--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Previsti tre concerti dal 17 al 20 giugno

Tuscia in jazz, arriva Roberto Gatto

Condividi la notizia:

Roberto Gatto

Roberto Gatto

– Dopo il successo dell’apertura di venerdì con Telesforo, il Tuscia in jazz si trasferisce a Bagnaia.

Dal 17 al 20 giugno il festival realizzerà quattro concerti nella frazione viterbese.

Si partirà il 17 dal centro storico con Aldo Bassi Trio. Aldo Bassi uno dei migliori trombettisti del panorama nazionale con importanti collaborazioni internazionali alle spalle, aprirà questa nuova tappa del Tuscia in Jazz. Ad accompagnarlo due giovani musicisti cresciuti al festival.

Enrico Mianulli, viterbese e vincitore del Jimmy Woode Award 2010 come miglior bassista, e Enrico Morello vincitore del Jimmy Woode Award 2009 come miglior batterista affiancheranno il trombettista nel concerto.

Il giorno 18 giugno alle 21,30 nel parco di Villa Lante di Bagnaia sarà il turno di due dei più importanti musicisti del panorama nazionale. Roberto Gatto e Fabio Zeppetella accompagnati dal talentuoso hammondista Leonardo Corradi.

Il 19 giugno si torna nel centro storico di Bagnaia con Karl Potter and Funk It Up. Il concerto dedicato al jazz con contaminazioni funk, vedrà come protagonista lo storico percussionista americano che vanta collaborazioni con Pino Daniele, Herbie Hancock, Lucio Battisti solo per citarne alcuni.

Il 20 giugno sempre nel centro storico la Lower Marion Band, una giovane orchestra proveniente dagli Usa chiuderà questa seconda tappa del Tuscia in Jazz.

Tutti i concerti saranno totalmente gratuiti.

“ Siamo felici – dichiara Italo Leali direttore del Tuscia in Jazz – dell’ottima partenza di venerdì. Partire subito con un sold out è sempre un buon inizio. Considerando poi, che per motivi di ordine pubblico, quello di Telesforo era l’unico concerto a pagamento. Siamo ancora più felice del tutto esaurito registrato venerdì alla sede della provincia. Tenevo particolarmente a questa tappa di Viterbo/Bagnaia ed al suo successo. L’inizio è stato ottimo.

Ora dopo Gegè Telesforo, Dario e Alfonso Deidda e Amedeo Ariano altri grandi artisti arriveranno a rendere omaggio al festival e alla città di Viterbo. Dal 17 al 20 giugno a Bagnaia porteremo Roberto Gatto, Fabio Zeppetella, Aldo Bassi, Karl Potter, Leonardo Corradi ed il meglio tra i nuovi talenti del jazz italiano.

Il tocco internazionale a questa tappa sarà poi dato dalla Lower Marion Band ed i suoi 22 ragazzi dagli Usa. Da settembre ci metteremo al lavoro per regalare al capoluogo e Bagnaia un festival ancora più ampio e coinvolgente. Vorrei ringraziare l’assessore Fraticelli ed il consigliere Torromacco per aver voluto e permesso di realizzare questo nuovo appuntamento del Tuscia in Jazz.”

Dopo Bagnaia il festival si trasferirà per un giorno a Canepina, dove anche qui si esibirà la Lower Marion Band, per tornare dopo una pausa di venti giorni, l’organizzazione sarà impegnata nella realizzazione della 43 edizione del Festival Internazionale del Jazz della Spezia, a Soriano nel Cimino la tappa più importante del Tuscia in Jazz e dove si terranno anche le masterclass internazionali del festival ed il Jimmy Woode Award 2011. Qui per 16 giorni consecutivi si alterneranno concerti, clinic, jam session e tanto altro.

Il festival si chiuderà poi a Bagnoregio dal 3 al 7 agosto con il Civita Summer Jazz che quest’anno presenta di nuovo un programma di livello mondiale con artisti come Enrico Pierannunzi, Eddie Gomez, Dave Kikosky, Joe La Barbera, Salvatore Buonafede e Maurizio Giammarco.

Per info 393 9511130 italoleali@tusciainjazz.it www.tusciainjazz.it


Condividi la notizia:
13 giugno, 2011

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR