__

Ronciglione - Pensionato accusato di maltrattamenti - L'esperto informatico al gup: "Quelle intercettazioni sono danneggiate e illeggibili, ma è possibile un ultimo tentativo"

Registra di nascosto la ex, perizia da rifare

Una veduta di Ronciglione Ronciglione - La ex lo accusa di maltrattamenti. Ma lui dice di essere in possesso di conversazioni che potrebbero scagionarlo. Intercettazioni scottanti che, sempre secondo l'uomo, un pensionato 76enne di Ronciglione, riguarderebbero la donna - 39 anni - e il suo presunto amante, entrambi romeni.Articoli: Nessuna traccia delle registrazioni scottanti… - Cacciato di casa dalla ex, sarà rito abbreviato - Cacciato di casa dalla ex, la registra di nascosto - Ha comprato casa e non può viverci

Tribunale - Ieri testimoni di nuovo in aula per essere ascoltati dai nuovi giudici

Crack Cev, corsa contro il tempo per la sentenza

Il processo Cev Viterbo - Crack Cev, è corsa contro il tempo per la sentenza. Nuova udienza ieri del processo per il fallimento della società partecipata viterbese. Partito con 37 imputati, è stato ridotto a sette dopo l'ultima ondata di prescrizioni. Davanti al tribunale sono tornati una decina di testimoni, già ascoltati da una precedente terna giudicante.

Tribunale - Il padre imputato e la madre vittima di maltrattamenti - In aula il racconto delle figlie della coppia

“L’ha presa per il collo, voleva soffocarla”

Ancora violenze in famiglia Viterbo - Il padre imputato. La madre presunta vittima di maltrattamenti. Le figlie, 20enni, testimoni, in aula, davanti al giudice: "Papà prendeva per il collo mamma, voleva soffocarla".

Vallerano - Violenta aggressione fuori da un bar - Il racconto della vittima: "Sono terrorizzato"

“Un colpo in faccia, poi mi ha massacrato”

Vallerano Vallerano - Violenta aggressione a Vallerano, all'esterno di un bar. In tribunale il racconto della vittima: "Mi ha colpito in faccia, arrivandomi alle spalle. Un colpo violento, sull'occhio. Ho cerato di difendermi, ma mi ha riempito di botte, calci e pugni. E ha continua anche quando sono finito a terra, inerme".Mette a soqquadro un bar e ferisce un uomo

Tribunale -Settimana di passione dopo pasqua - Oltre ai giudici di pace,si astengono anche i viceprocuratori onorari

Raffica di scioperi, a rischio decine di udienze

Un'aula di tribunale Viterbo - Raffica di scioperi al palazzo di giustizia, dopo Pasqua si preannuncia un'altra settimana di blocco in tribunale. A rischio rinvio decine di processi.  Oltre ai giudici di pace, si fermeranno anche i magistrati onorari.

Viterbo - Il vescovo Lino Fumagalli in tribunale per la benedizione di Pasqua - Parla a magistrati, avvocati e personale

“Anche l’imputato va rispetto”

Tribunale - Il vescovo Lino Fumagalli e la presidente Maria Rosaria Covelli Viterbo - (r.s.) - "Anche l'imputato va rispettato. E' una persona, in cui va cercato il bene". Il vescovo Lino Fumagalli parla a magistrati, avvocati e al personale del tribunale di Viterbo. L'occasione, la benedizione pasquale nell'aula della corte d'assise del palazzo di giustizia di via Falcone e Borsellino.FotocronacaIl vescovo in tribunale per la benedizione - slide

Tribunale - Fino al 14 aprile nuova astensione delle camere penali contro il decreto di riforma del processo - Udienze a rischio anche a Viterbo

I penalisti tornano a incrociare le braccia

Un'aula di tribunale Viterbo - I penalisti tornano a incrociare le braccia. Toghe di nuovo al chiodo per cinque giorni, dal 10 al 14 aprile. Dopo lo sciopero dal 20 al 24 marzo scorso, nuova astensione degli avvocati indetta a livello nazionale dall'unione delle camere penali. Udienze a rischio in tutta Italia, anche a Viterbo.

Tribunale - In sette erano finiti a processo per frode, ma per il giudice "non hanno commesso il fatto"

Carte di credito clonate per pagare le bollette, assolti

Viterbo - Il tribunale Viterbo - "Assolti, per non aver commesso il fatto". E' la sentenza del giudice Rita Cialoni nei confronti di sette persone che dovevano rispondere di frode. Secondo l'accusa avevano messo in piedi una sorta di banda: avrebbero clonato tre carte di credito di un uomo per poi pagare le bollette della luce.Gli clonano le carte di credito per pagare le bollette

Soriano nel Cimino - Ex capo della polizia locale a processo - In aula il racconto dell'ex segretario comunale, testimone della difesa

“Il comandante? Sempre professionale…”

Soriano nel Cimino Viterbo - "Il comandante? Sempre professionale". Parla, in aula, l'ex segretario del comune di Soriano nel Cimino, testimone della difesa nel processo a Enrico Del Gaudio. L'ex capo della polizia locale è accusato di truffa per aver timbrato il cartellino ed essersene andato.Articoli: L'imputato: “Non sono un furbetto del cartellino” - Il testimone dell'accusa: “Il comandante timbrava il cartellino e se ne andava” - Timbrava il cartellino e se ne andava, ex capo dei vigili a processo

Tribunale - Il giudice ha accolto la tesi della difesa dell'allevatore Gian Mauro Contena, unico imputato rimasto - Era accusato di detenzione illegale di una pistola

Processo Mamuthones chiuso con un’assoluzione

Operazione Mamuthones - Il blitz dei carabinieri - Nel riquadro Gian Mauro Contena Viterbo - A tre anni dal blitz dei carabinieri si è chiuso il processo Mamuthones. Con un'assoluzione. Per il giudice Silvia Mattei "non sussiste" il reato di detenzione illegale di una pistola di cui era accusato Gian Mauro Contena, uno dei tredici arrestati dell'operazione Mamuthones.

Tribunale - 50enne condannato per lesioni - L'aggressione al bar di via Pacinotti

Prende a sediate la ex e il rivale in amore

Viterbo - Il tribunale Viterbo - Prende a sediate la ex e il rivale in amore al bar di via Pacinotti, 50enne condannato per lesioni aggravate.Articoli: La ricostruzione dei carabinieri: “Sediate al bar, aggressione premeditata” - Sediate al rivale in amore

Tribunale - Sutri - Un anno e quattro mesi di carcere e 5mila euro di multa per la detenzione di 25mila foto e 9mila video pedopornografici - Assolto invece dall'accusa della condivisione del materiale

Bimbe nude sul pc, condannato

Sutri - Nel riquadro Rolando Fornaciari Sutri - Lo trovarono con 25mila foto e 9mila video pedopornografici nel computer, condannato. Un anno e quattro mesi di carcere, oltre a 5mila euro di multa. E' la pena che il tribunale di Viterbo ha inflitto a Rolando Fornaciari, l'imprenditore 38enne arrestato dai carabinieri di Sutri nel 2013, dopo una perquisizione in casa.

Tribunale - Mammagialla - La donna che doveva incontrare un detenuto, è stata scovata dai cani cinofili ed è finita a processo

Entra in carcere con la droga

Viterbo - Il carcere Mammagialla Viterbo - Doveva incontrare un detenuto rinchiuso nel carcere di Mammagialla. Ma ha pensato bene di entrare nel penitenziario viterbese con la droga tra le mani. La donna è finita a processo dopo essere stata scovata dai cinofili.

Tribunale - A tre anni di carcere per maltrattamenti e violenza sessuale nei confronti della giovane moglie

La picchia e la costringe a fare sesso, condannato

Un'aula di tribunale Viterbo - La costringe a sposarlo appena compiuti i 18 anni e a fare sesso anche con le mestruazioni. Poi ha iniziato a picchiarla, per gelosia. E' stato condannato a tre anni di carcere l'uomo finito davanti al tribunale di Viterbo per maltrattamenti e violenza sessuale nei confronti della giovane moglie.- Il racconto della vittima: “Costretta a fare sesso e picchiata per gelosia”

Tribunale - 27enne a processo - Aveva rubato pc, cellulari, oro e assegni

Va al lavoro e gli svaligiano la casa

Viterbo - Tribunale Viterbo - Va al lavoro e quando torna a casa la trova svaligiata. Un 27enne è finito a processo con l'accusa di furto. Avrebbe rubato oro, pc, cellulari e assegni.

Mammagialla - Condannato dal tribunale di Viterbo

Detenuto morde un agente

Viterbo - Il carcere Mammagialla Viterbo - Si taglia in testa e mentre viene portato in infermeria aggredisce gli agenti, mordendone uno al braccio. Il tribunale di Viterbo ha condannato un detenuto a otto mesi di carcere per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.Detenuto si taglia in testa, poi morde un agente

Viterbo - 58enne individuato dopo più di sei mesi di indagini

Fece scattare l’allarme bomba in tribunale, preso

Viterbo - Tribunale Viterbo - Fece scattare l'allarme bomba in tribunale, preso. La Digos e il commissariato di Velletri hanno arrestato P.R., 58enne romano con l'accusa di minaccia aggravata a corpo giudiziario.Allarme bomba in tribunale

Genio e sregolatezza - Dopo due ore e mezza di requisitoria dei pm - Dalle parti civili richieste di danni per più di un milione di euro

Appaltopoli, chiesti oltre 25 anni di carcere

Genio e sregolatezza, un'intercettazione ambientale Viterbo - Genio e sregolatezza, il più grande processo sull'appaltopoli viterbese, è ufficialmente entrato nella fase finale. I pm hanno chiesto, nel complesso, oltre venticinque anni di carcere per otto imputati. Le parti civili un risarcimento danni per più di un milione di euro.Genio e sregolatezza, processo al rush finale

Tribunale - Sutri - In aula il racconto della figlia di una donna vittima di maltrattamenti e soprusi da parte del compagno, maresciallo capo dell'esercito

“Ho visto mamma piena di lividi”

Sutri - Piazza del comune Sutri - Non ha mai visto la mamma mentre il compagno l'avrebbe massacrata di botte, ma le ha visto i lividi addosso: "Lividi su braccia, schiena e gambe". E' il racconto, in aula, di una 20enne di Sutri, figlia della donna che ha trascinato in tribunale l'ex compagno, maresciallo capo dell'esercito, dopo averlo denunciato per stalking e maltrattamenti.- Il racconto della vittima: “Mi ha massacrata di botte e chiesto un patto di sangue”

Tribunale - Per la prima volta un minore non dovrà deporre in una fredda aula penale, ma in un ambiente creato apposta per farlo sentire al sicuro

Processo per abusi su minori, vittima nell’aula protetta

Tribunale - La presentazione del nucleo per la difesa dei più deboli Viterbo - Per la prima volta è stato fissato un processo in cui una minore, presunta vittima di violenza sessuale da parte di un adulto, sarà sentita nell'aula protetta, attrezzata a misura di bambino, e non in una delle aule della sezione penale del tribunale destinate al dibattimento. “Tutelare i più deboli è sinonimo di civiltà”

Chef a processo - Lei lo lascia e lui la riempie di sms

“Torna con me o diffondo i tuoi video porno”

Un'aula di tribunale Viterbo - Lei lo lascia e lui, per vendetta, non solo le nasconde la coca in auto accusandola di spaccio e facendola arrestare, ma la riempie anche di telefonate, mail e sms: "Torna con me o metto i tuoi video porno sul web".Articoli: La vittima: “Per farmi tornare con lui, disse che aveva la leucemia” - I testimoni dell'accusa: “L’ex la minacciava e pedinava, lei era sfinita” - Nasconde la coca nell’auto dell’ex per vendetta - Gli sms: “Vi siete messi una spacciatrice in casa…” - Perseguita e calunnia la ex, chef ai domiciliari

Tribunale - Orte - Agenti della polstrada di Terni accusati di concussione ai danni di un camionista

Poliziotti a processo: “Dacci 300 euro e ti leviamo la multa”

Viterbo - Il tribunale Orte - Prima viene multato, poi riceve dai poliziotti una 'bizzarra' richiesti: "Dacci 300 euro e ti leviamo la contravvenzione". Immediata la denuncia dell'autotrasportatore, fermato nei pressi di un'area di servizio a Orte, ai carabinieri. Gli agenti della polstrada di Terni sono poi finiti a processo per concussione.

Tribunale - Ne risponde la titolare, accusata di bancarotta fraudolenta

Euroservice Catering, crack da 700mila euro

Il tribunale di Viterbo - Nel riquadro Anna Telesco Viterbo - Nuova udienza per il crack Euroservice Catering. A processo, davanti al collegio dei giudici, c'è Anna Telesco. L'imprenditrice è a giudizio con l'accusa di bancarotta fraudolenta, per il fallimento della sua azienda.

Tribunale - Montefiascone - A un anno e otto mesi - La donna era stata arrestata grazie a due commesse coraggio

Rapine sul lago, condannata

Montefiascone Montefiascone - Rapine sul lago di Bolsena, tra Montefiascone e Marta: donna condannata a un anno e otto mesi di carcere.Commesse coraggio fanno arrestare la ladra

Tribunale - Allevatore a processo - Piero Camilli, titolare di una società che lavora e vende carni, in aula come testimone: "Mai riscontrate anomalie"

Farmaci vietati somministrati a ovini da macello

Viterbo - Il tribunale Viterbo - Medicine romene vietate in Italia ma somministrate a pecore e agnelli, mettendo a rischio la salute degli ovini e pure degli umani (gli alimenti infatti avrebbero potuto contenere residui dei farmaci). Per questo un allevatore della Tuscia è finito a giudizio.

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564