--

Viterbo - La polizia penitenziaria scongiura la tragedia - I sindacati: "Spesso gli agenti ricevono dai reclusi ringraziamenti per il lavoro svolto e gesti di stima, perché nessuno ne parla?"

Detenuto tenta di impiccarsi, salvato in extremis

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - Detenuto tenta di impiccarsi, salvato in extremis. Ieri sera, al carcere di Mammagialla, un detenuto italiano di circa 48 anni ha tentato, per sconosciuti motivi, di togliersi la vita, impiccandosi.

Viterbo - Lo ha detto il rappresentante regionale della Cisl Andrea Fiorini questa mattina in piazza con tutti gli altri sindacati per protestare contro la campagna mediatica nei confronti della polizia penitenziaria di Mammagialla

“Non siamo aguzzini, basta con la caccia alle streghe”

Viterbo - La protesta della polizia penitenziaria Viterbo - "Non siamo aguzzini". Sindacati di polizia penitenziaria in piazza questa mattina per protestare contro quella che è stata definita né più né meno come una vera e propria "caccia alle streghe" nei confronti dei poliziotti che lavorano all'interno dell'istituto penitenziario Mammagialla. A riceverli, al termine della manifestazione e a porte chiuse, il prefetto Giovanni Bruno.Multimedia - Fotogallery: La protesta della polizia penitenziaria - Video: L'intervento dei sindacati e del deputato Mauro Rotelli- Pompeo Mannone (Fns Cisl): “Più agenti nel carcere di Mammagialla”

Cronaca - Casa circondariale - Sostegno alla genitorialità, il carcere di Viterbo esempio di "buone prassi" - Saranno invece inaugurate fra pochi giorni due stanze per reclusi disabili

Padri dietro le sbarre, c’è spazio per i bambini a Mammagialla

Viterbo - Il carcere Mammagialla Viterbo - (sil.co.) - Padri dietro le sbarre, c'è spazio per i bambini a Mammagialla. Fra pochi giorni, invece, saranno occupate le due stanze realizzate appositamente per ospitare i detenuti disabili.Articoli: Dopo il palagiustizia, detenuti giardinieri anche alla basilica di Santa Rosa… - Giardini del palagiustizia, ci pensano i detenuti

Carcere duro - Relazione del garante nazionale dei detenuti al parlamento - In un anno tre ispezioni nel penitenziario di Viterbo

Mammagialla, 49 detenuti al 41 bis

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - Mammagialla, sono 49 i detenuti al 41 bis. Ovvero, il cosiddetto carcere duro, istituito nell'86 dalla legge che porta il nome dell'allora senatore della sinistra indipendente Mario Gozzini. Il dato emerge dall'ultima relazione al parlamento del garante nazionale dei detenuti, Mauro Palma. Il rapporto è stato presentato a Montecitorio.

Mammagialla - E' stata fermata dalla penitenziaria con 0,18 grammi di eroina e 5 compresse di "suboxone" - E' l'eroina dei poveri spacciata dai pusher della capitale

Droga low cost in carcere, a processo moglie di detenuto

Viterbo - Il carcere Mammagialla Viterbo - (sil.co.) - Droga low cost in carcere, a processo moglie di detenuto. Nel maggio 2017, la donna è stata intercetta dalla polizia penitenziaria mentre cercava di entrare a Mammagialla con 0,18 grammi di eroina e 5 compresse di "suboxone", la droga dei poveri in quanto spacciata low cost dai pusher che la vendono al posto della coca e dell'eroina. 

Viterbo - Aldo Di Giacomo attacca Basentini (Dap) dopo il caso del detenuto ucciso dal compagno di cella

“E’ partita la caccia alle streghe contro la penitenziaria”

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - "E' partita la caccia alle streghe contro la penitenziaria". Aldo Di Giacomo attacca Basentini (Dap) dopo il caso del detenuto ucciso dal compagno di cella.

Viterbo - Una delegazione del comitato per la prevenzione della tortura e delle pene o trattamenti inumani o degradanti ha visitato il carcere dal 12 al 22 marzo

Ispezione del Consiglio d’Europa a Mammagialla

Viterbo - Il carcere Mammagialla Viterbo - Ispezione del Consiglio d'Europa a Mammagialla. Una delegazione del comitato per la prevenzione della tortura e delle pene o trattamenti inumani o degradanti ha visitato il penitenziario viterbese per esaminare la condizione dei detenuti sottoposti al 41 bis e all’isolamento.

Viterbo - Omicidio a Mammagialla - Il ministero della Giustizia chiede ai vertici del carcere l'invio di relazioni di servizio

“Va ricostruita la dinamica per valutare eventuali responsabilità del personale”

Viterbo - Il carcere Mammagialla Viterbo - "Va ricostruita la dinamica per valutare eventuali responsabilità da parte del personale". Omicidio a Mammagialla, il Ministero chiede l'invio di relazioni di servizio.Articoli: Detenuto colpisce con lo sgabello il compagno di cella e lo uccide - Fns Cisl Lazio: “Omicidio a Mammagialla, basta detenuti psichiatrici in celle comuni” – Giuseppe Moretti (Uspp): “Omicidio a Mammagialla, riaprite gli ospedali psichiatrici giudiziari”

Omicidio a Mammagialla - Il 34enne durante l'interrogatorio davanti al pm - Rilievi dei carabinieri nella cella della tragedia - Domani l'autopsia sul corpo della vittima: il viterbese Giovanni Delfino

“L’ho colpito con lo sgabello e l’ho ucciso”

Viterbo - Il carcere di Mammagialla - Nel riquadro: Giovanni Delfino  Viterbo - Ha ucciso il compagno di cella con un colpo in testa ed era già in carcere per un tentato omicidio. Floris (Sappe): "Polizia penitenziaria in prima linea per evitare violenza segno del fallimento del sistema, ma non abbiamo uomini, strumenti e mezzi".Articoli: Il ministero della Giustizia: “Va ricostruita la dinamica per valutare eventuali responsabilità del personale” - Detenuto colpisce con lo sgabello il compagno di cella e lo uccide - Fns Cisl Lazio: “Omicidio a Mammagialla, basta detenuti psichiatrici in celle comuni” – Giuseppe Moretti (Uspp): “Omicidio a Mammagialla, riaprite gli ospedali psichiatrici giudiziari”

Viterbo - Mammagialla - La denuncia del segretario generale dell’Osapp Leo Beneduci che attacca: "E' l'ennesimo segnale che il sistema penitenziario è ormai allo sfascio"

Detenuto colpisce con lo sgabello il compagno di cella e lo uccide

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - Detenuto colpisce con lo sgabello il compagno di cella e lo uccide. La denuncia del segretario generale dell’Osapp Leo Beneduci che attacca: "E' l'ennesimo segnale che il sistema penitenziario è ormai allo sfascio".Articoli: Fns Cisl Lazio: “Omicidio a Mammagialla, basta detenuti psichiatrici in celle comuni” - Giuseppe Moretti (Uspp): “Omicidio a Mammagialla, riaprite gli ospedali psichiatrici giudiziari”

Convenzione carcere-tribunale - Illustrati altri progetti di lavori di pubblica utilità a favore del territorio - A Mammagialla, intanto, i reclusi producono germogli, olio d'oliva e miele

Dopo il palagiustizia, detenuti giardinieri anche alla basilica di Santa Rosa…

Tribunale - La dg Asl, Daniela Donetti e la presidente Maria Rosaria Covelli (a destra) Viterbo - (sil.co.) - Dopo il palagiustizia, detenuti giardinieri potrebbero essere presto impiegati gratuitamente, in lavori di pubblica utilità, anche al monastero delle suore di Santa Rosa. Il discorso della presidente del tribunale Maria Rosaria Covelli.Giardini del palagiustizia, ci pensano i detenuti

Viterbo - Presentata questa mattina in tribunale la convenzione con il carcere di Mammagialla

Giardini del palagiustizia, ci pensano i detenuti

Siglata in tribunale la convenzione con il carcere di Mammagialla Viterbo - Detenuti della casa circondariale di Mammagialla fanno volontariato in tribunale. Un ulteriore passo avanti verso il reinserimento. Si occuperanno della manutenzione delle aree verdi.

Tribunale - Vittima Luigi Fallico, trovato morto il 23 maggio 2011 - Sei mesi e quattro mesi per omicidio colposo agli imputati, che con la Asl dovranno risarcire i familiari

Ex brigatista stroncato in cella da un infarto, condannati due medici di Mammagialla

Il carcere Mammagialla - Nel riquadro: l'ex brigatista Luigi Fallico Viterbo - (sil.co.) - Ex brigatista vittima di un presunto caso di malasanità in carcere, condannati per omicidio colposo i due medici di Mammagialla che lo hanno avuto in cura. La vittima è Luigi Fallico, trovato morto in cella il 23 maggio 2011. 

Viterbo - Chiusa la terza sezione per un cedimento strutturale - Nella notte il passaggio di tre pullman e tre furgoni in città - Il vicesegretario regionale Sappe Luca Floris: "Il personale ha lavorato h 24 dimostrando alto senso del dovere"

Carcere di Cassino inagibile, 84 detenuti trasferiti a Mammagialla

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - (p.p.) - Per 100 detenuti, appartenenti al circuito di media sicurezza, è stato disposto il trasferimento d'urgenza dopo un sopralluogo dei vigili del fuoco che hanno dichiarato inagibile la terza sezione del carcere di Cassino. 84 sono stati destinati a Mammagialla e il resto a Rieti.Articoli: Uspp: “Si incrementi il personale di polizia penitenziaria” - De Pasquale (Sippe): "L'amministrazione invii agenti in missione e avvii un piano di mobilità straordinario"

Viterbo - Al 41bis - La vittima un 40enne attirato con una scusa e poi picchiato selvaggiamente e strangolato

41enne ucciso e murato, presunto esecutore detenuto a Mammagialla

Milano - Il muro dove è stato trovato il corpo di Lamaj Astrit Viterbo - Uomo ucciso e murato, presunto esecutore sarebbe un detenuto a Mammagialla.  L’omicidio risalirebbe al 2013 in Brianza. La vittima sarebbe stata attirata in zona e poi ucciso e murato. Corpo ritrovato dopo 4 anni.

Tribunale - Pestaggio in carcere - La vittima, un marocchino, afferma: "Non volevo denunciare" - L'imputato sta scontando 17 anni per l'uccisione di un uomo

“Pregavo ad alta voce perché sono musulmano e mi hanno riempito di botte”

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - Omicida accusato di un pestaggio in carcere, ma la vittima dice che è stata la boxe. L'imputato è Tudor Malcoci, condannato a 17 anni per avere ucciso un connazionale sul litorale laziale e considerato un esponente di spicco della malavita moldava. 

Viterbo - L'Unione sindacati di polizia penitenziaria sul servizio della trasmissione "Popolo sovrano" e le dichiarazioni di Danilo Primi

“Il dirigente non intendeva affatto giustificare azioni contrarie alla legge”

Popolo Sovrano - Il programma di Rai2 su Mammagialla - Danilo Primi Viterbo - "Il senso delle parole del nostro sindacalista è stato travisato". L'Unione sindacati di polizia penitenziaria sul servizio della trasmissione "Popolo sovrano" e le dichiarazioni di Danilo Primi. -  “Il carcere dei suicidi sospetti”

Viterbo - A Popolo Sovrano (Rai2) inchiesta su Mammagialla - Danilo Primi, agente: "Il nostro è un lavoro pesante, siamo sotto organico. Se ci scappa uno schiaffo di correzione, ben venga"

“Il carcere dei suicidi sospetti”

Popolo Sovrano - Il programma di Rai2 su Mammagialla - Danilo Primi Viterbo - “Il carcere dei suicidi sospetti”. Mammagialla su Rai2, in un'inchiesta della trasmissione Popolo Sovrano.

Mammagialla - Sarà processato per detenzione ai fini di spaccio un 31enne di Civitavecchia che sta scontando una condanna per rapina - Lo stupefacente glielo avrebbe consegnato la moglie durante un colloquio

In carcere con 28 pasticche di droga nell’ano

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - (sil.co.) - In carcere con 28 pasticche di droga nell'ano. Lo stupefacente, posto sotto sequestro, glielo avrebbe consegnato la moglie nel corso di un colloquio, ma gli strani movimenti della coppia non sono sfuggiti al personale della polizia penitenziaria. Il detenuto è stato rinviato a giudizio per spaccio dal gup Rita Cialoni. 

Viterbo - Mammagialla - Danilo Primi, segretario provinciale Uspp, denuncia e attacca: "Le condizioni del carcere peggiorano di giorno in giorno, chiediamo un nuovo incontro col prefetto perché, dopo l'ultimo a gennaio, ancora non è stato fatto nulla"

“Agente aggredito nella notte da un detenuto”

Viterbo - Il carcere di Mammagialla - Nel riquadro: Danilo Primi Viterbo - "Agente aggredito da un detenuto". Danilo Primi, segretario provinciale Uspp, denuncia e attacca: "Le condizioni del carcere peggiorano di giorno in giorno, chiediamo un nuovo incontro col prefetto perché, dopo l'ultimo a gennaio, ancora non è stato fatto nulla".

Viterbo - Coinvolgerà l'istituto di Mammagialla - Oltre 200 i carcerati coinvolti in tutta Europa

Un progetto per il trattamento dei detenuti per reati sessuali

Viterbo - La presentazione del progetto Protect Viterbo - Prevenzione, valutazione e trattamento dei sex offenders (detenuti per reati sessuali, ndr) negli istituti penitenziari europei. Acronimo di Protect, il nome del progetto presentato questa mattina nella sala stampa della cittadella della salute. Seduti al tavolo, Daniela Donetti, direttore generale della Asl, Pierpaolo D'Andria, direttore della casa circondariale Mammagialla, Fabio Vanni, direttore dell'ufficio IV del provveditorato regionale del Lazio, Abruzzo e Molise del Dap, e Luciano Lucania, presidente Simspe.

Tribunale - Mammagialla - Quattro mesi a un detenuto 38enne - Sta già scontando una pena di 30 anni per omicidio

Devasta cella e minaccia di tirare sanitari alla polizia penitenziaria, condannato

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Viterbo - (sil.co.) - Condannato un mese fa a 30 anni per omicidio, ieri gli è stata inflitta un'ulteriore pena di quattro mesi per avere devastato la cella del carcere di Mammagialla, minacciando di tirare alla polizia penitenziaria i pezzi dei sanitari divelti e poi fatti a pezzi, in preda alla furia più cieca.

Viterbo - Riccardo Magi, deputato radicale di +Europa, sul detenuto che sarebbe stato picchiato al carcere di Mammagialla

“Mi assicurerò che venga fatta luce sul caso De Felice”

Viterbo - Il carcere di Mammagialla Roma - "Oggi alla camera il governo ha risposto alla mia interpellanza urgente sul caso di Giuseppe De Felice, il detenuto picchiato selvaggiamente a inizio dicembre dagli agenti penitenziari nel carcere di Viterbo, al quale dopo il pestaggio è stata diagnosticata la perdita di udito in un orecchio". Lo annuncia Riccardo Magi, deputato radicale di +Europa.

Viterbo - Il protocollo è stato sottoscritto dal direttore generale dell'Asl Daniela Donetti e dal direttore della casa circondariale Pierpaolo D’Andria

Asl e Mammagialla, firmato il piano di prevenzione delle condotte suicidarie in carcere

Viterbo - Asl e Mammagialla firmano il piano di prevenzione delle condotte suicidarie in carcere Viterbo - Questa mattina, alla cittadella della salute di Viterbo, il direttore generale della Asl, Daniela Donetti, e il direttore della casa circondariale di Viterbo, Pierpaolo D’Andria, hanno firmato il piano locale di prevenzione delle condotte suicidarie, a tutela dei detenuti ristretti nel carcere di Mammagialla e ricoverati nel reparto di medicina protetta - malattie infettive dell’ospedale di Belcolle.

Viterbo - Sindacati di polizia penitenziaria soddisfatti dopo il vertice di ieri

“Criticità a Mammagialla, c’è l’impegno del prefetto”

Viterbo - L'incontro con il prefetto Giovanni Bruno Viterbo - "Criticità a Mammagialla, c'è l'impegno del prefetto". Sindacati di polizia penitenziaria soddisfatti dopo il vertice di ieri.Multimedia - Fotogallery: La protesta dei sindacati - Video: Le condizioni di lavoro della polizia penitenziariaArticoli: “A Mammagialla è difficile applicare pure le punizioni” - "Situazione critica a Mammagialla, un pericolo per il territorio""Rischiamo la rivolta dei detenuti o un'evasione""Un carcere allo sbando e in mano ai detenuti"Uspp e Cgil Fp: “Prefetto sensibile ai nostri problemi, presto incontrerà i vertici” - Mauro Rotelli (FdI): "Su Mammagialla subito un intervento alla Camera"
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR