--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bufera su tutta la provincia - Il manto bianco ha superato i 50 centimetri in molte località - Numerose case isolate nelle campagne - A Viterbo scuole chiuse il 13 febbraio - Ricomincia a nevicare

Vento, freddo e neve sulla Tuscia

Condividi la notizia:

In campo i mezzi di Unindustria

In campo i mezzi di Unindustria

Parco delle mura innevato

Tarquinia - Parco delle mura innevato

Viterbo - Via Ascenzi

– Maltempo, massima allerta in tutta la Tuscia, la situazione è particolarmente critica per le precipitazioni nevose continuate durante la notte. E oggi non sono previsti miglioramenti, almeno fino al primo pomeriggio, ancora precipitazioni nevose e temperature al di sotto dello zero. Con il manto nevoso che in molte località della Tuscia ha superato i 50 centimetri. Molte le abitazioni rimaste isolate nelle campagne (gallery: La Tuscia il giorno dopo la bufera – foto lettoriIl giorno dopo – foto lettoriViterbo il giorno dopo la bufera * ieri: La situazione alle 10,20La situazione a Viterbo alle 9,20La situazione a Viterbo alle 8,20 ).

I mezzi della Provincia lavorano ininterrottamente, ma non tutte le vie possono essere raggiunte. La viabilità è garantita soltanto su Cassia, Superstrada e in altre arterie importanti. L’invito è a non mettersi assolutamente in viaggio, neppure con le catene e le gomme termiche (video: La nevicata sulle strade della Tuscia).

Le precipitazioni che ieri sono cadute copiose, stavolta non hanno trovato Viterbo impreparata. I mezzi in giro nel capoluogo fin dalle prime ore del mattino hanno liberato le strade più importanti dalla neve, garantendo il passaggio delle vetture. Mezzi messi a disposizione  da Unindustria Viterbo e dalle organizzazioni degli agricoltori. Vale comunque l’invito alla massima prudenza.

Invito che pure il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola ha fatto ai suoi concittadini: non uscire di casa, se non per ragioni di stretta necessità.

Situazione difficile a Soriano nel Cimino, dove nel pomeriggio i mezzi di Protezione Civile e Comune si sono dovuti fermare a causa della bufera di neve.

A Carbognano ha nevicato ininterrottamente dalle sei del mattino, così come a Montefiascone, dove sono stati superati in alcuni punti i cinquanta centimetri. Neve record anche a Bagnaia e forti disagi pure a Vallerano.

Una giornata di duro lavoro per i vigili del fuoco, intervenuti in particolare nella zona nord della Tuscia. A Valentano e Cellere molte macchine sono rimaste in panne o uscite fuori strada per colpa del terreno scivoloso e del vento forte della bufera. Tanti anche i sopralluoghi per mettere in sicurezza tetti, terrazzi e balconi pieni di neve che sono stati puliti e sgomberati per evitare crolli o rotture di intonaco dei muri. Molte persone sono dovute ricorrere alle cure del pronto soccorso per traumi dovuti a cadute e traumi causati dalle avverse condizioni meteo.

Anche oggi la linea ferroviaria con Roma è interrotta, mentre molte farmacie restano aperte nel capoluogo.

E proprio a Viterbo si è registrata una corsa agli acquisti nei supermercati aperti. Presi d’assalto gli scaffali con i generi di prima necessità, introvabili le catene per auto.

A causa del maltempo, rinviate praticamente tutte le iniziative in programma nel viterbese, tra cui la sfilata del carnevale a Civita Castellana.

Ieri a Viterbo per una riunione in prefettura la governatrice del Lazio, Renata Polverini (gallery: La Polverini a Viterbo).


Condividi la notizia:
11 febbraio, 2012

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR