti alle Iene: “Io capro espiatorio”

Monica Mileti intervistata dalle Iene - Nel riquadro: Attilio Manca Viterbo - Le Iene, su Italia 1, hanno trasmesso il servizio realizzato mesi fa sulla morte di Attilio Manca, l'urologo dell'ospedale di Belcolle trovato cadavere nel 2004 nel suo appartamento alla Grotticella.

Tribunale - L'unico erede universale è stato rinviato a giudizio per circonvenzione d'incapace - Ora è stato sequestrato l'intero patrimonio

Eredità contesa da una dozzina cugini, bloccati beni della nonna

Viterbo - Tribunale Viterbo - Eredità contesa da una dozzina di cugini, bloccati tutti i beni mobili e immobili della nonna. Dopo il rinvio a giudizio per circonvenzione di incapace dell'unico erede universale, gli altri nipoti, che hanno chiesto l'annullamento del testamento olografo, sono riusciti a mettere in salvo l'intero patrimonio.- Testamento a sorpresa della nonna, due fratelli denunciati da undici cugini

Duplice accoltellamento al Carmine - In aula la testimonianza di uno dei poliziotti che presero parte alle ricerche del fuggitivo

“Furono ore di caccia all’uomo nella notte”

Le pattuglie della polizia Viterbo - (sil.co) - "Furono ore di caccia all'uomo nel cuore della notte". E' la testimonianza di uno dei poliziotti della questura che trascorsero buona parte della notte tra sabato 6 e domenica 7 ottobre 2012 seguendo le tracce di un 27enne afghano che nel cortile di un condominio del quartiere Carmine-Salmaro aveva appena ridotto in fin di vita un 17enne con un fendente all’addome e ferito a una mano un suo amico 21enne intervenuto per difenderlo.Articoli: Duplice accoltellamento al Carmine, parte il processo all’aggressore - Duplice accoltellamento nella notte, grave minorenne

Vicenda Ater - L'ex assessora regionale Angela Birindelli in lacrime parla dopo la sentenza del giudice che l'ha reintegrata a lavoro

“Vittima di una mattanza politica che mi ha frantumata”

Angela Birindelli Viterbo - "In questi anni ho parlato il minimo indispensabile. Anzi, quasi mai". Ma ora Angela Birindelli, ex assessora regionale e dipendente dell'Ater, è un fiume in piena. Il suo è uno sfogo più che un'intervista, dopo che il giudice del lavoro di Viterbo ha dichiarato "illegittimo" il suo licenziamento dall'ente di via Garbini.- Il giudice: “Licenziamento illegittimo, Angela Birindelli va subito reintegrata”

Tribunale - Montefiascone - Per il direttore di un quotidiano viterbese una pena di un anno di reclusione e 5mila euro di provvisionale - Rese pubbliche le motivazioni

L’ex sindaco Danti diffamato, Ceccarelli condannato

Evandro Ceccarelli Montefiascone - Diffamazione all'ex sindaco Andrea Danti. Il direttore responsabile del Nuovo corriere viterbese, Evandro Ceccarelli, è stato condannato a un anno di reclusione e a 5mila euro di provvisionale.

Tribunale - Scambio di saluti e tanti pacchi regalo al pm titolare di alcune delle più importanti inchieste dell'ultimo decennio

Il sostituto procuratore Fabrizio Tucci trasferito nella capitale

Tribunale - Festa per il pm Fabrizio Tucci Viterbo - Festa in tribunale per il sostituto procuratore Fabrizio Tucci. Il pm, titolare di alcune delle più importanti inchiesta dell'ultimo decennio della procura della repubblica di Viterbo, lascia il palazzo di giustizia del Riello per la capitale, dove prenderà servizio da metà dicembre.

Tribunale - Operazione Transilvania Games - A processo per associazione per delinquere - 350 le vittime

Scommesse on line per svuotare carte di credito, 31 rinvii a giudizio

Guardia di finanza Viterbo - Operazione Transilvania Games, sono stati rinviati in giudizio in blocco i 31 componenti la presunta banda di romeni e macedoni, accusati di associazione per delinquere, arrestati nel febbraio 2013 con l'accusa di clonare carte di credito e svuotarle tramite scommesse sicure on line. Articoli: Svuotavano carte di credito per giocare online - Clonavano carte di credito, 19 arresti nella Tuscia

Tribunale - E' stato condannato a quattro mesi

Insulti razzisti, per vendicarsi tende un agguato con la roncola

Bomarzo Bomarzo - (sil.co.) - I ragazzi del circolo lo prendono in giro, lui non ci vede più e decide di farsi giustizia da solo aspettandone uno sotto casa con la roncola.

Viterbo - La giovane, all'epoca 16enne, è diventata nel frattempo maggiorenne: "Può testimoniare in aula" - Imputato un ventunenne

Stalking all’ex fidanzatina, la difesa chiede di sentire la vittima

Viterbo - Tribunale Viterbo - (sil.co.) - Accusato di stalking dall'ex fidanzatina, all'epoca sedicenne, un viterbese di appena 21 anni finisce sotto processo davanti al collegio. La difesa chiede che il giovanissimo imputato venga giudicato col rito abbreviato condizionato all'audizione della presunta vittima, la cui versione è stata però già cristallizzata nell'incidente probatorio: "Adesso è maggiorenne, può testimoniare".- Perseguita e violenta l’ex fidanzatina, a giudizio un 21enne

Viterbo - Il figlio, inizialmente accusato di tentato omicidio, ha patteggiato per lesioni gravissime

Tenta di dare fuoco alla madre, se la cava con tre anni

Viterbo - Polizia e 118 Viterbo - Picchia la madre ultraottantenne e la cosparge di liquido infiammabile tentando poi di darle fuoco, se la cava con tre anni. Non solo. L'uomo, come ha stabilito il tribunale, dovrà restare ai domiciliari fino al giorno della festa di Santa Rosa. Tornerà quindi in libertà il 4 settembre 2018, vale a dire dopo meno di due anni. Articoli: Dà fuoco alla madre, chiede di patteggiare tre anni - Tenta di dar fuoco alla madre, no al patteggiamento - Tenta di dar fuoco alla madre, arrestato

Tribunale - Dopo avere messo a segno una cinquantina di colpi nella Tuscia, avrebbe svelato i collegamenti con un'associazione camorristica di Montalto di Castro

Al via il processo alla banda del pentito di camorra e rapinatore

Viterbo - Tribunale Viterbo - Pentito di camorra e rapinatore. Si è aperto il processo a Ignazio Salone, collaboratore di giustizia cresciuto all'ombra del Vesuvio e attualmente detenuto a Prato.  A Viterbo è alla sbarra con altri sei presunti componenti di una pericolosa banda di malviventi che, dal 2004, avrebbe messo in ginocchio il litorale e la Maremma laziale, collezionando oltre cinquanta colpi nell'Alta Tuscia. Avrebbe svelato i legami con un'associazione camorristica di Montalto di Castro.  - Sgominata una banda a gestione familiare

Tuscania - Ha patteggiato una pena di quattro mesi il 34enne che ha tenuto per oltre due ore col fiato sospeso i carabinieri

Si barrica in casa con 4 bambini mostrando forbici e un coltello…

Carabinieri Tuscania - (sil.co.) - Si barrica in casa con la moglie e quattro bambini sventolando un paio di forbici e un coltello, ieri ha patteggiato quattro mesi.- Si barrica in casa con quattro bambini armato di forbici e coltello

Viterbo - Al via l'ennesimo processo per spaccio all'ex giocatore di baseball Rodolfo Feliz Castillo - Il blitz raccontato in aula da un carabiniere

Cocaina nel barattolo del riso “per preservarla dall’umidità”

Rodolfo Feliz Castillo Viterbo - (sil.co.) - Trentacinque grammi di cocaina in un barattolo di riso "per celare la droga, ma probabilmente anche per preservarla dall'umidità". Come si fa coi tartufi. Protagonista dell'ennesimo episodio legato al mondo della droga l'ex giocatore di baseball dominicano Rodolfo Feliz Castillo, 36 anni, ancora una volta sotto processo per detenzione di stupefacenti a fine di spaccio. Articoli: Droga, processo a Feliz Castillo rinviato a gennaio - Cocaina nel barattolo del riso, Castillo a processo - Cocaina nel barattolo del riso: Castillo di nuovo in carcere

Vetralla - Al via con la testimonianza delle vittime, un fratello e una sorella ultrasessantenni, il nuovo processo a Janina Vasilescu - L'imputata davanti al giudice Elisabetta Massini, alla sua prima udienza

“Si è avventata con un coltello, minacciando di ammazzarci”

Il tribunale di Viterbo - Nel riquadro: Janina Vasilescu Vetralla - Minaccia di uccidere due anziani con un coltello e di dargli fuoco a casa, al via l'ennesimo processo a Janina Vasilescu. E' la donna condannata lo scorso 10 ottobre a sette anni e otto mesi di reclusione per avere sedotto e ricattato un settantenne di Soriano nel Cimino. Da giugno è di nuovo in carcere per avere aggredito una coppia dia Cura di Vetralla che la stava ospitando in casa in attesa di un lavoro dalla Caritas.Articoli: Seducono e ricattano un settantenne, coppia condannata a 15 anni - Sentenza rinviata, l’imputata è finita in carcere… - Due anziani minacciati col coltello, donna resta in carcere - Ubriaca minaccia di uccidere coppia di anziani e dare fuoco alla casa

Viterbo - Imprenditore edile a processo, avrebbe minacciato un operaio vittima di un incidente nel cantiere

“Se denunci l’infortunio sul lavoro, ti getto dalla finestra dell’ospedale”

Viterbo - La polizia davanti al tribunale Viterbo - (sil.co.) - Se lo fai, ti getto dalla finestra dell'ospedale". Sarebbe una delle minacce telefoniche del datore di lavoro a un operaio ricoverato a Belcolle che aveva subito un grave infortunio per convincerlo a non sporgere denuncia. Per questo un imprenditore edile è finito sotto processo. 

Viterbo - Scoperte dai Nas durante un controllo presso un ingrosso di specialità farmaceutiche veterinarie del capoluogo

Ricette fuorilegge, nei guai un veterinario e una farmacista

Carabinieri Viterbo - Ricette di medicinali per animali fuorilegge, a processo per falso e esercizio abusivo della professione medica un veterinario e una farmacista viterbesi. Li hanno incastrati i Nas in seguito a un blitz presso un'azienda del capoluogo specializzata nella distribuzione all'ingrosso di specialità farmaceutiche veterinarie.

Civitavecchia - Affidato l'incarico ai consulenti super partes del tribunale per chiarire le cause della tragedia

Neonata morta dopo sette ore di agonia, superperizia al via

Il tribunale di Civitavecchia Civitavecchia – (sil.co.) - Neonata morta dopo sette ore di agonia all'ospedale di Tarquinia, disposta superperizia. Imputati due ostetriche e due ginecologi. 

Nepi - Colpita alla tempia con un pugno, trascina in tribunale un'altra mamma e il figlio che l'avrebbero aggredita

Botte alla partita, ad avere la peggio la madre di un calciatore

Viterbo - Tribunale Nepi - Botte sugli spalti durante la partita. Ad avere la peggio è stata la mamma di un calciatore che, nel pieno del match, sarebbe stata aggredita da due tifosi della squadra avversaria, un ragazzo e la madre. Al via il processo per lesioni a carico della coppia. 

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564