--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Emergenza maltempo - Ieri sera ha fioccato sui Cimini - Scuole aperte a Viterbo e Civita

Neve, si rischia di tornare punto e a capo

Condividi la notizia:

Un piccolo trattore - spazzaneve

La neve torna a cadere sulla Tuscia

La neve è torna a cadere sulla Tuscia ieri sera, 7 febbraio

Bagnaia sommersa dalla neve

– Emergenza neve tutt’altro che superata nella Tuscia, ieri sera ha ripreso a nevicare per qualche ora sui Cimini a San Martino, Ronciglione e Vitorchiano e dietro l’angolo c’è una nuova perturbazione.

Precipitazioni nevose sono previste per le giornate di venerdì e sabato. Stessa intensità delle precedenti. Se le previsioni meteo saranno confermate, il rischio è di ritornare punto e a capo (fotocronaca 7 febbraio Viterbo: Centro storico 1 Centro storico 2).

Nel frattempo le strade sono state liberate e percorribili, seppure con l’obbligo di catene o gomme termiche, eppure ieri le provinciali Capraccia, Bolsenese, Acquarossa e Maremmana sono state nuovamente chiuse. 
Tutta colpa del vento che spazza la neve dai cumuli a bordo strada in mezzo alla carreggiata.

Col freddo si ghiacciano, rendendo rischiosa la circolazione. Difficoltà nel transitare lungo la Cimina. 
Ogni giorno la Provincia sparge 1200 quintali di sale, ma le temperature glaciali non rendono il compito semplice. Anche oggi si raggiungeranno i meno cinque gradi e la massima non supererà zero gradi, mentre in tarda mattinata potrebbe cadere qualche fiocco di neve.

Difficoltà a Viterbo in particolare a porta Romana. Largo don Alceste Grandori e via delle Monache sono invase dal ghiaccio.
A via Genova i vigili del fuoco sono intervenuti per mettere in sicurezza una caldaia. Un tubo dell’acqua era scoppiato e l’acqua si era solidificata sul palazzo.

In località Settevene a Nepi la neve ancora impedisce ai residenti di muoversi e a Belcolle è emergenza sangue. La Asl invita a recarsi al centro dell’ospedale centrale per le donazioni.

Sul fronte collegamenti, la Roma – Cesano – Viterbo ha ripreso l’attività, ma diverse corse accusano ritardi, è sospeso invece il tratto extraurbano della Civita Castellana-Viterbo. A Civita oggi scuole aperte, con attività didattica non a pieno regime. Riaprono gli istituti scolastici pure a Viterbo, compresi gli asili comunali, salvo ripensamenti dell’ultimo secondo. Il sindaco Marini, tanto per creare un po’ di confusione in più di quella che già c’è, ha dichiarato ieri sera: “Valuterò in mattinata, alle 6,30, l’eventuale chiusura”.

Le scuole restano chiuse a Corchiano, Soriano nel Cimino, Caprarola, Canepina, Fabrica di Roma, Faleria, Castel Sant’Elia, Vignanello, e Ronciglione.


Condividi la notizia:
8 febbraio, 2012

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR