Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

Viterbo - Consiglio comunale straordinario - Vittorio Ferraresi, sottosegretario al ministero di Giustizia prova a dare risposte alle emergenze del carcere - Duro intervento dei sindacati

“Mammagialla, una task force per il problema sicurezza”

Vittorio Ferraresi Viterbo - “Mammagialla, una task force per il problema sicurezza”. Vittorio Ferraresi, sottosegretario al ministero di Giustizia prova a dare qualche risposta al termine del consiglio comunale straordinario sulla difficile situazione al carcere di Viterbo.Articoli: Il garante dei detenuti Anastasìa: "In consiglio la proposta d'istituire un garante comunale dei detenuti"- Rotelli, Colosimo e Bianchini (FdI): "A Mammagialla situazione grave che necessita interventi urgenti"  - D'Andria: “A Mammagialla 560 detenuti, un sovraffollamento del 140%”

Viterbo - La direzione di Mammagialla ringrazia l’Università degli Studi di Perugia, quella di Rome tre e il garante detenuti della Regione Lazio per il supporto

Tre detenuti si laureano in carcere in Giurispurdenza

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - Tre detenuti hanno conseguito la laurea magistrale in Giurisprudenza, in Relazioni Internazionali – Pace, Guerra e Sicurezza (tesi di laurea in Studi Strategici “L’evoluzione del concetto di Grand Strategy dal 1945 ad oggi”, in Scienze cognitive della comunicazione e dell’azione (Tesi in Psicologia dell’influenza sociale,”Orgoglio e pregiudizio influenza sociale in gruppi ristretti”) con votazioni eccellenti.

Viterbo - Parla Danilo Primi (Uspp) mentre oggi è in programma la seduta straordinaria di consiglio comunale dedicata al carcere

“Situazione critica a Mammagialla, non ci fermeremo allo sciopero della mensa”

Viterbo - Danilo Primi Viterbo - (g.f.) - “Lo sciopero della mensa è già iniziato”. Situazione incandescente al carcere di Mammagialla, Danilo Primi della Uspp torna alla carica.

Viterbo - Consiglio comunale straordinario - Tra le autorità invitate

Il sottosegretario alla Giustizia Ferraresi alla seduta su Mammagialla

Vittorio Ferraresi Viterbo - Consiglio comunale straordinario sulla situazione del carcere di Mammagialla, c'è anche il sottosegretario alla Giustizia Vittorio Ferraresi.

Viterbo - La richiesta del sindacato dei penitenziari Sippe dopo l'ennesima aggressione

“Basta aggressioni da parte dei detenuti, dateci il Taser”

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - "Chiediamo a gran voce l’invio di poliziotti penitenziari - dicono Antonio Muzzi e Felice Maffettone -, un’organizzazione del lavoro più equa e strategica ma, sopratutto, di essere dotati del Taser". 

Viterbo - Mammagialla - Feriti altri due poliziotti - Primi (Uspp): "SIamo abbandonati, nessuno ci tutela più"

Detenuto rompe il naso a un agente penitenziario

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - Agenti penitenziari aggrediti a pugni. Ennesima aggressione al carcere di Mammagialla. Ieri, intorno all'una, ai cancelli dei passeggi, un detenuto italiano ha colpito con un pugno un agente della polizia penitenziaria, rompendogli il naso. Coinvolti altri due poliziotti.

Omicidio a Mammagialla - Nel carcere romano il 34enne reo confesso del delitto di Giovanni Delfino - Dopo il deposito dell'autopsia, la procura potrebbe chiedere l'immediato - Chiederà l'abbreviato condizionato alla perizia psichiatrica la difesa

Uccise il compagno di cella, trasferito a Rebibbia in attesa del processo

Viterbo - Il carcere di Mammagialla - Nel riquadro: Giovanni Delfino Viterbo - E' stato trasferito nel carcere romano di Rebibbia in attesa del processo Sing Khajan, il detenuto 34enne d'origine indiana che lo scorso 29 marzo ha aggredito e ucciso con uno sgabello a Mammagialla il suo compagno di cella, il viterbese 61enne Giovanni Delfino, in seguito a un litigio sul canale televisivo da scegliere per la serata.

Viterbo - Lo dice un report del Garante dei diritti dei detenuti del Lazio

A Mammagialla il tasso di affollamento è del 122%

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - Mammagialla sovraffollato e con tanti stranieri. Secondo i dati pubblicati dal Garante dei diritti dei detenuti del Lazio, che fanno il quadro delle carceri della regione, a Viterbo sono recluse 529 persone, di cui 286 stranieri. In percentuale, quindi, il 54,1% dei detenuti della casa circondariale della Tuscia non è di cittadinanza italiana.

Viterbo - Il musical è stato portato in scena dai giovani del gruppo teatrale giovanile dell’incontro di Capranica

“Il sogno di Giuseppe” al teatro della casa circondariale di Mammagialla

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Nel pomeriggio del 31 maggio nel teatro della casa circondariale di Mammagialla, debitamente addobbato e attrezzato per l’occasione, con una scenografia essenziale ma efficace, ambientata nell’antico Egitto, una bella rappresentanza degli ospiti dell’istituto, ha potuto assistere ad un musical molto vivo e interessante, che descrive la vicenda travagliata del figlio [...]

Cronaca - La denuncia dell'Osservatorio carcere dell'Ucpi e della Camera penale di Viterbo dopo la visita nel penitenziario: "Il sovraffollamento non è il male peggiore"

“A Mammagialla rischio malattie infettive: celle con blatte e topi e docce piene di muffa”

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - La denuncia dell'Osservatorio carcere dell'Ucpi e della Camera penale di Viterbo dopo la visita a Mammagialla: "Rischio malattie infettive: celle con blatte e topi e docce piene di muffa. Il sovraffollamento non è il male peggiore".

Viterbo - In scena all'istituto penitenziario uno dei capolavori dell'antichità grazie agli attori della compagnia "Disorganizzata" di Francesco Cerra

Le metamorfosi di Ovidio al carcere di Mammagialla

Viterbo - La compagnia Disorganizzata in carcere Viterbo - Ovidio, le Metamorfosi. Opera messa in scena qualche giorno fa, davanti ai detenuti, dalla compagnia teatrale "Disorganizzata". Entrata però nella casa circondariale Mammagialla. Uno spettacolo frutto di un anno di laboratorio integrato. Regia, Francesco Cerra. Una compagnia fatti di professionisti, educatori, disabili e volontari del servizio disabile adulto della Asl, l'Uosdda.

Viterbo - Michela Deidda dell'associazione Matricola e Leonardo Baiocco spiegano le ragioni della protesta - Il presidio degli anarchici contro il carcere di Mammagialla con i detenuti ad ascoltarli alle finestre - FOTO E VIDEO

“Sui diritti umani non si può abbassare la guardia”

Viterbo - Il presidio anarchico Viterbo - Presidio anarchico ieri pomeriggio davanti al carcere di Mammagialla. "Solidali con i detenuti e le loro famiglie", come ha detto Michela Deidda dell'associazione Matricola che, assieme ad Acad, Antigone e collettivo Amici e amiche di Eneas hanno organizzato il presidio. Sul posto anche polizia e carabinieri.Multimedia - Fotogallery: Il presidio davanti al carcere di Mammagialla - Video: La manifestazione di solidarietà con i detenuti

Tribunale - Aggressione al41bis di Mammagialla - A processo tre agenti che non avrebbero vigilato sul procuratore Giovanni Musarò - Dopo sette anni, a ottobre è prevista la sentenza

Pm antimafia pestato dal boss, testimonia l’ex vicecomandante della penitenziaria

Mammagialla - Nel riquadro Domenico Gallico Viterbo - Pm antimafia pestato dal boss, testimonia l'ex vicecomandante della penitenziaria Antonia Canonico. Nessun giallo."Il comandante Bologna era a Roma per un corso ed è arrivato successivamente", ha spiegato. Anche lei non avrebbe saputo nulla della richiesta di Musarò di due unità fisse all'interno della stanza riservata ai colloqui coi magistrati del reparto 41bis. 

Viterbo - 21 pezzi di stupefacente nascosti sotto le suole - Denunciato un detenuto

Hashish nelle scarpe da ginnastica in un pacco inviato a Mammagialla

L'hashish sequestrata nelle scarpe da ginnastica Viterbo - Hashish nelle scarpe da ginnastica in un pacco inviato a Mammagialla.  Nei giorni scorsi il personale di polizia penitenziaria della casa circondariale di Viterbo, durante alcune mirate operazioni di polizia giudiziaria per contrastare l'introduzione illecita di sostanze stupefacenti ha sequestrato 21 pezzi di hashish e ha denunciato un cittadino romeno detenuto per altra causa.

Viterbo - Fns Cisl denuncia il sovraffollamento nelle carceri del Lazio

“A Mammagialla 159 detenuti in più”

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - Da un lato non si placa il sovraffollamento che risulta essere di 1276 detenuti considerato che 6.528 risultano essere i detenuti reclusi nei 14 istituti del Lazio, dato 30 aprile 2019, rispetto a una capienza regolamentare di detenuti prevista di 5252. Fns Cisl denuncia il sovraffollamento nelle carceri del Lazio.

Viterbo - Mammagialla - Mauro Proietti (FI), dopo un'aggressione ai poliziotti, esprime solidarietà ed è pronto a intervenire per iniziative utili a tutelare il loro lavoro

“Agente penitenziario colpito con un pugno al naso”

Mauro Proietti Viterbo - "Forza Italia è vicina agli agenti della Polizia Penitenziaria di Mammagialla, oggi più che mai vittime di attacchi da parte di chi, evidentemente, non conosce le reali condizioni in cui gli operatori sono costretti a lavorare". Interviene Mauro Proietti.

Tribunale - Pm antimafia pestato dal boss - Nuove stranezze emergono dalla testimonianza dell'ex direttrice di Mammagialla

Teresa Mascolo: “Mai ricevuto richieste di scorta…”

La direttricL'ex direttrice del carcere di Viterbo Teresa Mascoloe del carcere di Viterbo Teresa Mascolo Viterbo - Pm antimafia pestato dal boss, nuovi misteri dalla testimonianza dell'ex direttrice. "Mai ricevuto richieste di scorta, non sapevo della telefonata e chi ha preso il fax non era un addetto", ha detto Teresa Mascolo, sentita come testimone. Per chiarire dove fosse il comandante, sarà invece sentita l'ex vicecomandante della penitenziaria. L'uomo in aula ha detto che era a Roma con la direttrice, ma lei il 7 novembre 2012 era in carcere. 

Viterbo - Un detenuto del carcere viterbese in una lettera ai poliziotti resa pubblica

“Grazie per ciò che avete fatto per me, ve ne sarò grato a vita”

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - "Non è raro ricevere da parte dei detenuti anche ringraziamenti per il lavoro svolto o addirittura nel tempo gesti di stima". Lo rendono noto le organizzazioni sindacali della polizia penitenziaria nel giorno in cui gli agenti del carcere di Mammagialla hanno salvato la vita a un detenuto italiano di 48 anni che ha tentato di togliersi la vita impiccandosi.- Detenuto tenta di impiccarsi, salvato in extremis

Viterbo - Il senatore di Forza Italia Battistoni attacca: "Il ministro non si degna di affrontare un problema ormai non più procrastinabile"

“Omicidio a Mammagialla, presentata un’interrogazione”

Francesco Battistoni Viterbo - Il senatore di Forza Italia Battistoni presenta un'interrogazione dopo l'omicidio a Mammagialla e attacca: "Il ministro non si degna di affrontare un problema ormai non più procrastinabile".

Viterbo - La polizia penitenziaria scongiura la tragedia - I sindacati: "Spesso gli agenti ricevono dai reclusi ringraziamenti per il lavoro svolto e gesti di stima, perché nessuno ne parla?"

Detenuto tenta di impiccarsi, salvato in extremis

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - Detenuto tenta di impiccarsi, salvato in extremis. Ieri sera, al carcere di Mammagialla, un detenuto italiano di circa 48 anni ha tentato, per sconosciuti motivi, di togliersi la vita, impiccandosi.

Viterbo - Lo ha detto il rappresentante regionale della Cisl Andrea Fiorini questa mattina in piazza con tutti gli altri sindacati per protestare contro la campagna mediatica nei confronti della polizia penitenziaria di Mammagialla

“Non siamo aguzzini, basta con la caccia alle streghe”

Viterbo - La protesta della polizia penitenziaria Viterbo - "Non siamo aguzzini". Sindacati di polizia penitenziaria in piazza questa mattina per protestare contro quella che è stata definita né più né meno come una vera e propria "caccia alle streghe" nei confronti dei poliziotti che lavorano all'interno dell'istituto penitenziario Mammagialla. A riceverli, al termine della manifestazione e a porte chiuse, il prefetto Giovanni Bruno.Multimedia - Fotogallery: La protesta della polizia penitenziaria - Video: L'intervento dei sindacati e del deputato Mauro Rotelli- Pompeo Mannone (Fns Cisl): “Più agenti nel carcere di Mammagialla”

Cronaca - Casa circondariale - Sostegno alla genitorialità, il carcere di Viterbo esempio di "buone prassi" - Saranno invece inaugurate fra pochi giorni due stanze per reclusi disabili

Padri dietro le sbarre, c’è spazio per i bambini a Mammagialla

Viterbo - Il carcere Mammagialla Viterbo - (sil.co.) - Padri dietro le sbarre, c'è spazio per i bambini a Mammagialla. Fra pochi giorni, invece, saranno occupate le due stanze realizzate appositamente per ospitare i detenuti disabili.Articoli: Dopo il palagiustizia, detenuti giardinieri anche alla basilica di Santa Rosa… - Giardini del palagiustizia, ci pensano i detenuti

Carcere duro - Relazione del garante nazionale dei detenuti al parlamento - In un anno tre ispezioni nel penitenziario di Viterbo

Mammagialla, 49 detenuti al 41 bis

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - Mammagialla, sono 49 i detenuti al 41 bis. Ovvero, il cosiddetto carcere duro, istituito nell'86 dalla legge che porta il nome dell'allora senatore della sinistra indipendente Mario Gozzini. Il dato emerge dall'ultima relazione al parlamento del garante nazionale dei detenuti, Mauro Palma. Il rapporto è stato presentato a Montecitorio.

Mammagialla - E' stata fermata dalla penitenziaria con 0,18 grammi di eroina e 5 compresse di "suboxone" - E' l'eroina dei poveri spacciata dai pusher della capitale

Droga low cost in carcere, a processo moglie di detenuto

Viterbo - Il carcere Mammagialla Viterbo - (sil.co.) - Droga low cost in carcere, a processo moglie di detenuto. Nel maggio 2017, la donna è stata intercetta dalla polizia penitenziaria mentre cercava di entrare a Mammagialla con 0,18 grammi di eroina e 5 compresse di "suboxone", la droga dei poveri in quanto spacciata low cost dai pusher che la vendono al posto della coca e dell'eroina. 

Viterbo - Aldo Di Giacomo attacca Basentini (Dap) dopo il caso del detenuto ucciso dal compagno di cella

“E’ partita la caccia alle streghe contro la penitenziaria”

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - "E' partita la caccia alle streghe contro la penitenziaria". Aldo Di Giacomo attacca Basentini (Dap) dopo il caso del detenuto ucciso dal compagno di cella.
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR