Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - I sindacati: "La situazione è insostenibile, speriamo nelle promesse dell'assessore Zucchi"

Polizia locale al collasso

Condividi la notizia:

La polizia locale

La polizia locale

Riceviamo e pubblichiamo – Ormai è emergenza. Il Comune è sempre più in ritardo per definire le problematiche della polizia locale. Senza l’arrivo di nuovi agenti non si riuscirà a sopperire alle esigenze di un Comune capoluogo di provincia le cui necessità sono costantemente in crescita.

Con l’avvicinarsi del nuovo anno e delle festività natalizie i pochi agenti attualmente in organico non riusciranno più a coprire tutte le emergenze di una città con una viabilità “medioevale” ma con un numero di autovetture procapite tra i più alti in Italia.

Come se non bastasse alla cronica carenza di personale si aggiungono i prossimi pensionamenti, le assenze per malattia, maternità e per le recenti aggressioni.

A causa di ciò gli agenti dovranno sobbarcarsi turni di lavoro sempre più pesanti e vedere come “miraggi” ferie e permessi. Saranno tutti impegnati, quasi esclusivamente, per cercare di “districare” gli inevitabili ingorghi causati dal fiume di macchine che si riversa a Viterbo, in questo periodo, da tutta la provincia.

Ciò significa che le frazioni, già da tempo dimenticate, verranno totalmente abbandonate e che il lavoro degli uffici (residenze, infortunistica, sanzioni, permessi) sarà notevolmente rallentato perché il personale addetto verrà utilizzato per i servizi di viabilità.

Tutto ciò basterà, o bisognerà nuovamente ed impropriamente visto l’espletamento di funzioni che sono estranee al ruolo e alle competenze istituzionalmente e normativamente attribuite al personale volontario, ricorrere al personale della Protezione civile, come avviene da tempo, per tutte le manifestazioni autorizzate da detta amministrazione?

D’altro canto siamo in costante emergenza. L’unico spiraglio di luce sono le parole dell’assessore alla polizia locale Sandro Zucchi che dichiara pubblicamente sulla stampa locale di far assumere, sei o otto unità a tempo determinato per tamponare questa carenza di personale, come già avvenuto con profitto, nel periodo dell’emergenza estiva.

Ci auguriamo che queste non rimangono solamente parole ma che, l’assessore, a tutela del suo assessorato, per il beneficio del corpo della polizia locale e delle necessità della città, riesca a far valere il suo peso politico all’interno di un’amministrazione da tempo latitante.

Cisl Fp
Uil Fpl
Confsal-Fenal
Sulpm


Condividi la notizia:
5 novembre, 2011

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR