Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Spettacolo - Al festival Italian Jazz Days

Tuscia in jazz a New York

Condividi la notizia:

– Anche quest’anno il Tuscia in Jazz Festival è stato chiamato a rappresentare l’Italia a New York, durante l’Italian Jazz Days il festival dedicato al jazz italiano che si tiene durante il periodo dei festeggiamenti del Columbus Day.

Il festival americano promosso dall’Istituto di Cultura Italiano di New York in collaborazione con Jazz at Lincoln Center e prodotto dalla TwinsMusic Enterprise rende omaggio al legame storico che unisce il jazz americano all’Italia.

Molti dei grandi interpreti internazionali del jazz sono infatti di origine italiana. Per questa edizione musicisti italo-americani come George Garzone, John Patitucci, Joe Magnarelli e Pat Labarbera suoneranno nei club della grande mela affianco a musicisti italiani come Antonio Ciacca, Fabio Zeppetella, Marco Panascia e Luca Santaniello solo per citarne alcuni.

Il Tuscia in Jazz durante questo periodo avrà un risalto di prima importanza all’interno della manifestazione.

Al Dizzy Coca Cola jazz Club del Jazz at Lincoln Center si esibirà infatti Luke Celenza con Francesco Ciniglio. Luke Celenza, giovanissimo pianista italo-americano, è il vincitore dell’edizione 2011 del Jimmy Woode Award, premio internazionale dedicato agli under 30 che si tiene durante il Tuscia in Jazz, dove di è aggiudicato i premi come miglior band, miglior nuovo talento e migliore pianista.

“ Sono due anni – dichiara Italo Leali direttore del Tuscia in Jazz – che i vincitori del premio Jimmy Woode, grazie ad Antonio Ciacca direttore artistico dell’Italian Jazz Days, si esibiscono dal Jazz at Lincoln Center. L’anno passato era toccato a Eugenio Macchia ed il suo trio, che poi questa estate ha registrato con la nostra etichetta il suo primo disco con George Garzone al sax. Quest’anno è invece il turno di questo straordinario giovane pianista Luke Celenza di soli 19 anni e del suo trio con Francesco Ciniglio e Marco De Tilla. In estate anche loro registreranno il loro primo disco con l’etichetta del festival. La possibilità per i vincitori di esibirsi in uno dei club più importanti del mondo è un’occasione unica per il lancio della loro carriera. Da sempre come festival abbiamo prestato un’attenzione particolare alla formazione ed al lancio dei giovani talenti.

Al Tuscia in Jazz i giovani che vengono a studiare o a partecipare al premio trovano la possibilità di iniziare la loro carriera. Purtroppo spesso in Italia molte realtà organizzano premi per giovani con il solo scopo di riempire a costo zero i buchi nei loro programmi. Noi quando abbiamo istituito il premio avevamo intenzione di creare un’occasione per questi giovani per il loro futuro. Il fatto che da noi incidono dischi e si esibiscono in importanti istituzioni del mondo del jazz come il Dizzy del Jazz at Lincoln Center sono la prova che come festival teniamo veramente al loro futuro.

Ovviamente siamo anche grati all’organizzazione dell’Italian Jazz Days ed al suo direttore per aver creduto in noi e per averci chiamato per tre anni consecutivi a rappresentare il jazz italiano nella grande mela. Un grazie particolare va poi alla Fondazione Carivit che dal primo anno ci ha aiutato economicamente a realizzare questo grande sogno di portare il Tuscia in Jazz nel tempio del jazz mondiale. Senza di loro e la Camera di Commercio che da subito hanno capito l’importanza, anche da un punto di visto d’immagine del nostro territorio, di portare il nostro nome nella grande mela avremmo perso una grande occasione.”

Dal 1 al 10 ottobre anche la Tuscia con il suo festival saranno a New York per rappresentare un progetto e un territorio che nulla ha da invidiare a tante realtà italiane.


Condividi la notizia:
14 settembre, 2011

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR