Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

TW-cliccami-560x60-due-colori

Cronaca Giudiziaria

Corruzione e concussione - L'imprenditore Mario Soggiu testimone nel processo all'ex sindaco di Vitorchiano

“I rapporti con Ciancolini? Estremamente corretti”

L'ex sindaco di Vitorchiano Gemini Ciancolini e il suo avvocato Severo Bruno Vitorchiano - "Con Gemini Ciancolini rapporti estremamente corretti". L'imprenditore Mario Soggiu lo ha detto in aula, parlando dal banco dei testimoni (della difesa) durante il processo per corruzione, concussione, falso e turbativa d'asta ai danni dell'ex sindaco di Vitorchiano.

Tribunale - Gli imputati avrebbero chiesto interessi anche del 18mila per cento

Usura, via al processo per 15… otto anni dopo l’inchiesta

Viterbo - Tribunale Viterbo - Usura e ricettazione, il processo è partito. Due anni dopo i rinvii a giudizio, a otto anni di distanza dall'inchiesta e ben tredici anni dopo la presunta commissione dei fatti. Ieri, davanti al collegio dei giudici del tribunale di Viterbo, sono comparsi i quindici imputati.

Tribunale - Capranica - Condannato a sei mesi l'aspirante ladro - Assolto il complice "vanitoso" che si guardava allo specchio

Con la scusa delle lenti a contatto, prova a svaligiare l’ottico

Carabinieri Capranica - (sil.co.) - Con la scusa delle lenti a contatto, prova a svaligiare la cassa dell'ottico. Protagonista un cliente abituale di un negozio di Capranica. E' stato condannato a sei mesi per tentato furto aggravato. 

Bagnoregio - In primo grado è stata condannata a 3 anni e 5 mesi per non aver impedito gli abusi sulle bambine - Domenica è stato arrestato il padre

Violenza sessuale sulle figlie, la madre ricorre in appello

Bagnoregio Bagnoregio - In primo grado è stata condannata a tre anni e cinque mesi di reclusione per non aver impedito gli abusi sulle figlie. Violentate, quando erano ancora bambine, dal padre. Lui, Cesare Saba, da domenica è in carcere, arrestato dalla polizia in provincia di Oristano.Violenza sessuale su minore, arrestato 55enne

Tribunale - Caprarola - Uomo finisce a processo - A fuoco nove ettari di sottobosco

Brucia erbacce e incendia la riserva naturale del lago di Vico

Un incendio Caprarola - I soccorritori impiegarono due giorni per spegnere l'incendio. Divampato nella riserva naturale del lago di Vico, in località Canale a Caprarola. L'incendio sarebbe divampato per il "mancato controllo di un abbruciamento di residui vegetali derivanti da attività agricola". E il presunto responsabile è finito a processo.

Tribunale - Graffignano - 54enne a processo per resistenza a pubblico ufficiale - Da marzo è in carcere per aver nuovamente preso a pugni l'anziana e averle rotto naso e mascella

Riempie di botte la madre e si scaglia contro i carabinieri: “Schifosi, toglietevi dal cazzo”

Carabinieri Graffignano - I carabinieri la trovarono in piazza. Di notte e da sola. Quell'82enne era agitata e piangeva. "Ci chiedeva aiuto perché era stata picchiata dal figlio", ha raccontato ieri, in aula, un vicebrigadiere del nucleo radiomobile dell'Arma che la sera del 9 agosto di due anni fa era di pattuglia a Graffignano con un collega.

Blera - L'uomo è a processo per furto - Avrebbe scambiato "Guendalina" con "Marta", meno pregiata e di minor valore

Sostituzione di cavalli, l’università agraria parte civile contro ex assessore

Un cavallo tolfetano Blera - L'università agraria di Blera, tramite l'avvocata Virna Faccenda, si è costituita parte civile contro l'ex assessore Pietro Galli, a processo per furto. Per l'accusa, avrebbe scambiato Guendalina con Marta. La seconda, cavalla di razza tolfetana, sarebbe stata sostituita con la prima, maremmana, meno pregiata e quindi di minor valore.Articoli: Pietro Galli: "Nessuna sostituzione di cavallo"Sostituzione di cavallo, ex assessore a processo

Tribunale - Viterbo - Sorpresi in tre a rubare materiale edile, sono stati condannati a quattro mesi ciascuno

Terzetto di ladri fa razzia alle ex Terme Inps…

Viterbo - Ex Terme Inps Viterbo -  (sil.co.) - Terzetto di ladri fa razzia di materiale edile alle ex Terme Inps da decenni abbandonate, ma il Comune non presente denuncia e l'accusa chiede l'assoluzione. Di diverso parere il giudice Giacomo Autizi che, nonostante la richiesta di assoluzione, ha condannato i banditi a quattro mesi ciascuno per tentato furto. 

Tribunale - Messa alla prova per un 30enne di Vasanello finito a processo dopo aver ceduto droga nel parcheggio di un ristorante di Viterbo

Dallo spaccio di coca ai lavori socialmente utili

Viterbo - Il tribunale Viterbo - Se la potrebbe cavare con sette mesi di lavori socialmente utili il 30enne di Vasanello finito a processo per aver spacciato cocaina nel parcheggio di un ristorante del capoluogo.Spaccia cocaina nel parcheggio di un ristorante, arrestato

Tribunale - Castiglione in Teverina - Messa alla prova per il 54enne finito a processo anche per porto abusivo d'arma da fuoco

Servizi sociali per l’uomo che ha minacciato con la pistola cane e padrona

Castiglione in Teverina Castiglione in Teverina - Se la potrebbe cavare con un affidamento ai servizi sociali il 54enne finito a processo per aver minacciato, pistola in pugno, di uccidere un cane e la sua padrona. Il giudice gli ha concesso la messa alla prova, e qualora dovesse concludersi positivamente l'uomo potrebbe essere prosciolto per estensione del reato.Articoli: “Il cane non mangia le crocchette”, al giudice l’ultima parola - Minaccia di morte con la pistola il cane e la padrona, offre crocchette per evitare processo - Minaccia una 21enne, denunciato

Tribunale - Grotte santo Stefano - Il giudice: "Deve risarcire i danni perché è proprietaria dell'animale" - Assolta la provincia di Viterbo

Investe un cinghiale e distrugge l’auto, condannata la regione

Cinghiale Grotte santo Stefano - Il giudice di pace di Viterbo ha condannato la regione Lazio a risarcire i danni patrimoniali subiti da uomo durante un incidente stradale verificatosi il 2 ottobre 2014 sulla provinciale Grottana.

Tribunale - Civita Castellana - La fidanzata-complice è ancora a processo con rito abbreviato - Al 25enne anche sei mesi di reclusione per aver evaso i domiciliari dopo il colpo all'emporio

Rapina e scazzottata dal cinese, condannato a un anno e mezzo

Civita Castellana Civita Castellana - Gli è costata un anno e mezzo di carcere la rapina, messa a segno a novembre, nel negozio cinese di via Ferretti a Civita Castellana. L'imputato, venticinque anni, è entrato in azione insieme alla fidanzata, 38enne. Quella mattina avrebbero preso una manciata di vestiti, per un valore di circa 70 euro.Articoli: Rapina dal cinese, la coppia finisce in carcere - Rapina dal cinese, arrestata coppia

Tribunale - Marta - Ieri l'interrogatorio di garanzia - Il 58enne è accusato anche di violenza sessuale, minacce e stalking

Vuole tornare al lavoro l’uomo che ha messo due bombe a casa della ex

Marta Marta - Vuole tornare al lavoro il 58enne che ha violentato, minacciato, perseguitato e messo due bombe a casa della ex. A.B., originario di Viterbo, ha chiesto al giudice per le indagini preliminari qualche ora di permesso per poter tornare a esercitare la propria professione. Da mercoledì è recluso in casa con il braccialetto elettronico.Piazza due bombe a casa della ex, arrestato

Tribunale - Civita Castellana - Non è stata raggiunta la prova che la presunta alterazione da stupefacenti abbia influito sulla guida

Fa un incidente con sei feriti, assolto

Viterbo - Tribunale Civita Castellana - (sil.co.) - Fa un incidente con sei feriti, assolto dall'accusa di guida sotto l'effetto di alcol e sostanze stupefacenti. Imputato un giovane, rimasto anche lui ferito nello schianto della vettura di cui era alla guida, a bordo della quale viaggiava con altri cinque amici.

Tribunale - Canino - Sotto processo un uomo, difeso strenuamente dalla moglie - Un testimone: "Urlava che voleva distruggere la macchina"

Parcheggiano davanti al suo garage, prende l’auto a martellate

Canino Canino - Parcheggiano davanti al suo garage, prende l'auto a martellate. Per questo è finito sotto processo davanti al giudice Giacomo Autizi un uomo di Canino, difeso strenuamente dalla moglie.

Tribunale - Capranica - Proiezione chiesta dall'accusa - In aula la ginecologa che ha visitato le bambine

Sorelle vittime di pedofilia, in aula il video dell’interrogatorio protetto

Viterbo - Tribunale Capranica - Sorelline vittime di pedofilia, il pubblico ministero Paola Conti chiede di visionare in aula il video dell'interrogatorio protetto delle bimbe in questura che, secondo l'accusa, inchioderebbe gli imputati.

Tribunale - Vinitaly e macchina del fango - Deposizione fiume dell’ispettore capo Veruschi - Al setaccio l'operato dell'assessora regionale all'agricoltura ai tempi della giunta Polverini

“Per pagare il padiglione, Birindelli chiese di tagliare gli stipendi all’Arsial”

Angela Birindelli Viterbo - (a.c.) - “Per pagare il padiglione a Vinitaly, Angela Birindelli chiese al commissario dell’Arsial di tagliare gli stipendi ai propri dipendenti”, ha spiegato al collegio nel corso della sua deposizione fiume l'ispettore capo Secondiano Veruschi, che con i colleghi ha indagato a 360 gradi nell'ambito dell'intera maxi inchiesta sfociata nel processo il cui imputato principale è il giornalista Paolo Gianlorenzo.

Orte - 34enne condannato a 3 anni e 8 mesi - Il giudice di primo grado gli inflisse cinque anni di reclusione

“Violentò la cugina”, pena ridotta in appello

Violenza sessuale Orte - Anche i giudici della terza sezione penale della corte d'appello di Roma lo hanno condannato. Ma, per le attenuanti generiche, gli hanno ridotto la pena inflitta dal gup del tribunale di Viterbo nel 2016. Tre anni e otto mesi in secondo grado, rispetto ai cinque del primo.

Tribunale – Esame da giornalista truccato - L’ex direttore Gianlorenzo difende il suo braccio destro Viviana Tartaglini, accusata di avere copiato la prova scritta – Si infuria l’accusa

“In tutte le redazioni le prove da professionista si scrivono a quattro mani”

Viviana Tartaglini Viterbo - (sil.co.) -  “Succede in tutte le redazioni che le prove per l’esame da giornalista professionista si scrivano a quattro mani”. Così l’ex direttore dell’Opinione di Viterbo, Paolo Gianlorenzo, sentito come teste della difesa al processo al suo ex braccio destro, Viviana Tartaglini, accusata di avere superato l’esame facendo scrivere a un redattore la sera prima, avendo saputo in anticipo il titolo della traccia.

Tribunale - Soriano nel Cimino - Venti giorni di reclusione e 400 euro di provvisionale per violenza privata

Minaccia di uccidersi davanti alla ex, condannato

Soriano nel Cimino Soriano nel Cimino - (sil.co.) - "Adesso vado di là e mi ammazzo". Per avere minacciato la ex di togliersi la vita, trattenendola a forza nel suo appartamento, un uomo di Soriano nel Cimino è stato condannato dal tribunale di Viterbo.

Operazione Drum - Reato riqualificato dalla pm Paola Conti, alla luce della nuova normativa - Si alleggerisce la posizione dei presunti spacciatori

Droga al forno e all’agriturismo, riconosciuta la lieve entità a 24 indagati

Viterbo - Il tribunale Viterbo - (sil.co.) - Operazione Drum, reato riqualificato alla luce della nuova normativa, si alleggerisce la posizione dei presunti spacciatori. Il pubblico ministero Paola Conti ha riqualificato il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente secondo il quinto comma, riconoscendo ai 24 indagati per i quali è in corso l'udienza preliminare davanti al gup Rita Cialoni la lieve entità. 

Tribunale - Si difende in aula l'ex atleta Rodolfo Feliz Castillo, da tre mesi nuovamente in carcere per spaccio

“Non era mia la cocaina nascosta nel barattolo del riso”

Carabinieri Viterbo – (sil.co.) – "Non era mia la cocaina nascosta nel barattolo del riso".  Si difende davanti al giudice l'ex atleta d'origine dominicana Rodolfo Feliz Castillo. Il 37enne, arrestato la prima volta nell'operazione Babele del maggio 2014 e nuovamente in carcere per spaccio dallo scorso mese di febbraio, è comparso davanti al giudice Giacomo Autizi scortato dalla penitenziaria di Mammagialla per un episodio risalente, stavolta, al 13 aprile 2016.Articoli: Cocaina nel barattolo del riso “per preservarla dall’umidità” - Droga, processo a Feliz Castillo rinviato a gennaio - Cocaina nel barattolo del riso, Castillo a processo - Cocaina nel barattolo del riso: Castillo di nuovo in carcere

Tribunale - Maltrattamenti in famiglia - In aula la drammatica testimonianza di una 22enne che da bambina veniva picchiata dal padre assieme alla madre e alla sorella

“Mio padre mi picchiava con un tubo di plastica, non riuscivo a salire le scale di scuola”

Violenza sessuale Viterbo - "Mio padre menava mia madre e noi sorelle. Una volta mi ha sbattuto la testa contro il  muro, a volte mi picchiava con un tubo di plastica". Così una 22enne, oggi studentessa universitaria, ha raccontato al giudice Giacomo Autizi le angherie cui venivano sottoposte la moglie e le due figlie, all'epoca minorenni, di un autotrasportatore finito sotto processo per maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate.

Tribunale - Viterbo - E' il trentenne che si è tagliato le vene mentre era ai domiciliari dopo una scenata di gelosia in piazza Unità d'Italia - L'accusa aveva chiesto due anni per maltrattamenti e lesioni

Aggredisce la compagna davanti al figlioletto al Sacrario, se la cava con due mesi

Viterbo - Polizia Viterbo - Arrestato e denunciato due volte in tre giorni dopo avere scaraventato a terra la convivente davanti al figlioletto di tre anni in piazza Unità d'Italia, un trentenne viterbese se la cava con una condanna a due mesi di reclusione. L'accusa aveva chiesto due anni per maltrattamenti e lesioni. Ma il giudice, al termine del processo, ha alleggerito le accuse. Articoli: Prende a pugni la convivente e poi si taglia le vene - Arrestato e denunciato due volte in tre giorni… - Prende a pugni la convivente davanti al figlio di tre anni, arrestato

Montefiascone - Operaio minacciato - Si aggrava la posizione dell'imprenditore a processo con la proprietaria dell'area e il professionista

Infortunio sul lavoro, il geometra: “Il cantiere era senza autorizzazioni”

Viterbo - Il tribunale Montefiascone - (sil.co.) - "Il cantiere edile era privo delle autorizzazioni". Si aggrava la posizione dell'imprenditore a processo con la proprietaria dell'area e un geometra, secondo il quale: "I lavori sarebbero dovuti iniziare un mese dopo". “Se denunci l’infortunio sul lavoro, ti getto dalla finestra dell’ospedale”

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564